Il calcio con analisi di Paolo Liguori su Roma e Juventus

venerdì 07 agosto 2020

Queste le notizie commentate da Davide Giacalone nella rassegna stampa di venerdì 7 agosto 2020: la desecretazione, ottenuta dalla Fondazione Luigi Einaudi, dei verbali del comitato tecnico scientifico tra febbraio e marzo scorsi. Non sarebbero però stati pubblicati tutti ed è errata l’interpretazione dei giornali i quali sostengono che il comitato abbia chiesto meno restrizioni di quelle poi imposte dal Governo (non avrebbero previsto il lockdown totale). Il Cts infatti avrebbe suggerito di chiudere le zone più infette già il 28 febbraio ma il dpcm di chiusura totale è arrivato l’11 marzo, ben 10 giorni dopo. Il dossier Autostrade/Benetton non è ancora chiuso: la trattativa è ancora in atto e il prezzo dell’uscita dall’azionariato non è stato ancora fissato. A farne le spese potrebbero essere i contribuenti e i correntisti postali attraverso Cassa Depositi e Prestiti. Occorre però che sia la magistratura ad attribuire, se ci sono, le responsabilità. Le affermazioni definite sessiste del leghista Roberto Calderoli sulle preferenze di genere, per il senatore: “la doppia preferenza di genere danneggia il sesso femminile perché normalmente il maschio è più infedele”.

Abbiamo parlato con Simone Marchetti, direttore di Vanity Fair Italia, del nuovo numero della rivista "Il sorriso delle donne". Amori estivi, tendenze e gossip della stagione calda, incluse le foto di Paola Turci e Francesca Pascale insieme in barca.
Il direttore ci ha raccontato di come ha conosciuto Paola Turci a New York: “Ho conosciuto una donna libera, incredibile che non riesci ad incastrare in nessun luogo comune. Il suo amore estivo con la Pascale credo faccia parte di questa libertà. Di questa storia però mi sorprende la pruderie un po’ giudicante, oggi il problema è chi giudica non chi ama”.
Tra le donne ritratte in questo numero della rivista anche le nostre dj Daniela Collu e Jessica Brugali. Simone parlando di Daniela ci ha detto: “Ha un’ironia così progressista da insegnare anche agli uomini ad amare”.
Sul diverso approccio del sentire comune nei confronti dell’omosessualità femminile rispetto quella maschile ci ha detto: “Il problema è continuare a pensare che l’omosessualità non sia come l’eterosessualità, probabilmente se Paola Turci fosse in vacanza con un uomo nessuno se ne occuperebbe”.

“Le coppie perfette esistono solo nei negozi di scarpe” è la frase che ci ha regalato oggi Don Antonio Mazzi, fondatore della comunità Exodus.

Il colosso Snam ha deciso di puntare moltissimo sull'idrogeno, come fonte d'energia pulita. Una novità clamorosa e possibile. Quali le ricadute per tutti? Ne abbiamo parlato con l'AD di Snam, Marco Alverà che è anche autore del libro 'Rivoluzione Idrogeno', edito da Mondadori.
“Utilizziamo l’energia solare per spezzare le molecole di acqua (H20) e ottenete H2 (idrogeno) e O2 (ossigeno) – ci ha spiegato il dr Alverà – otteniamo così un gas da fonti totalmente rinnovabili. L’idrogeno è l’elemento più abbondante che c’è nell’universo, il 75 % del nostro corpo è composto da Idrogeno. L’idrogeno si comporta in modo simile ai gas di origine fossile, ne preserva i benefici in modo assolutamente rinnovabile. Fino a poco tempo fa i costi per produrlo erano molto alti ma stanno diventando molti competitivi e il 5 anni potrebbero raggiungere quelli del gas naturale.”
“L’idrogeno risolve il problema di stoccare e trasportare l’energia prodotta con il sole: si può utilizzare l’energia solare per produrre idrogeno che si può stoccare e trasportare più facilmente degli elettroni prodotti dal solare” - ha continuato l’AD di Snam – “Abbiamo messo a punto un piano in 10 mosse per arrivare ad avere in 5 anni l’idrogeno ad un prezzo paragonabile a quello del gas naturale.”

Parliamo di calcio, con la Roma che passa a Dan Friedkin, in campo ieri sera. Oggi, toccherà alla Juventus: con direttore editoriale di TG Com 24 Paolo Liguori. “La gestione Pallotta ha fatto un disastro, quando ha scoperto che non si faceva più lo stadio se ne è andato e ha lasciato la società in mano a plenipotenziari che avevano l’unico compito di vendere i migliori giocatori con lo scopo di far quadrare i bilanci. – ci ha detto il direttore e tifoso romanista - Adesso Friedkin ha davanti un compito difficilissimo: ricostruire la società, ricostruire la parte tecnica, selezionare un gruppo dirigente che abbia la passione e vincere qualcosa, perché i tifosi della Roma hanno fame di vittorie”. Su Juventus e Lione che s'incontreranno questa sera in Champions League ci da detto: “Sarà un banco di prova importante perché Sarri adesso ha una squadra difficile, che non è la sua ma è quella di Ronaldo. Il Lione è una squadra organizzata però sulla carta la Juventus è più forte. Dopo il Lione ci sarà la vincitrice tra Manchester City e Real Madrid, quindi non è una passeggiata di salute per questa Juventus.

Non Stop News è condotta da Fulvio Giuliani, Enrico Galletti e Luigi Santarelli.

Condividi questa puntata:

Il magazine di informazione di RTL 102.5.