Cultura, un nuovo libro racconta il legame fra Montecitorio, l’Islam, le donne e l’Occidente

04 dicembre 2021, ore 11:00

Da un esperto di terrorismo internazionale ecco chiavi di lettura diverse: Sandro Menichelli, Direttore dell’Ispettorato di Pubblica Sicurezza presso la Camera dei Deputati del Ministero dell’Interno, parla della religione islamica e della condizione femminile

Sandro Menichelli, romano, Direttore dell’Ispettorato di Pubblica Sicurezza presso la Camera dei Deputati del Ministero dell’Interno, è un alto funzionario di pubblica sicurezza con una vasta esperienza sul campo in tema di prevenzione e contrasto alla criminalità organizzata, all'immigrazione illegale, al terrorismo di matrice religiosa a livello sia nazionale che internazionale. Dopo il successo del precedente volume, "Galassia Islamica. Le ragioni del terrore", affronta nel suo nuovo libro il delicato e discusso argomento della donna nell’Islam.


I temi

Ecco così tra gli altri i temi della comunità, della famiglia, dell'abbigliamento in generale e del velo in particolare, della sessualità, dell'aborto, del matrimonio, della poligamia maschile, del divorzio, dell'adulterio, dell'impegno attuale della donna nella società a livello lavorativo, politico, religioso anche nelle sue eventuali, terribili derive di tipo terroristico, così come del femminismo islamico. L'obbiettivo è quello di spiegare il contesto di riferimento di una realtà pulviscolare.


Il libro

Questo dunque L'ISLAM AL FEMMINILE, Gambini Editore, pp 272, Euro 18. Cosa vuol dire essere donna nell'Islam? Cosa comporta sul piano pratico? Può davvero costituire, come spesso si dice, una vera e propria espressione di un pericoloso oscurantismo medievale che ne declina il ruolo nelle moderne società in termini di completa sottomissione all'uomo? Concetti cari all'Occidente come quelli della dignità umana e del rispetto dei diritti dell'uomo rivestono per i musulmani la stessa centralità valoriale che assumono nella nostra tradizione culturale e giuridica? La donna musulmana ha o no il diritto di esprimere liberamente la propria personalità in condizioni di reale uguaglianza con l'uomo? E ancora, perché nelle nostre società occidentali la donna musulmana sembra atteggiarsi in un modo così peculiare rispetto alle altre donne, siano queste seguaci o meno di un'altra fede?


L’Islam

Con "L'Islam al femminile" Sandro Menichelli fornisce una risposta chiara a questi e ad altri interrogativi, proponendo in modo comprensibile e diverse chiavi di lettura dell'Islam, dapprima illustrandone le molte connotazioni generali, e, successivamente, nella sua specifica coniugazione al femminile, anche individuando e spiegando le ragioni sociali e religiose di tanti atteggiamenti che ancora oggi ai nostri occhi risultano spesso e volentieri incomprensibili.

Cultura, un nuovo libro racconta il legame fra Montecitorio, l’Islam, le donne e l’Occidente
Tags: Camera, donne, Islam, Montecitorio

Share this story: