Weekend di sport e scuole chiuse in Campania

sabato 17 ottobre 2020

Davide Giacalone: il coprifuoco alle 22:00 e le vignette su Maometto in Francia. Nuova rassegna stampa insieme a Davide Giacalone. In apertura sui principali quotidiani nazionali in edicola il possibile coprifuoco alle 22:00 per contrastare la curva dei contagi, che negli ultimi giorni ha conosciuto un incremento. "Non è possibile che dopo tutti questi mesi di stato di emergenza, e quindi accentramento dei poteri, ci siano ancora dispute (tra il Governo e le regioni, o tra le regioni e il commissario Arcuri), è un modo infantile per nascondersi dietro a un dito". I dati sulla vendita delle mascherine, quasi assenti all'inizio della pandemia, con un calo tra maggio e giugno dovuto al caldo e al tempo trascorso all'aperto. 

Paolo Pacchioni (RTL 102.5): gli anticipi di Serie A e il derby Inter-Milan. Weekend di Serie A. Oggi quattro anticipi in campo a partire dalle 15:00 con Napoli-Atalanta; alle 18:00 Sampdoria-Lazio e il derby di Milano Inter-Milan. Chiuderà la giornata l'anticipo delle 20:45, tra Crotone e Juventus. "L'Inter sembra favorita, ma i rossoneri sono a punteggio pieno e hanno recuperato Ibrahimović" racconta Paolo Pacchioni. "L'Atalanta arriva al San Paolo di Napoli in testa alla classifica, con i partenopei che vorranno smaltire la rabbia della sconfitta a tavolino contro la Juventus".

Giulia Miatto (esperta di panificazione): come fare il pane, anche quando si è corto di lievito. Farine e lieviti. Ce ne sono molte tipologie, ma come orientarsi? Giulia Miatto, esperta di panificazione, ci ha dato qualche consiglio. "Volendo fare il pane, usando il lievito madre non ci sono ricette precise. Utilizzando il lievito tradizionale - continua Giulia Miatto -, la sua percentuale in peso deve essere circa uguale al 10-15% della massa di farina". Nel caso in cui si fosse sprovvisti di lievito, "possiamo ugualmente fare delle piadine o altre tipologie di pane senza lievito utilizzando il bicarbonato".

Francesco Persico (vicesindaco Azzano): un ricovero Covid da centomila dollari a seimila chilometri da casa. Negli ultimi giorni di febbraio, Francesco Persico, vicesindaco di Azzano San Paolo, un paese in provincia di Bergamo, si trovava a New York per motivi di lavoro. All'inizio alcuni sintomi riconducibili all'influenza, poi l'aggravamento della febbre e delle condizioni generali di saluto. Il ricovero in ospedale e una domanda da parte dell'ospedale: "Con cosa paga?" Dopo diciassette giorni il conto da pagare ammonta a centomila dollari, oltre che altri duemilacinquecento per aver effettuato ottocento metri in ambulanza. "La preoccupazione maggiore era per la mia famiglia lontana" racconta Francesco Persico. "Per fortuna tutto è andato nel migliore dei modi, e l'assicurazione sanitaria è riuscita a coprire le spese".

Max Biaggi: domani al via il gran premio di Aragon, il freddo posticipa la partenza. Weekend non solo di calcio, ma anche di motori. Al via domani, a partire dalle 15:00, il gran premio di Aragon, in Spagna. "Fa veramente freddo, più che in Francia" racconta Max Biaggi, l'inviato speciale di RTL 102.5. "Si è deciso quindi di posticipare tutte le partenze di un'ora per ottenere un livello minimo di temperatura, comunque non ottimale, ma che possa consentire una buona aderenza delle gomme". Buoni piazzamenti intanto per Romano Fenati e Alonso Lopez, del Max Racing Team.

Neri Marcorè (Lega del filo d'oro): l'appello per dare il proprio contributo scrivendo al 45514. Anche quest'anno RTL 102.5 sostiene la campagna della Lega del filo d'oro. "L'hashtag è #UnaStoriaDiMani perché con le mani possiamo venire in contatto con il mondo, e perché le mani sono l'unico modo per comunicare per chi non vede e non sente". Queste le parole di Neri Marcorè, testimonial della lega del filo d'oro. "Conoscere le loro storie aiuta a capire quanto sia importante il lavoro svolto dall'associazione e quanto sia importante donare". 45514 è il numero per dare il proprio contributo.

Marcello Festa (Giornale di Salerno) e Rosaria Chechile (portavoce genitori): le scuole si sono preparate, in Campania gli ultimi a riaprire e i primi a richiudere. Sta facendo discutere l'ordinanza di chiusura delle scuole in Campania emanata dal governatore Vincenzo De Luca. "Il suo provvedimento stride con quanto si è detto questa estate, quando si è sempre ripetuto che tenere aperte le scuole fosse la priorità del Paese". Questo il commento di Marcello Festa, direttore del Giornale di Salerno. "Il problema non è all'interno delle scuole, ma sui mezzi di trasporto". Prevista intanto questa mattina una protesta dei genitori, tra cui anche Rosaria Chechile: "Le scuole si sono preparate, ho tre figli e non c'è stato nessun caso di positività nelle loro scuole. Non è possibile che le scuole campane siano state le ultime a riaprire e ora siano le prime a richiudere".

Non Stop News condotto da Barbara Sala, Enrico Galletti e Luigi Santarelli

Condividi questa puntata:

Il magazine di informazione di RTL 102.5.