Il GP d’Italia di F1 e i progetti (verdi) di Verona

domenica 06 settembre 2020

Nella rassegna stampa di oggi Davide Giacalone ha commentato le parole del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che avrebbe voluto  Mario Draghi a guidare l’UE e Sergio Mattarella di nuovo come capo dello Stato. Ha poi analizzato i dati di uno studio The European House-Ambrosetti che propone di digitalizzare le procedure perché in Italia i ritardi della giustizia civile costano 40 miliardi di Pil. Sempre in ambito economico Davide Giacalone ha parlato dei possibili tagli del 2,8-3% per ogni anno di anticipo sulla pensione: una quota 100 penalizzata con tagli agli assegni (martedì si terrà un incontro governo-sindacati per evitare lo scalone). I no mask sono scesi in piazza a manifestare e fanno bene a farlo: in Italia c’è la libertà di espressione. Infine due storie: il guarani’ (lingua originale del Paraguay ora più parlata dello spagnolo portato dai conquistadores) e il francese Alain che ha chiesto il suicidio assistito e vorrebbe farsi morire in diretta social (ma FB lo ha bloccato). 

L’attualità politica vede in primo piano il premier Giuseppe Conte. Con Francesco Bechis, giornalista di Formiche.net abbiamo commentato le parole del Presidente del Consiglio: “Resto anche se si perde, avevo pensato a Mario Draghi come Presidente della Commissione Europea ma mi disse che era stanco”. E poi un pensiero anche ad un Mattarella bis a capo dello Stato.

Conosciuta come attrice di cinema e tv, da pochi giorni Camilla Filippi è in libreria con il suo primo romanzo: “La sorella sbagliata” edito da Harper Collins. Due sorelle, dopo la morte della madre, affrontano un viaggio lungo l’Italia ed è l’occasione per conoscersi meglio. Perché una è affetta da disabilità, l’altra no. “Ho deciso di ambientare il romanzo nel 1978 - l’anno del rapimento Moro - perché fu anche l’anno della legge che obbligava le scuole ad includere i disabili in classe. Questa è una storia anche a tratti leggera e ironica sul significato di parole come diversità o normalità” ha spiegato l’autrice.

I risultati delle qualifiche di ieri lasciano poco spazio alle speranze per la gara di oggi. Le Ferrari di Leclerc e Vettel sono troppo indietro, ma Carlo Vanzini di SKY Sport F1 avverte: “Non vorrei che nel pensare al disastro rosso si perdesse di vista il super risultato di Lewis Hamilton di ieri, ha segnato il record. Lo sport è fatto di ere: questa non è più l’era della Ferrari, ma quella della Mercedes. Per vincere qualcosa bisognerà aspettare il prossimo anno”. Vanzini sottolinea comunque la grande emozione di correre su un circuito come quello di Monza e celebra la vittoria di Mick Schumacher in F2: “ricordo quando anni fa vinse per la prima volta e papà Michael si mise a piangere per la commozione”. 

L’arena di Verona è un palcoscenico naturale, ma sono già iniziati i lavori per renderla il palcoscenico perfetto per la serata del Powerr Hits Estate. Il sindaco della città Federico Sboarina scherza sul rumore dei lavori in corso che sente anche dal suo ufficio e poi annuncia una bella novità per Verona: “Stiamo per realizzare un imponente progetto ecologico: una sorta di Central Parck, un polmone verde da mezzo milione di metri quadrati”. L’area convertita a parco (con servizi per la popolazione) sarà quella che collega la zona periferica della Fiera al centro della città”. E poi un invito alla serata finale del Power Hits Estate dall’Arena: “Finalmente ci vedremo di persona, io sarò lì per tutta la serata”. 

Si esibirà con tre canzoni dal vivo Gianna Nannini, uno dei super ospiti della serata finale del Power Hits Estate di mercoledì 9 settembre all’Arena di Verona. “Ho passato l’estate con il mio pianoforte e le passeggiate” ha raccontato Gianna Nannini “ma adesso abbiamo bisogno di far ripartire la musica perché siamo animali sociali”. “Sul palco dell’Arena farò tre canzoni, sarà l’emozione di un vero concerto: presenterò anche al pianoforte la mia versione de “La donna cannone” che ho cantano per il progetto I love my radio”. Su questa esperienza dice: “E’ sempre complicato cantare le canzoni degli altri, ancora di più se sono state scritte da un uomo e ricantate da una donna o viceversa”. “Sto preparando delle sorprese per il 2021, ho registrato a Nashville un disco suonato live in studio, una cosa che non si fa da tempo perché di solito ora le tracce sono separate dal computer. Suonare insieme fa la differenza. Ed è proprio quello che manca ora: fare musica insieme”.

Non Stop News condotto da Enrico Galletti, Barbara Sala, Luigi Santarelli .

Condividi questa puntata:

Il magazine di informazione di RTL 102.5.