Maurizio Costanzo: Gigi Proietti il più grande, secondo solo a Vittorio Gassman.

lunedì 02 novembre 2020

Il nostro editorialista, Davide Giacalone, è partito dal ricordo dello straordinario Gigi Proietti, scomparso questa mattina all’alba. Secondo Giacalone, fra le mille altre cose, la grandezza di Gigi Proietti è stata la capacità di essere ricordato da ciascuno di noi per uno dei suoi tantissimi, inimitabili momenti al teatro, al cinema o in televisione. Come se ciascuno potesse scegliere il proprio Proietti preferito. Una capacità di osservare e anche criticare la realtà, senza mai perdere il sorriso e la forza dell’ironia. Un ultimo dono, il poterlo ricordare così, senza cedere alla retorica e soprattutto senza rinunciare mai al sorriso. Sull’attesa del nuovo DPCM, invece, Davide Giacalone ha sottolineato la necessità di mettere mano al più presto all’ormai insostenibile dicotomia fra potere centrale e potere regionale. Se stiamo in stato di emergenza ormai dallo scorso mese di gennaio, ha sottolineato Giacalone, questo significa poter e dover accentrare le decisioni. Non si può andare avanti così, in balia di un regionalismo senza fine. Con il vice direttore de Il Fatto Quotidiano, Maddalena Oliva, abbiamo affrontato i temi relativi alla sfibrante attesa per il nuovo DPCM e le misure in arrivo. I cittadini, sottolinea Maddalena Oliva, finiscono per essere sballottati e perdere coesione, che sarebbe fondamentale nei delicati passaggi che ci attendono. Il governo è in palese difficoltà e non riesce più a garantire questa unità.



Abbiamo ricordato, poi, la straordinaria figura di Gigi Proietti con Maurizio Costanzo. Costanzo ha parlato innanzitutto degli anni in cui vivevano nello stesso palazzo, a Roma, lui giovane conduttore in radio e Proietti già straordinario attore di teatro. ‘Ho un grandissimo ricordo - ha sottolineato Costanzo - di quegli incontri al mattino sul pianerottolo, su cui si affacciavano le nostre abitazioni. Secondo Maurizio Costanzo, Gigi Proietti è sì stato uno straordinario attore di cinema e televisione, su tutte la sua interpretazione del maresciallo Rocca, ma al teatro ha raggiunto delle vere e proprie vette. ‘Per me, ricorda Costanzo, dopo Vittorio Gassman, è il più grande di tutti’.



In vista dell’appuntamento di questa sera con i Pinguini Tattici Nucleari, protagonisti della Suite 102.5 Prime Time Live. Il frontman del gruppo, Riccardo Zanotti, ha sottolineato il piacere di poter tornare a fare musica dal vivo, dopo tanti mesi di pausa forzata. Sarà un’ora, ha sottolineato, in cui cercheremo in tutti modi di provare sensazioni positive, in questi giorni così difficili a causa della pandemia, ma anche scossi dall’addio a Gigi Proietti e a un altro grande dello spettacolo, come Sean Connery.


Conclusione di Non Stop News affidata al presidente della regione Liguria, Giovanni Toti. Quest’ultimo, al centro di una furibonda polemica per un suo tweet sugli anziani e il loro non essere indispensabili da un punto di vista economico. Toti ha ribadito di scusarsi ancora per la forma del tweet indubbiamente errato, ripetendo però che non devono esistere argomenti tabù. Secondo Toti, considerato che le vittime del Covid sono perlopiù anziane, la generazione degli over 70 va assolutamente difesa, riservando loro fasce orarie nei servizi pubblici e nei supermercati e buoni taxi, per spostarsi senza dover usare i mezzi pubblici. ‘Possiamo discutere di queste misure o no?’, si è polemicamente a sua volta chiesto il presidente della Liguria.


Non Stop News, condotto da Giusy Legrenzi, Fulvio Giuliani e Pierluigi Diaco.

Condividi questa puntata:

Il magazine di informazione di RTL 102.5.