Non Stop News - le ragioni del sì e del no per il referendum sul taglio dei parlamentari

giovedì 03 settembre 2020

In Non Stop News la rassegna stampa dei principali quotidiani nazionali insieme ai commenti di Davide Giacalone. La maggioranza delle prime pagine riportano come notizia di apertura la positività al Covid-19 dell'ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. E di pandemia da Coronavirus si continua inevitabilmente a parlare. Si avvicina l'inizio della scuola, ma restano dubbi sui protocolli da adottare in caso di positività da parte di uno studente o un docente. Si potranno effettuare tamponi rapidi a scuola, ma solo in Veneto o in Lazio. Scontro ieri in Parlamento sulla norma riguardante i vertici dei servizi segreti; "uno scontro che nessuno ha capito" secondo Davide Giacalone. Dagli esteri, hanno fatto il giro del mondo le parole della cancelliera tedesca Merkel sul dissidente russo Navalnyj: "Avvelenato, abbiamo prove certe". In chiusura, il ricordo di Davide Giacalone di Philippe Daverio, critico e storico dell'arte scomparso nella giornata di ieri.


Sono ore cruciali per molti studenti. Al via oggi i test di medicina per le università statali. Ne abbiamo parlato insieme al professor Giovanni Poggio, dirigente scolastico e consigliere di Almadiploma. "La preparazione degli studenti per i test, come ogni anno, è partita da ottobre e novembre dell'anno scorso. Poi le scuole sono state chiuse e gli studenti hanno dovuto continuare a prepararsi a casa". Per gli esami di Stato, la circolare ministeriale prevedeva ulteriori date, diverse da quelle principali, per permettere a studenti contagiati - o venuti a contatto con dei casi sospetti - di svolgere comunque gli esami. "Era una ipotesi che si sarebbe dovuta prevedere anche per i test d'ingresso" commenta Poggio.


Nazionale di calcio in ritiro in questi giorni a Coverciano. Una nazionale che parte non in perfetta forma, con l'infortunio di Bernardeschi e, prima ancora, con l'esonero di Tonali. Intanto è stato presentato il calendario della nuova stagione di Serie A, si partirà il venti di settembre. Ci saranno tre interruzioni per gli impegni della nazionale e sei turni infrasettimanali. "Le nuove tempistiche di quest'anno così particolare influiranno sicuramente sull'andamento del campionato". Commenta così Franco Ordine, editorialista de Il Giornale. "Se dovesse esserci un rinvio, ad esempio per maltempo, sarà difficile trovare una nuova data per recuperare".


Gli italiani saranno chiamati, domenica 20 e lunedì 21 settembre, a esprimersi sulla riforma che prevede la riduzione del numero dei parlamentari. In attesa del referendum, in diretta in Non Stop News le ragioni del 'sì' e del 'no' insieme all'onorevole Gianfranco di Sarno del Movimento Cinque Stelle e all'onorevole Simone Baldelli di Forza Italia. Secondo il deputato pentastellato "le ragioni del 'sì' sono fortemente sostenute. Abbiamo dato la possibilità ai cittadini di esprimersi, era un nostro obiettivo che ora abbiamo tradotto in realtà dando la parola al popolo. Tagliando il numero dei parlamentari rientriamo in una media europea. Un Parlamento più snello avrà maggiore velocità". Per il fronte del 'no', il deputato di Forza Italia risponde: "Se il problema è il risparmio, si sarebbero potuti tagliare il Cnel e il bonus monopattini. Il vero problema è il taglio della rappresentanza. L'insoddisfazione nei confronti del lavoro del Parlamento avrebbe dovuto portare ad una riforma del regolamento, non ad un taglio della rappresentanza. L'unico argomento per cui si vota 'sì' è la generica avversione nei confronti della classe politica. Il Parlamento non deve essere snello, deve lavorare per bene e fare le leggi".


Non Stop News condotto da Barbara Sala, Enrico Galletti e Luigi Santarelli

Condividi questa puntata:

Il magazine di informazione di RTL 102.5.