L’attualità di 'Le più belle frasi di Osho', la mascherina e il bon ton

mercoledì 19 agosto 2020

Tra le notizie riportate dai quotidiani in edicola questa mattina, in rassegna stampa insieme a Davide Giacalone si è parlato del manifesto per la crescita di Mario Draghi, che denuncia il rischio per il futuro dei giovani. Giacalone è d’accordo con l’ex governatore della BCE: i finanziamenti in arrivo devono essere utilizzati per creare debito buono (per la crescita) e non debito cattivo (per finanziare la spesa corrente); il rebus del rientro a scuola, tra banchi che non ci sono e distanziamenti difficili da ottenere; rinviati molti matrimoni a causa della pandemia, in Puglia un Bonus di 1500 euro per gli sposi. "Quella dei matrimoni è un’industria fiorente, avrebbe più senso pensare a sgravi fiscali per il settore piuttosto che spendere a fondo perduto soldi che sono pur sempre dei contribuenti". La rassegna stampa si è poi chiusa con il ricordo di Davide Giacalone di Cesare Romiti, storico manager Fiat scomparso ieri.

Abbiamo parlato con l'esperto di bon ton Nicola Santini di mascherine. Dove poggiarla quando la si deve togliere in pubblico? Essendo un indumento strettamente personale al pari della biancheria intima e degli occhiali, occorre portarsi dietro un apposito sacchetto in cui riporla, sia per discrezione che per motivi igienici. Meglio non legarla al gomito o lasciarla a penzoloni delle orecchie. L’esperto ha infine ricordato che al bon ton si accompagna sempre l’ecologia, quindi mai gettare a terra mascherine o guanti monouso. Appuntamento prossimamente con Nicola Santini per una nuova intervista sul modo corretto di starnutire in pubblico in tempo di pandemia.

Passato il Ferragosto è tempo di fare un primo bilancio della stagione estiva per gli albergatori italiani con Alessandro Nucara, direttore di Federalberghi. La crisi del settore è innegabile, le città sono deserte, manca quasi totalmente la componente di turisti stranieri, che normalmente costituiscono il 50% della clientela e che abitualmente scelgono l‘Italia come meta turistica. Le mete maggiormente penalizzate sono appunto quelle predilette dal turismo estero. Va un po’ meglio per i luoghi tradizionalmente prediletti dagli italiani. Il presidente Nucara ci ha parlato della proposta, spesso rilanciata anche da Davide Giacalone ai microfoni di RTL 102.5, di creare un grande portale di promozione turistica italiano indipendente, anche se, ci ha detto: “Occorre farlo bene, prevedendo un grande investimento. Per questo abbiamo avuto un incontro con Cassa Depositi e Prestiti. Occorre che sia efficiente, non dobbiamo creare l’ennesimo carrozzone solo per dire che lo abbiamo fatto. Adesso l’80% del mercato delle prenotazioni online è in mano a solo due grandi player internazionali che chiedono commissioni fino al 30%”.

Lo Spazio psicologia del dottor Raffaele Morelli oggi è dedicato all'età: quando diventa e deve diventare un peso, un ostacolo, e quando invece non dobbiamo darle peso? Lo psicoterapeuta ci ha detto: “L’età non deve mai essere un peso, le leggi dell’amore non appartengono al tempo, poiché quando ci innamoriamo ragioniamo con la passione. Con l’avanzare del tempo impariamo forse a gestire meglio le emozioni. La felicità della primavera non è come quella dell’autunno e così è per l’amore. L’amore della primavera non è come quello dell’autunno: in primavera tutto esplode”. Sulla durata di un rapporto in funzione dell'età invece il professore ha tenuto a precisare che non è l'età a determinare la durata di una relazione. A decretare la fine o meno del sentimento è il carattere di entrambi i componenti della coppia e la loro evoluzione del tempo".

E' stato nostro ospite Federico Palmaroli, autore delle vignette satiriche conosciute come “Le più belle frasi di Osho”, seguitissime sui social network. Tra le vignette diventati virali in tempo di pandemia Palmaroli ci ha segnalato quella sul provvedimento che prevede l’obbligatorietà della mascherina a fasce orarie, lui l’ha immaginata con una Cenerentola che dice al Principe Azzurro: “Mo’ te devo salutà che alle 6 comincia er contagio”. Sulla differenza nel fare satira su personaggi italiani o stranieri Federico ci ha confidato: “Quando faccio ironia su personaggi politici italiani vengo regolarmente contestato, criticato o anche insultato dai supporters di una o dell’altra parte, se invece faccio ironia su politici stranieri posso stare tranquillo”. Sono tanti invece i politici che, a differenza dei loro sostenitori, apprezzano i suoi celebri meme, da Di Maio a Salvini alla Meloni.

Non Stop News è condotta da Barbare Sala, Enrico Galletti e Luigi Santarelli.

Condividi questa puntata:

Il magazine di informazione di RTL 102.5.