Governo, lezioni sospese in tutta Italia

04 marzo 2020, ore 18:46

Stop a scuole ed atenei fino al 15 marzo. Vietati anche stadi, teatri e cinema

Alla fine il governo ha deciso la chiusura di scuole e università fino a metà marzo per ridurre i rischi di contagio del coronavirus. La decisione è stata presa ufficialmente solo dopo il parere del comitato tecnico-scientifico, e alla fine in sala stampa a Palazzo Chigi è arrivata la comunicazione formale del ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina e dello stesso presidente del Consiglio. E il premier Giuseppe Conte inoltre ha incontrato a Palazzo Chigi presidenti delle Regioni, sindacati, Anci (i Comuni), associazioni delle imprese.

PIU’ TERAPIA INTENSIVA

Intanto, è pronto il piano che aumenta del 50% i posti di terapia intensiva e del 100% nelle unità di pneumologia e malattie infettive. Prevista la turnazione reclutando anche operatori che svolgono attività in altre aree del Paese.

SPORT A PORTE CHIUSE

Nel frattempo via libera definitivo dell'Aula del Senato al primo decreto sull'emergenza. Ma l’esecutivo sta ultimando il nuovo provvedimento anti-crisi, insieme al decreto sulle sospensione delle lezioni. Si potranno tenere eventi e competizioni sportive ma a porte chiuse. Stop alle strette di mano, evitare gli abbracci e gli scambi di bottiglie e bicchieri, sono altre delle indicazioni. Inoltre, c’è il rinvio di manifestazioni pubbliche e private (anche cinema e teatri) che non garantiscano la distanza di sicurezza di almeno un metro. Tutte le persone anziane, non solo quelle affette da patologie croniche, dovranno limitare le uscite 'non strettamente necessarie' ed evitare luoghi affollati. L'approvazione delle misure di carattere economico è prevista nel Consiglio dei Ministri di domani.

Governo, lezioni sospese in tutta Italia
Tags: chiuse, coronavirus, scuole

Share this story: