Un week di sport e motori: F1 e MotoGP

sabato 18 luglio 2020

Linea Diretta: gli umori dell’Italia che si sveglia,abbiamo parlato con i nostri ascoltatori.


In rassegna stampa con i commenti di Davide Giacalone: negoziati al consiglio europeo: il vertice parte tra i no, la trattativa sugli aiuti da 750 miliardi, Conte dice “non cederemo”; stato di emergenza: l’Italia valuta di prolungarla, la spagna chiude per aumento dei contagi; riaperture scuole, i sindacati sostengono che in questa situazione non e’ possibile fare lezione in presenza; intercettazioni Palamara, perche concentrarsi su queste e non sulle indagini?; monopattini pericolosi, incidente a Milano, donna in gravi condizioni per non aver dato una precedenza.


Giulia Prato (WWF): tranci di squalo, spacciati per pesce spada

Nei giorni in cui si festeggia la giornata mondiale degli squali il WWF lancia un report che denuncia la diffusa pesca illegale nei paesi del mediterraneo a danno degli squali e delle razze. Ne ha parlato in Non Stop News la marine officer del WWF Italia, Giulia Prato. "Il problema è molto serio. Nel Mar Mediterraneo, pur essendoci un elevato numero di specie di squali, più del 50% è a rischio estinzione". Tra le principali cause del problema figura la pesca illegale. Un fenomeno che porta ad acquistare, spesso inconsapevolmente, carne di squalo, spacciata per carne di altri pesci più pregiati, come il pesce spada.


Della Longa: (ASPI): "Entro luglio traffico più scorrevole in Liguria"

Vacanzieri e turisti in viaggio: i disagi e le code in Liguria riguardano soprattutto la A26 e la A10. "Sono presenti molti cantieri ma la fase critica è passata: le gallerie soggette a controlli sono numericamente diminuite" ha detto Luca Della Longa, responsabile esercizio direzione di tronco di Genova "la situazione è stabile. Mancano 65 gallerie e entro fine mese termineranno i controlli: la circolazione si normalizzera'".

Autostrade per l'Italia annuncia che continueranno altri cantieri ma la viabilità non dovrebbe risentirne perché saranno "invisibili".

Della Longa infine consiglia: "per limitate le code partenze migliori in tarda mattina o primo pomeriggio".


Max Biaggi: 63 gradi sull’asfalto, piloti e gomme a dura prova.

 Max Biaggi sulla prima giornata di prove libere del gp di Spagna di Jerez della Frontera: “Ieri 63 gradi sull’asfalto, piloti e gomme a dura prova. Benissimo Morbidelli, per gli altri italiani vedremo se è stata strategia, sono fondamentali le prove di oggi. Marquez ha preso un rischio con una scivolata, ma ci ha abituato a vederlo tornare in sella subito. Contromano? Non ricordo più se sia capitato anche a me. Quali moto sono meglio assestate dopo il lungo stop? Ancora la Honda di Marquez, ma occhio alla Yamaha di Quartararo. E incrociamo le dita in Moto3 per Fenati e Lopez del mio Max Racing Team”


Weekend di motori. La Formula 1 corre in Ungheria.

Ospite di Non Stop News è stato Carlo Vanzini di Sky Sport Formula 1. Miglior tempo nelle seconde prove libere sotto la pioggia per Sebastian Vettel, che "forse ha trovato un sedile per la prossima stagione - Aston Martin - ma che ora deve solo pensare ad andare forte". Riappacificazione in settimana intanto in casa Ferrari dopo il pasticcio in Austria, che simulando il passo gara sono secondi solo alla Mercedes. A Maranello "si sono guardati in faccia, è il momento dell'unione, non delle rivoluzioni". Per i tifosi "il colpevole è il team principal Mattia Binotto, che però ha la fiducia della presidenza. Marchionne diceva che se devi sostituire qualcuno, devi trovarne uno più bravo". E su Leclerc: "Ha altri pensieri, specialmente per il contratto quinquennale con la Ferrari".


Lirio Abbate: il libro inchiesta sulla mafia e Messina Denaro

"Per colpa dei giornalisti siamo in carcere: in molti mafiosi la pensano così, ma questo non fa altro che aumentare l'importanza del nostro lavoro. Per questo motivo ho sentito l'esigenza di scrivere un libro. Non sono stato l'unico a ricevere minacce, con me anche Massimo Giletti, da cui sono stato ospite in trasmissione" dice Lirio Abbate, giornalista e scrittore in libreria con "U Siccu. Matteo Messina Denaro. L'ultimo capo dei capi". Nel libro pubblicato da Rizzoli, il giornalista si domanda: chi protegge Il latitante più pericoloso d'Europa? Lo scrittore racconta l'intreccio di affari e politica e il peso dei segreti di Totò Riina e Graviano. Matteo Messina Denaro é latitante da tanto tempo, e tanti sono i poteri occulti che lo aiutano.


Non Stop News, condotto da Barbara Sala, Stefano Mannucci e Luigi Santarelli.

Condividi questa puntata:

Il magazine di informazione di RTL 102.5.