Gli Artisti del Festival di Sanremo 2024

Anche se la categoria è unica, i 30 Artisti in gara provengono da realtà diverse: alcuni hanno già calcato il palco dell' Ariston e sono attesi come "grandi ritorni", altri provengono da realtà televisive come talent e programmi tv, altri ancora sono artisti appartenenti o molto amati dalla Generazione Zeta.

Ogni Artista si esibirà con un brano inedito. Ascolteremo tutte le 30 canzoni già nella prima serata del Festival di Sanremo di martedì 6 febbraio 2024. Nella seconda serata del Festival di Sanremo di mercoledì 7 febbraio 2024 e nella terza serata del Festival di Sanremo di giovedì 8 febbraio 2024, invece, si esibiranno rispettivamente 15 artisti a sera. Nella quarta serata del Festival di Sanremo di venerdì 9 febbraio 2024 - la serata delle cover -, tutti i 30 Artisti si esibiranno, accompagnati da un ospite (a meno che non siano due o più cantanti in gara), con una canzone del repertorio italiano o internazionale, purché pubblicata entro il 31 dicembre 2023. Anche nella serata finale del Festival di Sanremo di sabato 10 febbraio 2024, la quinta, si esibiranno tutti i 30 Artisti, ognuno col proprio brano inedito e, in chiusura, verrà decretata la canzone vincitrice della settantaquattresima edizione del Festival di Sanremo.

Dalle 21.00 di martedì 6 febbraio, RTL 102.5, in collaborazione con EarOne, ti regala l’opportunità di votare la tua canzone preferita in gara a Sanremo e creare la classifica che premierà i protagonisti radiofonici del Festival di Sanremo 2024. Potrai esprimere 1 (una) preferenza al giorno fino alla chiusura del Festival.

Biografia Alfa
Andrea De Filippi, in arte ALFA, è un cantautore genovese, classe 2000. Con più di 425 mila iscritti al canale Youtube e oltre 1.5 milione di follower su TikTok, conta oltre 603 milioni di stream sulle piattaforme digitali e oltre 178 milioni di views su Youtube. Le sue canzoni sono state condivise in oltre 500mila video su TikTok e i suoi ultimi video sono entrati ai vertici delle tendenze di YouTube. Ha ottenuto due tripli dischi di platino (“Cin Cin”, “bellissimissima <3”), 4 dischi di platino (“TeStA Tra Le NuVoLe, pT2” e “Sul più bello”, “Testa tra le nuvole, Pt.1”, “Before Wanderlust”), e 8 dischi d’oro. Esponente della Generazione Z, ALFA si presenta come un ragazzo semplice, normale, con le stesse paranoie e ansie dei suoi coetanei. In un mondo in cui apparire è così importante e i valori di oggi riguardano l’autodeterminazione del singolo, il giovane cantatore mette invece l'amore al centro delle sue canzoni perché, per lui, l'essere romantici è la vera rivoluzione. ALFA si approccia alla musica fin da piccolo e, all'età di 8 anni, inizia a suonare la chitarra e a scrivere le sue prime canzoni. Esordisce nel mondo della discografia nel 2019 con il brano “Cin Cin” (prodotto e distribuito da Artist First) che colleziona oltre 126 milioni di stream su Spotify, entrando in tutte le classifiche italiane e certificandosi triplo platino. Tra il 2019 e il 2021 pubblica due album “Before Wanderlust” (prodotto e distribuito da Artist First) e “Nord” (prodotto e distribuito da Artist First) e diversi singoli tra i quali “SaN LoREnZo” feat. ANNALISA e “SnoB” (feat. Rosa Chemical) – prod. Marz & Zef. Nel 2021, viene candidato ai Nastri d’Argento con il brano “SuL Più BeLLo” (prodotto e distribuito da Artist First) nella categoria “Miglior canzone”. Nel 2022 pubblica “You Make Me So Happy” (prodotto e distribuito da Artist First) in collaborazione con il cantautore americano Mr Gabriel e la versione italiana della travolgente hit mondiale “SNAP”, assieme a Rosa Linn, talentuosa artista armena in gara all’Eurovision Song Contest 2022. A fine 2022 torna finalmente dal vivo con un concerto sold out al Fabrique di Milano e, durante lo show, porta sul palco una panchina gialla simbolo della lotta al bullismo e cyberbullismo. Dopo i sold out ad aprile 2023 nei club italiani, riparte a maggio con le date estive del “Tra le nuvole tour” e, per l’occasione, pubblica “bellissimissima <3” (prodotto e distribuito da Artist First), il singolo colonna sonora dell’estate 2023 che, dopo aver scalato le classifiche di tutte le piattaforme digitali ed essersi posizionato al quarto posto della TOP 50 di Spotify e quinto nella classifica Fimi, viene certificato triplo disco di platino. A febbraio 2024 parteciperà per la prima volta al Festival di Sanremo con il brano “Vai!”. Il brano uscirà nelle radio e su tutte le piattaforme digitali subito dopo l’esibizione sul palco dell’Ariston e sarà contenuto nel nuovo disco che si intitolerà "NON SO CHI HA CREATO IL MONDO MA SO CHE ERA INNAMORATO” e verrà pubblicato da Artist Firstil 16 febbraio sulle piattaforme digitali e il 23 febbraio in formato picture disc. Il 24 febbraio 2024, partirà, dal Milano Mediolanum Forum di Assago, “NON SO CHI HA CREATO IL MONDO MA SO CHE ERA INNAMORATO TOUR”, il suo primo tour nei palazzetti.

The Kolors

Un ragazzo una ragazza

Biografia The Kolors
I The Kolors sono Stash, il frontman e chitarrista, Alex (batterista) e Daniele (synth e tastiere). Il vero nome di Stash è Antonio Fiordispino, nato a Caserta ma vive a Milano. La molla che ha spinto Stash a lasciare casa per trasferirsi a Milano è riconducibile al suo grande amore per la musica. Tutti e tre i musicisti sono determinati e vogliono far conoscere a tutti il loro repertorio costituito da molti brani in lingua inglese.

Santi Francesi

L'amore in bocca

Biografia Santi Francesi
I SANTI FRANCESI sono un duo hard-pop di Ivrea composto da Alessandro De Santis (voce, chitarra, ukulele) e Mario Francese (producer, tastiere, synthesizer e basso). Nel 2019 hanno pubblicato Tutti Manifesti, album totalmente autoprodotto che ha superato i 2.5 milioni di stream su Spotify. Nel 2020 hanno preso parte alla line up di Spaghetti Unplugged e nello stesso anno hanno collaborato con DADE al brano Giovani Favolosi, singolo con il quale hanno vinto l’edizione di Musicultura nel 2021. Nel luglio seguente, vengono invitati ad esibirsi in occasione del Giffoni Film Festival. Nel 2022 firmano un contratto di distribuzione con ADA Music Italy (Warner Music Italia) e il 25 marzo pubblicano il singolo “Signorino” (prodotto da DADE con la collaborazione di Rodrigo D’Erasmo agli archi). Il 6 maggio esce il brano “Buttami Giù” coprodotto insieme a heysimo e lo presentano live in apertura ai Fast Animals and Slow Kids al Fabrique di Milano la sera stessa. Sempre nella primavera 2022, viene pubblicata su Netflix la terza stagione della fortunata serie “Summertime”, nella cui colonna sonora viene inserito il loro brano “Giovani Favolosi”. A luglio 2022 vengono invitati ad esibirsi al Ferrara Summer Festival, dove aprono il live di Madame e Blanco. L’anno termina con la vittoria della sedicesima edizione di X Factor Italia e la release dell’EP “in fieri”, portato in scena nel 2023 nel loro primo tour nei club. Quest’estate il duo, prima di calcare i palchi dei festival estivi in giro per l’Italia e non solo, ha pubblicato il nuovo singolo “La Noia”. Il brano è stato accompagnato nelle settimane successive da “Noia Meraviglia”, un progetto che unisce immagini e parole voluto dai Santi Francesi e dal fotografo Simone Biavati, in cui hanno voluto raccontare cosa può contenere un momento di noia. A ottobre hanno firmato una personale versione, prodotta da DADE, di “Sere Nere” di Tiziano Ferro per la colonna sonora dell’opera prima di Gianluca Santoni “Io e il Secco”, presentata in anteprima al Festival del Cinema di Roma nella sezione Alice Nella Città. A novembre si sono esibiti al Grand Opening del Nitto ATP FINALS 2023, in qualità di eccellenze della Regione Piemonte. A dicembre sono stati protagonisti di un’emozionante esibizione presso il Ninfeo della Pioggia per il primo episodio della terza edizione di Star Walks e hanno partecipato con il singolo “Occhi tristi” alla finale di Sanremo Giovani. Dopo la vittoria di Musicultura 2021, quella di X Factor 2022 i Santi Francesi aggiungono un nuovo traguardo alla loro carriera: il Festival di Sanremo. Pronti a portare la loro energia e la loro musica sul palco del Teatro Ariston.

Clara

Diamanti Grezzi

Biografia Clara
Classe ’99, Clara cresce a Travedona Monate nella provincia di Varese. Il coraggio non le è mai mancato: appena diciottenne si trasferisce a Milano dove si mantiene da sola lavorando come modella. Nel 2020, il fragile periodo della quarantena, la riavvicina alla sua grande passione per la musica dandole il coraggio di condividere i suoi primi testi. Dopo Il primo brano “io e te”, in collaborazione con Nicola Siciliano, con impegno e duro lavoro Clara ha pubblicato ben quattro singoli: Freak, Ammirerò, Bilico e Il tempo delle mele; in cui ha raccontato il suo vissuto e le fragilità che condivide con i suoi coetanei dimostrando una maturità artistica sempre crescente. A partire da questo percorso di crescita professionale e personale, scopre il mondo della recitazione proprio grazie alla musica. Nel 2023 fa la sua prima apparizione sul piccolo schermo nella serie RAI di successo “Mare Fuori 3” diretto da Ivan Silvestrini, con il ruolo di Giulia, giovane trapper milanese. All’interno della serie Clara mantiene la sua identità da musicista portando al grande pubblico il suo brano “Origami all’alba”, scritto in collaborazione con l’attore e collega sul set di Mare Fuori, Matteo Paolillo, presto diventato triplo platino. Nell’autunno 2023, la ritroviamo in due importanti collaborazioni; la prima nella scena urban con il rapper napoletano MV KILLA nel brano “Replay” e la seconda con Mr Rain nel brano “Un milione di notti” presto entrato nella top 10 della classifica radio. Il 2023 si chiude infine con la vittoria di Sanremo Giovani. La giovane cantautrice è stata la prima donna dopo quattordici anni a conquistare questo prestigioso premio, garantendosi in questo modo un posto in gara a Sanremo 2024.
Biografia Irama
“OVUNQUE SARAI” è il primo singolo – in gara al Festival di Sanremo 2022 – estratto dal nuovo album “IL GIORNO IN CUI HO SMESSO DI PENSARE” in uscita il prossimo 25 febbraio per Warner Music con la direzione artistica di Shablo. Filippo Maria Fanti, in arte Irama, nasce a Carrara il 20 dicembre 1995. Nel 2016 partecipa al Festival di Sanremo nella categoria Nuove Proposte con il brano “Cosa Resterà”, certificato disco d’oro. Nell’estate del 2016 vince la sezione Giovani del “Coca Cola Summer Festival”. L’anno seguente ritorna a partecipare al festival estivo di Canale 5, questa volta nella categoria Big. Nel 2017 conquista un posto nella scuola di “Amici”, nonché la vittoria del programma. Il suo singolo “Nera” raggiunge la certificazione di quadruplo Platino e anticipa l’album “Plume” che resta in classifica al primo posto per 11 settimane consecutive, rappresentando un vero e proprio record per l’Italia. Ottiene il triplo disco platino ed è anche l’unico disco dell’anno ad aver venduto 100 mila copie fisiche. Nel 2019 partecipa alla 69esima edizione del Festival di Sanremo con il brano “La Ragazza Con Il Cuore Di Latta” (Doppio disco di Platino). Il tour registra il tutto esaurito e si chiude con un concerto sold out al Forum di Assago. La sua carriera è in continua ascesa anche grazie alla potenza di alcuni suoi singoli, divenuti veri e propri tormentoni musicali, come per esempio la hit dell’estate 2019 “Arrogante” che conquista l’airplay radiofonico e il Doppio Platino per le vendite. Nel 2020 pubblica il brano “Milano” feat. Francesco Sarcina, i cui proventi sono destinati a favore dell’emergenza COVID-19. Il 19 maggio 2020 esce “Mediterranea” un nuovo brano inedito. Per 4 settimane in vetta alle classifiche di vendite, in cima alle classifiche di Spoyify, Tik tok, Earone, il singolo viene incoronato da Spotify come brano più ascoltato dell'estate. “Mediterranea” esce anche -i n tutto il mondo - in una versione latin con la straordinaria partecipazione di De La Ghetto. Il 28 agosto, viene pubblicato per Warner Music, “Crepe”, il nuovo EP, un lavoro che rispecchia le caratteristiche di un artista eclettico che spazia dal latin, all'urban al rock. L'EP è certificato Oro. A settembre esce il nuovo singolo, il brano che ha dato il titolo al nuovo EP, e che è certificato Platino. A fine 2020 Spotify comunica che “Mediterranea” è la canzone più ascoltata nel 2020 sulla piattaforma. Il singolo è certificato quattro volte Platino. Irama ha partecipato alla 71° edizione del Festival di Sanremo con il brano “La genesi del tuo Colore”. Con il testo scritto da Irama, e la musica composta dallo stesso Irama, con Dardust e Giulio Nenna, il brano uscirà nelle radio, su tutte le piattaforme digitali e su youtube dopo l’esibizione sul palco dell’Ariston. A causa della quarantena, dopo un caso di positività nel suo staff, Irama ha partecipato al Festival con un video delle prove ma il suo brano “La Genesi del tuo colore” ha raggiunto la certificazione di 3 volte Platino. Nell’estate del 2021 è uscito “Melodia Proibita” ( Doppio Platino) , mentre a fine agosto ha collaborato con Rkomi e Shablo nel brano Luna Piena, già certificato Tre volte Platino. A soli 26 anni, Irama è uno degli artisti di maggior successo nell'attuale panorama musicale italiano e, con le sue hit, ha già collezionato 29 dischi di platino, 3 dischi d'oro con oltre 1 miliardo e 200 milioni streaming e oltre 650 milioni views per i suoi video.

Ghali

Casa Mia

Biografia Ghali
Ghali Amdouni, alias GHALI, è un rapper italiano. Nato a Milano il 21 Maggio 1993 da genitori tunisini, ha sempre vissuto in Italia, nello specifico a Baggio, periferia milanese. Fra il 2014 e il 2016 ha pubblicato sul web una serie di brani accompagnati da video dal taglio cinematografico, che lo hanno portato ad una crescente popolarità. Il 26 Maggio 2017 ha pubblicato il suo primo album intitolato proprio “Album” con l’etichetta indipendente da lui fondata Sto Records. Album è stato il quinto album più venduto in Italia nel 2017, ha ricevuto la certificazione di triplo disco di platino e include alcuni pezzi iconici come Habibi, Ninna Nanna (entrambi tripli dischi di platino), Pizza Kebab e Ricchi dentro (doppi dischi di platino). Il 26 Gennaio 2018 Ghali ha pubblicato il suo singolo Cara Italia, brano cult che ha superato le 128milioni di visualizzazioni sul web, venendo certificato triplo disco di platino nel giro di un mese e restando stabilmente ai vertici delle classifiche di airplay del paese per settimane. Un successo straordinario che segna il coronamento di un percorso lungo 4 anni che porta Ghali alla ribalta come vero e proprio riferimento della musica italiana ed europea. Nel novembre 2017 Ghali ha chiuso il suo primo tour ufficiale “Dai Palazzi ai Palazzetti” con un clamoroso sold out al Palalottomatica di Roma. Il tour, composto da 12 date nelle principali arene ha portato in giro per la penisola uno spettacolo denso, caratterizzato da un potente immaginario visivo e artistico, raccogliendo consensi di pubblico e critica. Nel marzo del 2019 Ghali torna con un nuovo singolo I Love you, presentato all’interno del carcere di San Vittore ed è il suo trampolino di lancio verso un tour europeo che lo porta ad esibirsi in alcuni dei principali festival del nostro continente (Tomorrowland, Wireless festival, Lollapalooza), confermando la vocazione internazionale della sua musica. Nell’estate del 2019, nei momenti di pausa del tour, Ghali registra e pubblica Turbococco e Hasta La Vista, due brani pensati in un’ottica di complementarità che mostrano due anime diverse presenti in Ghali; un’anima più pop e leggera (Turbococco) e una più scura, legata al mondo clubbing (Hasta la Vista). Dopo le due collaborazioni internazionali con Ed Sheeran, nel remake di Antisocial e con Stormzy il 17 gennaio 2020 esce il nuovo singolo feat Salmo Boogieman, che su una piattaforma streaming musicale è stato ascoltato due milioni di volte in una settimana, mentre il video sul web ha superato il mezzo milione di clic in un giorno. Il brano è stato al primo posto dei singoli della classifica ufficiale Fimi/Gfk fin dalla prima settimana della sua uscita. A Febbraio 2020 Ghali partecipa alla 70esima edizione del Festival di Sanremo in qualità di super ospite per presentare in anteprima il suo nuovo progetto DNA, cantando per la prima volta Good Times e presentando un medley dei suoi più grandi successi in una esibizione resa iconica dall’uso di stuntman, maschere e per aver portato per la prima volta un brano in arabo sul palco più prestigioso della musica italiana. Il 20 Febbraio 2020 esce DNA che si dimostra fin da subito successo clamoroso conquistando la vetta di tutte le classifiche e l’album diventa doppio disco di platino in soli sei mesi. Dei brani inseriti in DNA Barcellona diventa disco di platino, Boogieman feat Salmo doppio Disco di Platino e Good Times addirittura quattro volte disco di platino. Good Times finirà con l’essere un vero e proprio fenomeno musicale che resterà al vertice della classifiche radio per oltre sei settimane ed essere il brano italiano più trasmesso in radio del 2020 secondi le rilevazioni airone. Il video di Good Times, registrato per la prima volta in Italia attraverso le dirette social con i fan durante il lockdown, diventa anche un simbolo di speranza e resistenza durante i mesi più duri dell’emergenza sanitaria. Forse anche per questo motivo, dopo il lockdown, Ghali è stato scelto dal comune di Milano per ideare e realizzare la campagna yesmilano, una operazione di comunicazione che invitava i milanesi a ripartire nel rispetto delle regole. Sempre a novembre del 2020 è uscito anche DNA Deluxe x, una nuova edizione dell’album con l’aggiunta di 4 brani inediti; 1993, Mille Pare (Bad Times), Cacao Feat. Pyrex e Milf Feat. Taxi B. Il 17 Marzo 2021 Ghali annuncia la creazione di una nuova Capsule collection per Benetton e nel frattempo si dedica al lavoro in studio in vista delle prossime attesissime uscite discografiche. SENSAZIONE ULTRA è il nuovo album di Ghali in uscita il 20.05.2022 a distanza di più di due anni dal suo ultimo lavoro in studio, l’artista con all’attivo 50 Dischi di Platino e 15 Oro, torna con un album composto da dodici tracce che raccontano le sue due anime: quella legata alla musica hip hop, che dal 2016 ha contribuito a rendere il fenomeno che conosciamo oggi, e quella più pop capace di farsi largo nella cultura e nelle case delle famiglie italiane. Dopo il lungo viaggio che lo ha portato a Los Angeles e in Corea, Messico, Tunisia, Marocco, Ghali è tornato e ha deciso di mettere insieme talenti e influenze per realizzare un album d’eccezione di puro trap. PIZZA KEBAB VOL.1, in uscita l’1 dicembre 2023 è prodotto dagli allievi KIID e Sadturs assieme al rapper di Rabat Draganov e al sound engineer di Los Angeles Night Feelings. L’album conferma lo status di Ghali come messia della trap italiana e artista capace di parlare diversi linguaggi tanto da raggiunger lo status di icona mondiale della musica urban. L’album contiene featurings d’eccezione come Geolier, fenomeno tra i più clamorosi degli ultimi anni in Italia, il cui ultimo album è il più ascoltato del 2023, nel brano TANTI SOLDI, Luchè, icona del rap nazionale la cui musica non ha confini, in SOTTO CONTROLLO, Tony Effe, Dylan e Side Baby, in PAURA E DELIRIO A MILANO , Simba La Rue in MACHIAVELLI, Soolking in BUONASERA (una trap hit euromed), e Digital Astro in CELINE, oltre alla supercatchy SAFI SAFI con Draganov.
Biografia Diodato
Diodato, cantautore intenso e ricercato tra i più apprezzati del nuovo pop italiano con quattro album all’attivo, parteciperà nel 2024 alla 74esima edizione del Festival di Sanremo, portando sul palco dell'Ariston la sua cifra stilistica, elegante ed unica. Dopo la vittoria nel 2020 con “Fai Rumore” (triplo platino), un brano che è entrato nella storia della musica italiana, Diodato è stato tra gli artisti più premiati di sempre nell’anno del suo trionfo, vincendo anche il Premio della critica Mia Martini Sanremo 2020 e il Premio Sala Stampa Radio Tv e Web Sanremo 2020. Nel 2020 si è aggiudicato anche il Premio Lunezia, il premio David di Donatello 2020, i Nastri d’Argento 2020 e il Ciak D’Oro del pubblico 2020 con il brano “Che vita meravigliosa” (disco d’oro) come “Migliore canzone originale”. Entrambi i brani sono contenuti nell’album di inediti “CHE VITA MERAVIGLIOSA” (Carosello Records), certificato disco di platino. Diodato torna sul palco dell’Ariston per la quarta volta dopo la partecipazione nel 2014 con il brano “Babilonia”, nel 2018 con “Adesso” insieme al trombettista Roy Paci, dopo esser stato ospite nel 2019 nella serata cover con Ghemon e i Calibro 35 sulle note di “Rose Viola” e dopo aver trionfato nel 2020 con “Fai Rumore”. A maggio 2020 Diodato rappresenta l’Italia all’Eurovision Song Contest - Europe shine a light, esibendosi all’Arena di Verona con “Fai Rumore” in una versione inedita arrangiata per l’occasione e regalando al mondo una performance iconica. Come primo artista musicale nella storia della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, Diodato nello stesso anno ha aperto la Cerimonia di chiusura della 77^ edizione esibendosi live con Rodrigo D’Erasmo nel brano “Adesso”. Agli MTV EUROPE MUSIC AWARDS 2020 trionfa come “Best Italian Act”. Diodato è anche protagonista di “STORIE DI UN’ALTRA ESTATE”, una docu-serie, disponibile in esclusiva su RaiPlay, nata dalla volontà di raccogliere sensazioni, emozioni, pezzi di vissuto e narrazione di un’estate inaspettata che è diventata racconto, un viaggio speciale tra passato, presente e futuro, tra musica, luoghi, parole e incontri. A fine 2020 Diodato riceve il TELEGATTO (storico riconoscimento di Tv Sorrisi e Canzoni) come “Miglior musicista dell’anno”. A marzo 2021 l’artista è stato super-ospite della 71^ edizione del Festival di Sanremo aprendo la serata inaugurale con la sua “Fai Rumore”. Diodato firma L’UOMO DIETRO IL CAMPIONE, la main song del film Netflix Il Divin Codino, uscito il 14 maggio 2021 insieme al videoclip ufficiale, che vede la partecipazione straordinaria di Roberto Baggio. Dopo i live estivi del 2020, Diodato ha girato l’Italia con la sua musica anche nell’estate 2021 concludendo il tour con un concerto all’Arena di Verona il 19 settembre (primo grande evento live annunciato dall’Arena nel 2021). Il 10 maggio 2022, durante la prima semifinale della 66ª edizione dell’Eurovision Song Contest, Diodato ha fatto risuonare il Palalpitour di Torino, in qualità di superospite, ricreando un immaginario onirico e di condivisione attraverso una performance unica e una versione inedita e alternativa della sua “Fai Rumore”, annunciando così il suo tour oltre confine. Con Il suo European Tour 2022 Diodato in autunno si è esibito nei club di Parigi, Lugano, Madrid, Barcellona, Bruxelles, Francoforte, Colonia e Londra, per poi cominciare il tour in Nord America che lo ha portato a New York in ottobre come ospite della XIV edizione di NYCANTA – Festival della musica italiana di New York, a Miami, a Toronto, a Los Angeles in veste di special guest della 16^ edizione di HITWEEK – Exporting Sounds From Italy since 2009 e a San Francisco. Il 24 marzo 2023 è uscito il quarto album di inediti “Così speciale”, che contiene anche i singoli “Ci vorrebbe un miracolo” e “Occhiali da sole”. Direttore Artistico dell'Uno Maggio Taranto Libero e Pensante, dopo il suo tour oltre confine, nella primavera 2023 Diodato ha svolto dieci nuove date nei più prestigiosi club delle principali città europee, da Padova a Praga, passando per Milano, Torino, Bologna, Madrid, Berlino, Parigi e Amsterdam. Conclusa la tranche europea del tour, si è esibito live nei principali festival, intervallato da un’esperienza in Cina, che a giugno lo ha portato on stage all’Auditorium of Italian Cultural Institute di Pechino e a Zhailiaoxi nel Wenzhou, tra gli headliner dell’”EAST SEA Music Festival" di Zhailiaoxi, il più grande festival sulla spiaggia di tutta la Cina, a cui ogni anno partecipano artisti da ogni parte del mondo. Ancora una volta, Diodato ha dimostrato la sua capacità di cogliere e raccontare le peculiarità e la diversità di ogni essere umano, abbracciando persone che, a discapito delle barriere linguistiche, si sono sentite riunite dal linguaggio della sua musica che è da sempre inclusivo e fruibile da tutti. Nell’estate 2023 ha poi proseguito il suo viaggio live con le date di “Così speciale summer tour”, prodotte da OTR LIVE, che lo hanno visto esibirsi in iconiche venue in tutta Italia a Taranto, Perugia, Mestre, Carpi (MO), Teramo, Rende (CS), Pieve Torina (MC), Bard (AO), Napoli, Roma, Lucca, Alba (CN), Udine, Riccione, Rocca Imperiale (CS), Catania, Palermo, Guardiagrele (CH), Marciana Marina (LI), Torbole sul Garda (TN), Chiari (BS), Scario (SA), Calangianus (SS), Lampedusa (AG) e, infine, Taranto. Il 30 agosto 2023 ha pubblicato il videoclip di “Ci vorrebbe un miracolo”, di cui ha curato la regia con Pier Francesco Cari: il brano e il video forniscono un’istantanea dei tempi in cui viviamo, in cui ognuno sente di dover dire la sua e dove spesso l’arroganza, l’egoismo e la mancanza di empatia fanno da padroni. Diodato è, inoltre, l’autore del brano “La mia terra”, colonna sonora del film “Palazzina Laf” di Michele Riondino presentato al Festival del Cinema di Roma. Il brano ha vinto il riconoscimento del Ciak d’Oro come Migliore canzone. 

Fred De Palma

Il cielo non ci vuole

Biografia Fred De Palma
FRED DE PALMA, nome d’arte di Federico Palana, incontra la cultura hip-hop nel 2008 mostrando ben presto una forte attitudine al freestyle. Ha all’attivo 28 dischi di Platino e 6 Ori. Il primo album da solista è “F.D.P.” nel 2012, seguito da “BoyFred” (2015) “Hanglover”(2017), “Uebe” (2019) e “PLC tape1” (Pa’ la cultura), il tape del 2022 nato dalla voglia di Fred di tenere salda la bandiera del reggaeton in Italia senza dimenticare le radici del rap. Negli anni è diventato il “king del reggaeton italiano” con una serie di hit di successo in italia e all’estero e numerose collaborazioni internazionali tra cui Ana Mena nelle hit D’estate non vale” (triplo Platino) e “Una volta ancora”, 7 volte Platino in Italia e 5 volte platino in Spagna, Anitta in “Paloma” (triplo Platino), e “Un Altro Ballo” (Doppio platino), Justin Quiles in “Romance” e altri. Con oltre 4 milioni di ascoltatori mensili su Spotify , Fred vanta molte collaborazioni internazionali con Anitta, Justin Quiles, Sofia Reyes e Ana Mena che gli hanno garantito un posto importante nel mercato latino posizionandosi tra i pochi italiani sul podio dei singoli più ascoltati in un paese straniero. L’estate 2022 vede la pubblicazione della hit EXTASI certificata Triplo Platino, e un tour di oltre 40 date, che si conclude con due date evento a Milano e Roma a settembre. Fred ha pubblicato il brano “Adrenalina”dove per la prima volta si mette a nudo in modo intimo e personale raccontando quando la sua carriera ha avuto anche delle ombre e con questo brano esorcizza i suoi demoni: il gioco, le donne, il denaro. Nell’estate 2023 pubblica il singolo con Ana Mena“Melodia Criminal” prodotto da Takagi e Ketra, in uscita il 7 luglio. Il nuovo brano, presentato in alcune esibizioni live e pubblicato in anteprima sui social degli artisti, ha un ritmo travolgente ed esplosivo e mostra la forte sintonia tra Fred De Palma e Ana Mena rendendo il risultato ancora più trascinante, come a garanzia delle collaborazioni precedenti.
Biografia Dargen D'Amico
Nato artisticamente con l'hip hop degli anni '90, fin dal suo primo album solista Musica senza musicisti del 2006 ha saputo inventare una chiave del tutto personale al rap, da una parte pescando a piene mani dalla tradizione cantautorale italiana, dall'altra portando avanti una lunga ricerca che attraversa i territori della musica classica e dell'elettronica per ricongiungersi al pop. Ma sono soprattutto i suoi testi – un intreccio folgorante e sagace di giochi di parole, figure retoriche, immagini evocative e inaspettate – a conquistare il cuore del pubblico più raffinato, della critica e soprattutto dei colleghi, che spesso e volentieri si avvalgono della sua penna come autore dei loro brani. Il brano che porterà sul palco dell'Ariston, Dove si balla, unisce in un unico tormentone tutti i mondi che Dargen ha esplorato nel corso della sua carriera: la cassa dritta dell'elettronica da ballare, il pop anni '90 che prende le mosse dall'eurodance, il rap d'autore.DARGEN D’AMICO, in gara alla 74ª edizione del Festival di Sanremo con il brano “Onda Alta”, pubblica venerdì 2 febbraio il nuovo progetto discografico “CIAO AMERICA” (Island Records). “CIAO AMERICA” è uno spaccato di questi giorni, una fotografia del mondo attuale, fatto di poche certezze, molti dubbi e contraddizioni dolorose. Il progetto è figlio del lavoro creativo che da sempre spinge DARGEN D’AMICO a scrivere parole sulla musica, nel tentativo di dare un ordine al vortice di pensieri della mente umana, affrontando spesso anche temi di attualità ma sempre con piglio ironico e riflessivo. È una costante la capacità dell’artista di attingere alla tradizione cantautorale italiana, restando però focalizzato su una continua e instancabile ricerca che passa attraverso i generi – dall’elettronica, al pop, alla musica classica. Questo nuovo progetto discografico trova soluzioni sorprendenti, confermando il talento dell’artista nel fondere sonorità eterogenee e nel muoversi dentro la musica giocando col senso delle parole.
Biografia Francesco Renga e Nek
Francesco RENGA e NEK Filippo Neviani saranno insieme in gara al 74° Festival di Sanremo! Dopo essere stati protagonisti, nel febbraio 2023, del Suzuki Stage in Piazza Colombo a Sanremo, all’interno del 73° Festival di Sanremo, i due artisti quest’estate hanno intrapreso un lungo tour in tutta Italia e che è culminato nei due appuntamenti del 5 settembre all’Arena di Verona (SOLD OUT) e del 7 ottobre al Mediolanum Forum di Assago – Milano. L’8 settembre, inoltre, è uscito “RENGANEK” (Epic / Sony Music), il loro primo album di inediti insieme, undici brani, tutti eseguiti da entrambi gli artisti, che mostrano così la grande sinergia che unisce le loro voci, capaci di creare, insieme, un connubio unico, con sfumature sonore diverse e complementari da quelle finora affrontate nelle loro carriere soliste. Tra le più grandi voci del panorama musicale italiano, Francesco Renga quest’anno celebra 40 anni di straordinaria carriera con all’attivo 8 album d’inediti, 1 album con orchestra, 2 album dal vivo (di cui uno insieme a Max Pezzali e Nek), ha totalizzato oltre 1 milione di copie vendute, 9 certificazioni di platino e 9 d’oro. Colleziona singoli di grande successo, da “Raccontami” a “La tua bellezza”, da “Angelo” (brano vincitore del Festival di Sanremo 2005) a “Meravigliosa (la Luna)”, da “Il mio giorno più bello del mondo” a “Guardami amore” e tantissimi altri. Nel corso della sua carriera Francesco ha realizzato più di 1900 concerti tra palasport, teatri e location mozzafiato come l’Arena di Verona e il Teatro Antico di Taormina. Ha alle spalle 9 partecipazioni al Festival di Sanremo come concorrente in gara, 1 vittoria nel 2005 con il brano “Angelo” e 2 premi della critica, con i brani “L’uomo che ride” e “Raccontami”. Cantante e polistrumentista, con alle spalle oltre 10 milioni di dischi venduti in tutto il mondo e 18 album in studio, Nek è una delle voci maschili più affascinanti e amate del panorama musicale italiano. Dopo l’esordio nel 1992 con l’album “Nek”, tantissimi i successi che si sono susseguiti nei suoi 30 anni di carriera, da “Laura non c’è” a “Se io non avessi te”, da “Almeno stavolta” a “Lascia che io sia”, o ancora “Fatti avanti amore” e “Se una regola c’è”, senza dimenticare la cover di “Se telefonando”, eseguita sul palco del Festival di Sanremo nel 2015. Nel corso della sua carrier Negli ultimi anni è stato impegnato nella conduzione di fortunati programmi televisivi, ultimo dei quali “Dalla Strada Al Palco”, in prima serata su Rai Due, che ha raccolto straordinari consensi di pubblico e critica. Nel 2022 è uscito l’album celebrativo “5030”, che racconta i 30 anni di carriera e i suoi 50 anni di età.

Geolier

I p' me, tu p' te

Biografia Geolier
GEOLIER è senza dubbio uno dei fenomeni musicali più eclatanti che l’Italia abbia visto e vissuto negli ultimi anni. Forte delle sue radici e sempre teso a superare qualsiasi limite geografico e musicale, in pochi anni è riuscito a diventare punto di riferimento per l’urban italiano, nonché nome tra i più richiesti da tutta la scena. Il suo ultimo disco, “IL CORAGGIO DEI BAMBINI”, alla #1 della Classifica degli album più ascoltati dell’anno in Italia sulle piattaforme musicali e della Top Album FIMI 2023 fino ad oggi. Una pioggia di certificazioni, 46 dischi di platino e 21 ori collezionati in totale. Quest’anno due tour lo hanno visto esibirsi per tutto lo stivale, con ben quattro date sold out. 
Biografia Loredana Bertè
La leonessa del rock italiano vanta una serie di hit che sono diventate di diritto delle vere e proprie evergreen, dei veri capisaldi della musica italiana e di una rivoluzione culturale che ha contraddistinto la sua vita intera, oltre che la sua carriera. Se il rock è uno stato d’animo, Loredana Bertè ne è la prova vivente. Nel 1974 suo debutto discografico da solista. Anticipato dal singolo “Volevi un amore grande”, presentato al Festivalbar, esce infatti “Streaking”, il primo censuratissimo album di Loredana, in cui appare nuda in copertina. Da quel primo album in poi è una serie ininterrotta di successi, brani che hanno segnato un’epoca e hanno fatto la storia. Dopo “Streaking”, infatti, nel 1975 Loredana incide “Sei bellissima”, ancora oggi un vero e proprio inno, una canzone-simbolo che le varie generazioni sono riuscite a fare propria. Dopo gli album “Normale o Super” e “Tir”, nel 1978 arriva “Dedicato”, scritta per lei da Ivano Fossati, che riconferma la grandezza di Loredana come interprete e che diventa una nuova hit indelebile.Tantissimi sono i successi di Loredana come “E la luna bussò”, poi nel 1980 “In alto mare” che anticipa l’album “LoredanabertÈ”, nel 1981 esce l’album l’album “Made in Italy”. Se finora Loredana aveva dimostrato e confermato di essere ormai una star di prima grandezza nel panorama italiano, il 1982 ne rimarca l’importanza e ne sottolinea la supremazia. È infatti di nuovo grazie alla collaborazione con l’amico Ivano Fossati che nasce una nuova canzone-manifesto, “Non sono una signora”, con cui Loredana vince il Festivalbar. Nel 1983 ennesimo capolavoro osannato dalla critica e dal pubblico esce l’album“Jazz”, nel 1985 esce l’album “Acqua”. Un numero infinito di successi portano Loredana Bertè ai giorni nostri giorni dove con “Non Ti Dico No” in featuring con la band salentina dei Boomdabash, Loredana è stata l’assoluta e indiscussa protagonista del 2018, per settimane al vertice della classifica dei brani più trasmessi in radio e nelle classifiche di vendita, conquistando il primato di “tormentone estivo” e ricevendo tutti i premi possibili e immaginabili, tra cui il premio Power Hits RTL 102.5, il Premio Earone per il brano più trasmesso in radio nel 2018 e le varie certificazioni Oro e Platino. Il brano smuove numeri da capogiro: il solo videoclip riceve più di 30 milioni di visualizzazioni su YouTube. Sulla scia del successo discografico dell’estate, il 28 settembre 2018 esce il nuovo attesissimo album di inediti di Loredana: “LiBerté”, uscito subito balzato primo in classifica. Dopo l’uscita del cd Loredana è ripartita in tour in date tutte sold out, per fermarsi e ripartire da Firenze il 29 marzo 2019 con il “Liberté Tour 2019” nei maggiori teatri italiani, ormai quasi tutte le date annunciate sono già sold out.Loredana partecipa al Festiva di Sanremo 2019 con il brano "Cosa ti aspetti da me".
Biografia Sangiovanni
Classe 2003, faccia da santo e anima ribelle ed inquieta, Sangiovanni è la nuova popstar della musica italiana. A Sanremo 2022 Sangiovanni presenta “Farfalle” (Sugar), il primo singolo dell’album di inediti in uscita in primavera. In “Farfalle” Sangiovanni racconta la libertà nei rapporti quotidiani, circondato da persone che ti facciano sentire una certa quantità di ossigeno e ti lascino respirare, attraverso una fotografia narrativa semplice che rileva l’originalità della sua scrittura di autore, mai banale.“Sei una boccata d’aria” è la metafora che esprime un forte desiderio di normalità, di libertà nel vivere le emozioni grazie a relazioni sane e non tossiche.Accanto al successo in Italia, sangiovanni è una realtà anche in Svizzera e in Spagna, dove la sua “Mariposas” in featuring con la popstar latina Aitana ha conquistato il Premio Odeón per la “Migliore canzone internazionale”, ha ottenuto il sesto disco di platino e il numero uno in radio. Nella serata del venerdì a Sanremo 2024, sangiovanni e Aitana duetteranno per la prima volta nel nostro Paese. 

Negramaro

Ricominciamo tutto

Biografia Negramaro
Nati e cresciuti in provincia di Lecce, i sei musicisti hanno fatto i loro primi passi nel circuito musicale alternativo, imponendosi all’attenzione del pubblico soprattutto grazie a numerose esibizioni live. L’esordio discografico avviene nel 2003 con l’album omonimo “negramaro”. Ma è con “000577” (2004) che la band comincia ad affermarsi. L’album, che vede la produzione di Corrado Rustici in alcuni brani, sancisce l’inizio di una collaborazione artistica che si ripeterà anche per “Mentre tutto Scorre” (2005) e “La finestra” (2007). Il terzo album dei negramaro “Mentre Tutto Scorre” (2005) è quello della conferma. Con il singolo omonimo i negramaro vincono il Premio della Critica Radio & TV alla 55esima edizione del Festival di Sanremo, primo di una lunga serie di riconoscimenti che la band conquista tra il 2005 e il 2006, tra cui: Festivalbar 2005 con il Premio Rivelazione, Festivalbar 2006 con il Premio Best Performer, Premio Lunezia Poesia del Rock 2006 per il valore Musical-Letterario dell’ album “Mentre tutto scorre”, Mtv Europe Awards come Best Italian Act, Premio Videoclip Italiano con “Mentre Tutto Scorre” e Premio M.E.I. come miglior band emergente dell’anno, Premio SIAE per il successo di vendite e il numero di esecuzioni pubbliche, tv , radio e sale cinematografiche del brano “Mentre Tutto Scorre”, premio miglior videoclip italiano 2005 per “Mentre tutto scorre”. Il singolo diventa anche la title track del film “La Febbre” di Alessandro D’Alatri, che sceglie otto brani tratti dall’album dei negramaro per la pellicola. La collaborazione con il film vale un doppio Nastro d’Argento per la colonna sonora e per la miglior canzone “Mentre tutto scorre”. Il legame dei negramaro con il cinema si arricchirà negli anni di nuove esperienze: nel 2005 la band chiama Silvio Muccino a dirigere il videoclip di “Estate” (dall’album “Mentre tutto scorre”) e l’attrice Valeria Solarino a interpretare “Solo3min” (dall’album “Mentre tutto scorre”); nel 2007 invece è Dario Baldi a co-dirigere insieme a Giuliano Sangiorgi “L’immenso” (dall’album “La finestra”); nel 2008 Giovanni Veronesi firma il videoclip di “Meraviglioso”, title track del film “Italians” (dall’album “negramaro san siro live”), con ospiti Carlo Verdone e Riccardo Scamarcio. Artisti a tutto tondo, sin dai loro inizi, i componenti della band hanno condiviso sempre ogni dettaglio di ciascun progetto discografico, a partire dalla veste grafica: l’immagine di copertina de “La Finestra”, così come quella del disco di prossima uscita, è stata ideata e realizzata dal bassista Ermanno Carlà seguendo una linea creativa che va a fondersi con le melodie, i testi e il “concept” di ciascun album. Tra gennaio e aprile del 2007 i negramaro si trasferiscono negli Stati Uniti per seguire la produzione del nuovo album “La finestra” che viene pubblicato l’8 giugno dello stesso anno: il disco, registrato al Plant studios di San Francisco e masterizzato allo Sterling Sound di New York, è prodotto da Corrado Rustici e arrangiato da Corrado Rustici e negramaro: quattordici brani tra sonorità rock, melodie ispirate alla grande tradizione cantautorale italiana, spunti elettronici e testi “visivi”, che disegnano immagini, metafore per indagare un disagio sociale e personale in maniera non esplicita. L’album, disco di diamante, che include un eccezionale duetto con Lorenzo Jovanotti in “Cade la pioggia”, vale nuovi premi e riconoscimenti per la band: il 7 settembre sono i Vincitori assoluti di Festivalbar 2007 con il brano “Parlami d’amore”. A ottobre il nuovo successo radiofonico è “L’immenso”, che va ai vertici della classifica dei brani più trasmessi dalle radio, seguito dal successo di “Cade la pioggia”. A ottobre vincono il Premio Lunezia per il valore Musical-Letterario del brano Via le mani dagli occhi”, quarto singolo estratto. Tra i momenti più significativi della storia della band, le esibizioni al Concerto del Primo Maggio nel 2004, 2005 e 2006 in Piazza San Giovanni e quello come head-liner per l’Mtv-Day 2005 a Bologna, dove chiudono l’evento davanti ad oltre 80 mila persone; l’esibizione in Vaticano davanti al Papa per il concerto di Natale del 2005, la partecipazione a Lisbona, nel 2005, all’Mtv Europe Awards, dove vengono premiati come Best Italian Act, l’esibizione all’Mtv-Day 2007, in Piazza San Giovanni, a Roma, davanti ad un pubblico di oltre 100 mila persone; la partecipazione all’Heineken Jammin’ Festival nel 2005 e nel 2006. Nel 2007 invece si esibiscono al Quirinale, davanti al Presidente della Repubblica, in occasione dell’apertura dell’Anno Scolastico e partecipano alla Mostra del Cinema di Venezia 2007 con il rockumentary “Dall’altra parte della luna”. Il film, per la regia di Dario Baldi e Davide Marengo, racconta la storia di un sogno di sei ragazzi che, nel giro di pochi anni, grazie a talento e passione, dalla cantina dove suonavano in provincia di Lecce si trovano a registrare il nuovo album “La finestra” al Plant Studios di San Francisco. Di grande rilievo è anche la dimensione live dei negramaro. La band ha registrato grandi numeri in tutti i tour sin dall’inizio della propria carriera, coinciso con le prime esibizioni dal vivo: 101 date tra piazze e festival italiani per il tour che ha seguito l’uscita dell’album “Mentre tutto scorre” e che solo nei palasport ha registrato 120 mila spettatori; “La Finestra tour” con 26 date nelle arene, 53 nei teatri e 19 nei palazzetti ha registrato 315 mila spettatori, ai quali si sommano gli oltre 40mila che il 31 maggio 2008 hanno assistito al concerto-evento allo Stadio di San Siro: la prima volta in cui una band italiana ha varcato la soglia della Scala del calcio. Le immagini, la musica e le atmosfere del concerto diventano “negramaro san siro live”, il primo cd+dvd live della band che esce il 21 novembre e contiene le tracce audio del concerto e il video integrale dello show. Il dvd è stato presentato in anteprima in oltre trenta cinema ad alta definizione digitale in tutta Italia, per un evento senza precedenti di diffusione cinematografica via satellite. Il concerto, per la regia di Cristian Biondani, ha avuto la direzione artistica di Giuliano Sangiorgi. Nell’estate del 2009, i Negramaro ricevono in diretta tv su Rai1, dalla città di Lecce, l’ambito Premio Barocco 2009. Nel 2010 i negramaro tornano a scrivere per il cinema, firmando la colonna sonora del film “Vallanzasca – Gli angeli del male” diretto da Michele Placido e presentato, fuori concorso, alla 67^ Mostra del Cinema di Venezia il film uscirà nelle sale nel gennaio 2011. Il 16 novembre esce il nuovo album di inediti “Casa 69”. Prodotto da David Botrill (Muse,Placebo) il disco, che è un viaggio attraverso l’”io” e la riflessione personale, ottiene il doppio disco di platino con le sole prenotazioni (superando poi le 200.000 copie vendute) e vola in vetta alla classifica digitale di itunes subito dopo l’uscita. Il 10 giugno 2011 la band torna con un nuovo show live sul palco dell’Heineken Jammin’ Festival e da ottobre infiamma i palazzetti di tutta Italia con “Casa 69 tour” che registra 170 mila presenze e numerosi sold out. I negramaro concludono il 2011 con il concerto di Capodanno ai Fori Imperiali di Roma che riunisce 300 mila persone. Il 21 settembre, il giorno prima di esibirsi insieme ad altri dodici big della musica italiana sul palco di Italia Loves Emilia, il concerto in favore delle popolazioni emiliane colpite dal terremoto, esce “Ti è mai successo?”, il singolo che anticipa l’uscita il 6 novembre di “Una storia semplice”: la raccolta dei primi dieci anni di successi della band insieme ad alcuni brani inediti. Il 29 novembre 2012, in occasione dell’evento inaugurale della “II^ Fiera Mercato delle Musiche del Mediterraneo MEDIMEX” i negramaro ricevono il “Premio MEDIMEX come migliore Artista italiano 2012”. Dal 5 marzo 2013, i negramaro e Cornetto Algida hanno unito le loro forze in favore delle band italiane alla ricerca di un’opportunità per emergere. Cornetto Summer of Music Tour – negramaro Contest è stato sin da subito salutato come l’evento dell’estate 2013. L’11 maggio 2013, i negramaro partecipano, con 3 hit ormai storiche (Una storia semplice, Mentre tutto scorre e Nuvole e lenzuola) ed un delicato omaggio al compianto genio di Enzo Jannacci (Messico e nuvole), al RADIO ITALIA LIVE 2013, il maxi-concerto a Milano, per festeggiare i 31 anni dell’omonimo network. Il 3 giugno, al “Centrale Live” – Foro Italico di Roma, Giuliano Sangiorgi, Andrea Mariano, Danilo Tasco assieme a Big Fish, hanno partecipato alla serata dei Wind Music Awards, VII^ Edizione. Il 5 giugno la band si esibisce all’Impact Festival di Varsavia (head-liner: Thirty Seconds To Mars), davanti a migliaia di vecchi e nuovi fans. Il 30 giugno, i negramaro suonano all’Hard Rock Calling – Londra (head-liner: Bruce Springsteen and The E Street Band). Il 13 e il 16 luglio, i negramaro hanno festeggiato i primi dieci anni di carriera con due concerti-evento, davanti ad un pubblico di oltre 45.000 persone a data: il primo allo Stadio San Siro di Milano, il secondo alloStadio Olimpico di Roma. Tra i mesi di novembre e dicembre 2013, i negramaro sono impegnati in un tour di dodici date nei principali palasport della penisola. Il 15 aprile 2014 viene pubblicato “Un amore così grande 2014”, rivisitazione in chiave rock di uno dei brani più noti della tradizione musicale italiana, appositamente pensata per accompagnare gli Azzurri nella spedizione mondiale in Brasile e soprattutto per sostenere la ricerca contro la sclerosi multipla. L’1 giugno 2014, il gruppo partecipa al RADIO ITALIA LIVE – IL CONCERTO in Piazza Duomo a Milano, dove ha presentato per la prima volta al pubblico, “Un amore così grande 2014”. Nel luglio 2014 parte un tour di dodici date, nelle più suggestive location all’aperto della penisola (i.e.: Arena di Verona, Giffoni Film Festival, Teatro Antico di Taormina, etc.), entusiasmando anche stavolta, nell’arco di sole tre settimane, una vastissima platea (120.000 spettatori complessivi), che si è concluso il 26 luglio con un grande ritorno nell’amata Puglia allo stadio Via del Mare di Lecce. Il 19 aprile 2015 a Perugia, Giuliano Sangiorgi ed Andrea Mariano, sono ospiti del “Festival internazionale del giornalismo” per un evento speciale in cui i negramaro hanno ripercorso le tappe fondamentali della loro carriera. Il 24 aprile 2015, Giuliano, Andro, Pupillo, Ermanno, Data e Lele lanciano a sorpresa un’anteprima, eseguita a pianoforte e voce, di “Sei tu la mia città”, il primo singolo tratto dal nuovo, attesissimo album della band, subito in vetta su iTunes e primo, dopo due settimane appena, nella classifica airplay italiana, oltreché nella classifica Mtv dei video più visti (il brano è stato anche scelto da Alfa Romeo per “Red”, la campagna pubblicitaria TV, Radio e Web, dei nuovi modelli automobilistici Giulietta e MiTo. Il 24 maggio 2015, Andrea Mariano (aka Andro), è stato ospite del Wired Next Fest di Milano, dove ha presentato in anteprima “Sei tu la mia città Remix”, nella versione realizzata dal dj e producer di fama internazionale, Benny Benassi. Il 28 maggio vengono annunciate le date del nuovo tour nei palazzetti delle principali città italiane. Il 25 settembre esce “La Rivoluzione Sta Arrivando”, il nuovo attesissimo album di inediti dei negramaro, a distanza di cinque anni dal multiplatino “Casa 69”. È un disco intenso e carico, dodici canzoni che suonano come hits e colpiscono dritte al cuore, sorrette da un suono “negramaro 100%” mixato da Jacquire King (già al lavoro con Kings Of Leon, Bon Jovi, James Bay, Editors e Norah Jones). Un lavoro ricco e perfettamente a fuoco, registrato tra Londra, Madrid, New York, Nashville, oltre naturalmente a diverse località della Puglia. Il meglio del suono e della tecnica internazionali mescolati con il DNA musicale patrimonio della band, un disco capace di restituire appieno il suono potente e inconfondibile che contraddistingue i loro live. L’album sui testi e le tematiche, gioca di continui rimandi tra il piccolo e il grande, tra il dentro e il fuori, tra l’io e il noi fino a costruire un manifesto ambizioso e accorato che celebra la vita. Rilanciando la necessità di rimettere l’Uomo al centro delle cose, in una sorta di nuovo antropocentrismo – o nuovo umanesimo. “La Rivoluzione Sta Arrivando Tour 2015” registra oltre 150.000 presenze in sole 22 date, collezionando sold-out e vedendo raddoppiate le date a Firenze e Acireale e addirittura triplicate a Bari, Roma e Milano. Il 31 dicembre 2015 i negramaro si esibiscono in un memorabile live gratuito nella capitale (Circo Massimo) per festeggiare l’anno nuovo davanti a un pubblico di oltre 200.000 spettatori. Il 27 gennaio 2016, a grandissima richiesta, viene annunciata una nuova tranche del tour, che prende il nome di “La Rivoluzione Sta Arrivando Tour 2016” e che, dopo la data zero a Roccaraso, prosegue dal 5 maggio con 9 nuovi concerti infiammando i palchi di città italiane non ancora toccate a novembre e dicembre, con una grande conclusione all’Arena di Verona. Il tour dei record, dopo l’incredibile successo delle date primaverili, tutte sold-out, prosegue a luglio con altri 9 concerti che trasferiranno lo spettacolo in alcune splendide venue estive a partire dal 15 luglio. Il 17 novembre 2017 esce “Amore che torni” il settimo album in sudio dei negramaro; ed è subito altro primato: FIMI certifica platino sia il singolo “Fino all’imbrunire”, che l’Album “Amore che torni” (peraltro, già in vetta alla classifica FIMI-GFK degli Album più venduti e a quella dei Vinili più acquistati). Gennaio 2018 i Negramaro sono i primi Artisti italiani a guadagnare la copertina di Billboard. L’8 febbraio 2018, i negramaro partecipano come super ospiti al Festival di Sanremo 2018 incantando la platea in sala e il pubblico a casa, con una versione orchestra e voce di “Mentre tutto scorre” e del nuovo singolo “La prima volta” (secondo estratto dall’Album “Amore che torni”). Nell’estate del 2018 parte “Amore che torni tour stadi 2018”: i negramaro suonano in sei stadi italiani facendo sognare ed emozionare 175.000 spettatori lungo tutta la penisola registrando un ulteriore primato: nessuna band italiana aveva mai realizzato sei date negli stadi in un unico tour. Dopo lo straordinario successo degli stadi italiani, la nuova tournée dei negramaro “Amore che torni tour indoor 2019”, fa tappa nei principali palasport italiani con 20 nuovi concerti sold-out che ha visto raddoppiare le date di Milano, Firenze, Roma, Caserta e triplicare quella di Bari. Un altro successo che ha visto la partecipazione di 150.000 persone provenienti da ogni parte d’Italia. Il 25 ottobre 2019, in occasione dei 20 anni di carriera della band, con un evento speciale insieme a Vanity Fair, viene presentato in anteprima alla festa del cinema di Roma il documentario “L’anima vista da qui”. Il docu-film che racconta gli ultimi tre anni di vita della band in un viaggio che va dalla genesi dell’album “Amore che torni”, agli highlights del tour, fino alle soddisfazioni personali, è disponibile sulla nuova piattaforma digitale raiplay. Il 29 maggio 2020, a seguito di uno scambio di messaggi su instagram, viene pubblicato “Better Days – Giorni Migliori”, l’inedito registrato a distanza insieme agli One Republic. Il 9 ottobre 2020 esce “Contatto”, primo singolo e title-track che anticipa il decimo album di inediti pubblicato il 13 novembre. Per la presentazione del nuovo album i negramaro hanno dedicato un evento esclusivo: un live in streaming all’interno dei un Iper-Cubo che ha offerto ai partecipanti un’esperienza tecnologica interattiva a metà tra il reale e il surreale, con la quale i partecipanti hanno potuto entrare in contatto con la band in una modalità totalmente inedita. Dopo oltre 15 anni di concerti nelle grandi venue, dai palazzetti ai Festival e agli stadi, i negramaro diventano protagonisti del loro primo tour unplugged. Una scelta precisa che la band ha voluto per restare vicina al proprio pubblico e offrendo allo stesso tempo uno show nuovo, in una veste inedita. Una celebrazione delle loro origini che consente di sperimentare nuove e creative forme musicali ed artistiche in una cornice intima che li vede ritornare a stretto contatto con i fan. L’ “Unplugged European Tour 2022” è un viaggio esteso e capillare di 40 date tra l’Italia e l’Europa, che tra novembre e dicembre del 2022, porta i negramaro ad esibirsi anche in alcune storiche venue del continente. Il 2023 è l’anno in cui i Negramaro festeggiano i loro 20 anni dall’uscita del loro omonimo disco di esordio. Per festeggiare questi anni di successi, la band torna sul palco con “n20 TOUR“: 9 imperdibili appuntamenti live nei più suggestivi teatri di pietra italiani (Terme di Caracalla, Teatro Greco di Siracusa e Arena di Verona). Alle date già annunciate si aggiunge “n20BackHome”. Una grande festa in una location inedita per un evento musicale: l’Aeroporto Fortunato Cesari di Galatina (Lecce). I Negramaro suonano davanti a 35.000 persone insieme agli amici che hanno accompagnato il loro viaggio artistico: Elisa, Fiorella Mannoia, Samuele Bersani, Niccolò Fabi, Diodato, Sangiovanni, Malika Ayane, Ermal Meta, Rosa Chemical, Ariete e Aiello che con nuove e spettacolari performance hanno ripercorso la storia del gruppo realizzando un’esperienza che ha valicato i confini del concerto. L’evento viene immortalato nel docufilm presentato in anteprima alla Festa del Cinema di Roma, “NEGRAMARO BACK HOME – ORA SO RESTARE”. Nello stesso anno vengono pubblicati due nuovi inediti: “DIAMANTI” scritto a sei mani da Giuliano Sangiorgi, Elisa e Jovanotti e “FINO AL GIORNO NUOVO” (feat. Fabri Fibra). Nel 2024 i Negramaro partecipano al Festival di Sanremo con “Ricominciamo tutto”.
Biografia Fiorella Mannoia
Fiorella nasce a Roma. Ha saputo costruirsi dalla metà degli anni ottanta la necessaria credibilità per diventare la voce e il controcanto femminile di una canzone d'autore storicamente declinata al maschile. L'album d'esordio "MANNOIA FORESI & CO" risale ai primi anni settanta. La prima occasione di incontro con il grande pubblico del Festival di Sanremo del 1981 dove Fiorella presenta "CAFFÈ NERO BOLLENTE". 1984/1987 Ma la vera svolta per la carriera di Fiorella arriva con il Festival di Sanremo del 1984: l'interpretazione di "COME SI CAMBIA" segna per lei una vera e propria presa di coscienza delle sue capacità interpretative. Nel 1985 pubblica "MOMENTO DELICATO" e nell'86 "FIORELLA MANNOIA". Sono quelli che lei definisce album di "transizione" che la porteranno al 1987 a Sanremo. Questa partecipazione segna il definitivo approdo a quella via musicale che ancora oggi caratterizza in maniera definitiva il lavoro di Fiorella. In quell'occasione presenta infatti "QUELLO CHE LE DONNE NON DICONO" brano espressamente scritto per lei da Enrico Ruggeri che si dimostrerà dunque il primo tra i grandi cantautori a credere in lei come voce privilegiata alla quale affidare i propri versi. Fiorella vince il premio della critica e il successo è tale che "QUELLO CHE LE DONNE NON DICONO" rappresenta ancora oggi uno dei brani con cui il pubblico più la identifica. 1988 Nel 1988 ha un altro incontro importante, quello con Ivano Fossati. Sua infatti "LE NOTTI DI MAGGIO" con cui Fiorella torna a Sanremo. Il brano si aggiudica nuovamente il premio della critica. È una sorta di consacrazione. A questo evento segue infatti "CANZONI PER PARLARE", album che racchiude in sé alcune delle più prestigiose firme della canzone italiana: Fossati, Ruggeri, Ron, Cocciante. Presenza importante nella realizzazione del lavoro quella di Piero Fabrizi. A partire da questo album in poi, Fabrizi curerà la produzione, gli arrangiamenti e la composizione di vari brani di successo. È il disco della svolta, del definitivo riconoscimento di critica e pubblico che decreta al lavoro un successo di vendita importante (questo diverrà una costante dei futuri lavori). 1989 Nel 1989 esce "DI TERRA E DI VENTO". All'interno Fiorella canta con Ivano Fossati una bellissima traduzione, curata dallo stesso Fossati, di "OH CHE SARÀ" di Chico Buraque De Hollanda che rimane uno dei brani più amati del suo repertorio. È l'album della raggiunta maturità artistica: alle firme già presenti nel precedente lavoro, si aggiunge Francesco De Gregori ("il coronamento di un sogno", rivelerà Fiorella). "CANZONI PER PARLARE" e "DI TERRA E DI VENTO" le valgono, per due edizioni consecutive, la Targa TENCO come migliore interprete. 1992 Il 1992 vede consolidarsi la felice collaborazione con Ivano Fossati che scrive per lei "I TRENI A VAPORE" che dà il titolo all'album. All'interno tra le altre "TUTTI CERCANO QUALCOSA" altro gioiello di Francesco De Gregori, "IL CIELO D'IRLANDA" di Massimo Bubola e "INEVITABILMENTE" di Ruggeri-Schiavone, che Nanni Moretti sceglierà per inserirla come colonna sonora nel suo film "Caro Diario". 1994/1997 Nel 1994 esce "GENTE COMUNE". All'interno Fiorella canta una straordinaria "GIOVANNA D'ARCO" scritta per lei da Francesco De Gregori e collabora con Caetano Veloso (il grande artista brasiliano canta con Fiorella nel brano di sua composizione "IL CULO DEL MONDO"). Altra novità, la collaborazione con il giovane cantautore Samuele Bersani che scrive il testo di "CRAZY BOY" su musica di Piero Fabrizi. Sia "I TRENI A VAPORE" che "GENTE COMUNE" le valgono ancora una volta la Targa Tenco come migliore interprete. "BELLE SPERANZE" (1997) rappresenta un momento di svolta; a parte Piero Fabrizi che scrive tra le altre la canzone che da il titolo all'album, Fiorella non si rivolge più alle firme che l'hanno accompagnata per un decennio, ma tenta di dare voce ai linguaggi nuovi e diversi: ecco allora comparire Daniele Silvestri, Avion Travel e Gian Maria Testa tra gli altri. 1999/2002 Nel 1999 esce "CERTE PICCOLE VOCI" primo disco live della carriera di Fiorella. Venticinque brani che rappresentano non tanto un bilancio quanto piuttosto la voglia di fermare un momento speciale come un concerto e regalarlo a quel pubblico che ormai da anni la segue nei teatri di tutta Italia fedele e numeroso. Partecipa come super ospite all'edizione 2000 del Festival di Sanremo. All'interno del doppio cd "CERTE PICCOLE VOCI" brillano l'inedito firmato da Ivano Fossati, "L'AMORE CON L'AMORE SI PAGA" e una sorprendente e toccante versione di "SALLY", scritta da Vasco Rossi, che trainano il disco ai primi posti delle classifiche per lungo tempo, raggiungendo e superando il doppio disco di platino. Nel febbraio 2001 esce "FRAGILE", altro disco di grande successo, che va ad occupare anch'esso le posizioni alte delle classifiche di vendita. Ne segue una lunga tournée che porterà Fiorella in molti teatri, palasport e rassegne in tutta Italia per un totale di circa 80 concerti, realizzando ovunque il tutto esaurito. Questo tour le vale il premio come "MIGLIOR LIVE DELL'ANNO", premio per altro già assegnato in precedenza a Fabrizio De Andrè, Zucchero, Pino Daniele. Da un'idea di Pino Daniele nell'estate 2002 parte una tournée che vede sul palco, insieme a Pino, Francesco De Gregori, Ron e Fiorella. In tutto 27 concerti ai quali partecipano oltre 180.000 spettatori, un grande successo sfociato in un DVD e un disco live che si posiziona ai primi posti della classifica per lungo tempo. 2003/2005 Sull'onda positiva di questa esperienza Fiorella nell'inverno 2003 decide di ripartire da sola per una lunga tournée teatrale, sovvertendo ogni regola di mercato, senza un disco in uscita con una sorprendente leggerezza ed ironia incanta il pubblico che la segue con un repertorio inedito, con nuove sonorità e arrangiamenti curati dal suo produttore Piero Fabrizi. Questa è senza dubbio la sua tournée di maggior successo tanto da protrarsi per due interi anni passando dai teatri ai palasport e registrando la presenza di 200.000 spettatori. Da questa esperienza sono tratti un dvd e un cd doppio che si intitola semplicemente "CONCERTI". Il 30 novembre 2005 esce in libreria per la collana "Bur senzafiltro" un cofanetto con il dvd del concerto di chiusura di questo lunghissimo tour registrato al teatro "Politeama Brancaccio" il 23 e 24 marzo 2005 e un libro contenente una lunga intervista in cui Fiorella si racconta e le riflessioni sull'attualità che ha pubblicato sul suo sito nel corso di questi anni. 2006 10 novembre 2006 esce "ONDA TROPICALE". Dopo aver accarezzato a lungo questa opportunità, Fiorella con questo disco tanto atteso affronta in modo radicale il suo rapporto con la musica brasiliana, facendosene non soltanto interprete, ma anche madrina e ambasciatrice. Fiorella si misura, oltre che nell'interpretazione in lingua italiana di sei degli undici brani (adattamenti fedeli delle versioni originali ad opera di Piero Fabrizi) anche a duettare in lingua portoghese nei restanti cinque brani, a testimonianza della grande interazione artistica che il progetto voleva finalizzare. Questi nomi coinvolti nell'album: Chico Barque, Caetano Veloso, Gilberto Gil, Djavan, Milton Nascimento, Lenine, Chico César, Jorge Benjor, Carlinhos Brown e Adriana Calcanhotto. Nomi prestigiosi, artisti di caratura internazionale, quanto di meglio offra oggi una secolare scuola di musica universalmente riconosciuta come fra le più ricche al mondo. Nessuno prima d'ora neanche in Brasile, era mai riuscito a riunire, in un solo progetto tanti artisti, e considerando che stiamo parlando dei più grandi rappresentanti del MPB (musica popolare brasiliana), il disco di Fiorella può considerarsi storico. 2007 Nel 2007 dopo un lungo tour legato al disco "ONDA TROPICALE" esce il 9 novembre 2007 "CANZONI NEL TEMPO", una raccolta in doppio cd dei maggiori successi di Fiorella, quelli che non devono mancare mai nei bis, come "QUELLO CHE LE DONNE NON DICONO" e "COME SI CAMBIA", alcune versioni live: "SALLY", "I TRENI A VAPORE" e "IL CIELO D'IRLANDA". Tre duetti della sua carriera, "L'UCCISIONE DI BABBO NATALE" con Francesco De Gregori, "OH CHE SARÀ", con Ivano Fossati e "PESCATORE" con Pierangelo Bertoli. L'album è arricchito da due cover inedite: "DIO È MORTO" di Francesco Guccini e "IO CHE AMO SOLO TE" di Sergio Endrigo. Di quest'ultimo viene realizzato un videoclip nel quale Fiorella coinvolge molti amici attori tra i più bravi del cinema italiano: Pierfrancesco Favino, Raoul Bova, Gianmarco Tognazzi, Giorgio Pasotti, Enrico Loverso, Giorgio Tirabassi, Simona Cavallari, Carolina Crescentini, Sabrina Impacciatore, Raffaele Vannoli, Anna Ferzetti, creando tra immagini e voce un piccolo capolavoro. 2008 Sull'onda del successo ottenuto dalla raccolta "CANZONI NEL TEMPO", riassunto di una carriera tutta in crescita, Fiorella parte nell'estate del 2008 per un nuovo tour cantando i grandi successi che hanno caratterizzato questi suoi primi 40 anni di carriera musicale. Sempre nel 2008, il 7 novembre, dopo 7 anni dalla pubblicazione dell'ultimo album di inediti, Fiorella pubblica il nuovo album intitolato "IL MOVIMENTO DEL DARE". Sono molte le sorprese del nuovo album fatto da grandi firme della musica italiana, dieci canzoni scritte da Ivano Fossati, Franco Battiato, Luciano Ligabue, Tiziano Ferro, Jovanotti, Pino Daniele, Bungaro, oltre a tre brani di Piero Fabrizi. La canzone "IL MOVIMENTO DEL DARE" che dà il titolo al nuovo album è scritta dalla coppia Battiato-Sgalambro. 2009 Il 23 febbraio 2009 parte "IN MOVIMENTO TOUR", nel quale Fiorella canta dal vivo le canzoni dell'album ancora una volta incontrando l'entusiasmo del pubblico che riempie i teatri di tutta Italia. A novembre del 2009 esce il cd/dvd "HO IMPARATO A SOGNARE" che contiene dieci cover di canzoni celebri di cantautori italiani. L'album include anche due bonus track, una nuova versione di "CAFFÈ NERO BOLLENTE", primo successo di Fiorella e "L'AMORE SI ODIA" in duetto con Noemi, allora giovane promessa della musica italiana incontrata durante la partecipazione di Fiorella al programma televisivo X Factor. Il dvd racconta la realizzazione del disco attraverso un'intervista alla stessa Fiorella e le immagini realizzate in un casale/studio in Toscana dove con i suoi musicisti ha registrato le canzoni del cd. Il 20 e il 21 giugno 2009 Fiorella partecipa a due eventi unici. Il primo concerto-evento va in scena allo Stadio olimpico di Roma, "Corale per il popolo d'Abruzzo", una serata di grande musica italiana e di solidarietà in favore della popolazione abruzzese colpita dal terremoto fortemente voluta da Renato Zero. Il pubblico assiste ad una serata di belle e famose canzoni grazie ad artisti che hanno segnato pagine importanti nella storia della musica italiana come Renato Zero, Ivano Fossati, Antonello Venditti, Claudio Baglioni, Pino Daniele, Gianni Morandi, Lucio Dalla, Giuliano Sangiorgi, Mauro Pagani, Gigi D'Alessio, Mario Biondi e quattro grandi Maestri: Ennio Morricone, Nicola Piovani, Renato Serio e Armando Trovajoli. La generosità degli artisti e del pubblico intervenuto numeroso hanno permesso la ricostruzione di un'ala dell'Università delle Scienze di Coppito (L'Aquila). Il secondo è lo storico concerto tutto al femminile ideato da Laura Pausini allo stadio San Siro di Milano, dove circa cinquanta tra le più belle voci della musica italiana si esibiscono in una lunga maratona durante tutto l'arco della giornata, per raccogliere fondi a favore delle popolazioni abruzzesi colpite dal terremoto. I 70.000 intervenuti assistono con entusiasmo ad un evento unico di cui Fiorella è madrina e promotrice insieme a Laura Pausini, Gianna Nannini, Elisa e Giorgia. Il concerto è trasmesso da 13 emittenti radiofoniche in diretta contemporanea. Di questo storico evento "Amiche per l'Abruzzo" uscirà ad un anno di distanza un dvd del concerto, che si aggiudica il primato da record di copie vendute: ben 200.000 in sole tre settimane. 2010 Il 27 marzo del 2010 parte l'Acoustic Tour nel quale Fiorella si esibisce per la prima volta in un concerto in versione acustica. Sul palco, accompagnata da una band che vede la collaborazione di alcuni nuovi musicisti e di un quartetto d'archi, propone oltre ai suoi grandi successi ancora una volta interpretazioni inedite. Il grande successo di pubblico e critica fa viaggiare il tour anche durante tutta l'estate del 2010 con una indimenticabile tappa a l'Aquila ad un anno dal terremoto, durante la Festa della Perdonanza, in un emozionante concerto con la partecipazione straordinaria di Renato Zero al quale assistono 30.000 persone. Questo lungo tour trova il suo coronamento nell'uscita il 14 settembre 2010 del cd/dvd live "IL TEMPO E L'ARMONIA" impreziosito dal brano inedito "SE VERAMENTE DIO ESISTI" scritto dagli Avion Travel, una struggente preghiera che con dolcezza descrive il nostro smarrimento nell'attuale momento storico. 2011 Il 2011 Fiorella si ferma per lavorare al nuovo album di inediti ma l’anno è caratterizzato da un'unica performance un momento indimenticabile il 4 luglio 2011 alle Terme di caracalla di Roma, Fiorella Mannoia canta il suo repertorio di più di 30 canzoni, accompagnata dalla sua band e dalla grande orchestra Roma Sinfonietta diretta dal maestro Maurizio Abeni. Un concerto che ha un’importanza davvero particolare perché inserito nell’ambito di un progetto di solidarietà attraverso Axè, l’associazione fondata da Cesare de Florio La Rocca, un italiano che ha dedicato la vita (oltre 44 anni, dice sul palco) al recupero degli invisibili, per cercare di interessare i ragazzi all’arte, alla bellezza, alla musica “sperando di arrivare prima del crack”. Il ricavato del concerto è stato poi diviso tra due progetti: Projecto Axè per il recupero dei ragazzi di strada di Salvador Bahia e un fondo per le borse di studio ai ragazzi della scuola di danza del Teatro dell’Opera di Roma. 2012 Il 24 gennaio 2012 il nuovo disco di inediti “SUD”, che vede per la prima volta Fiorella in veste di cantautrice. Un vero e proprio concept album, prodotto da Carlo Di Francesco, dedicato a tutto il Sud del mondo, che include 12 brani inediti tra cui il singolo di lancio “IO NON HO PAURA”. A marzo inizia un lungo Tour, con ospiti i ragazzi brasiliani del Projecto Axè, che si apre con 8 date nei più importanti palasport italiani. La tournèè prosegue nei teatri di tutta Italia, ottenendo un grande successo di pubblico e critica. Lo strepitoso live è raccolto in “SUD Il Tour”, 2 CD + DVD nei negozi e negli store digitali dal 9 ottobre. Oltre ai brani contenuti nell’album “SUD”, Fiorella interpreta tutte le sue più celebri canzoni in una versione assolutamente inedita, con arrangiamenti unici che donano ancora più passionalità e sensualità alla sua esibizione. Il 22 settembre Fiorella prende parte a Italia Loves Emilia, concerto di beneficenza unico e senza precedenti in Italia, che ha raggiunto le 150.000 presenze al Campovolo di Reggio Emilia. Durante l’evento Fiorella duetta anche con Jovanotti e Giuliano Sangiorgi. 2013 Il 29 ottobre 2013 Fiorella torna con un nuovo progetto musicale: “A TE”, album-tributo a Lucio Dalla, che vuole essere un omaggio personale dell’artista al grande cantautore e amico. L’album (versione Cd + Dvd) registrato in presa diretta con l’orchestra Sesto Armonico, include 11 brani tra cui 2 duetti: con Alessandra Amoroso ne “La sera dei miracoli” e con Ron in “Felicità”. L’album conquista la certificazione di disco di platino. Il 23, 28 e 29 dicembre Fiorella presenta in esclusiva nazionale i brani inclusi in “A te” e altri grandi successi del repertorio di Lucio Dalla in tre straordinari eventi sold-out interamente dedicati al cantautore bolognese nella Sala Santa Cecilia dell’Auditorium Parco della Musica di Roma. 2014 Dopo il successo della prima versione, che ha conquistato il disco d’oro, e delle date live di dicembre, il 25 febbraio 2014 “A TE” torna in una nuova veste, arricchita con altri 5 capolavori: quattro nuove interpretazioni registrate durante le date live sold-out del 28 e 29 dicembre all'Auditorium Parco della Musica di Roma, e un'inedita versione in studio de "Il Parco della Luna". Esce il 27 ottobre 2014 “FIORELLA”, straordinaria antologia che vede la partecipazione di nomi eccellenti del panorama musicale italiano. Un progetto importante che in poche settimane viene certificato disco di platino e che include 2CD: il CD1 raccoglie il meglio del repertorio di Fiorella, nuove registrazioni arricchite dal primo singolo inedito “LE PAROLE PERDUTE”; nel CD2 la Mannoia reinterpreta celebri brani e duetta con amici e colleghi tra cui, per citarne alcuni, Laura Pausini, Tiziano Ferro, Ligabue, Pino Daniele, Daniele Silvestri, Niccolò Fabi, Giuliano Sangiorgi, Cesare Cremonini, Ivano Fossati, e molti altri. 2015 Iniziata a fine 2014, la tournéé “Fiorella Live” prosegue tra teatri e prestigiosi spazi all’aperto con oltre 60 date in tutta Italia fino all’estate 2015, per concludersi con uno straordinario concerto-evento all’Arena di Verona il 7 settembre. Per l’occasione Fiorella è accompagnata da ospiti d’eccezione come Loredana Berté, Emma, J-Ax, Enrico Ruggeri, Noemi, Niccolò Fabi, Negrita, Frankie Hi-Nrg, tutti riuniti per festeggiare i 40 anni di carriera di Fiorella. 2016 Con Bungaro e Cesare Chiodo scrive il brano “PERFETTI SCONOSCIUTI”, colonna sonora dell’omonimo film di Paolo Genovese, uscito a febbraio 2016. Il brano riceve il Nastro D’Argento 2016 per la Migliore Canzone Originale. L’1 aprile 2016 esce l’album “Amici non ne ho...ma amiche sì” di Loredana Bertè, di cui Fiorella è produttrice artistica. Nell’estate 2016, a distanza di quasi tre anni dalla pubblicazione dell’album “A te”, Fiorella torna a dedicare a una serie di concerti al grande Lucio Dalla, con un emozionante live che porta in tournée per tutta l’Italia. E’ direttrice artistica di “Amiche in Arena”, il concerto evento contro la violenza sulle donne nato intorno al repertorio di Loredana Berté, che vede avvicendarsi 16 artiste sul palco dell’Arena di Verona il 19 settembre. E’ chiamata da Michele Placido a recitare il ruolo di una delle protagoniste del suo film tutto al femminile “7 Minuti”, che racconta la vicenda di 11 operaie, presentato alla Festa del Cinema di Roma 2016 e nelle sale dal 3 novembre. Il 23 settembre 2016 esce il suo nuovo singolo “COMBATTENTE”, che dà il titolo al nuovo atteso album di inediti in uscita il 4 novembre.Si apre sul palco del 74° Festival di Sanremo un anno speciale e pieno di musica per Fiorella Mannoia. L’artista torna in gara all’Ariston per la sesta volta con un brano - Mariposa – di cui firma in prima persona il testo insieme a Cheope e Carlo Di Francesco – che racchiude un messaggio per lei particolarmente importante e che porta avanti con impegno in ogni occasione: l’orgoglio di essere donna.

Mr. Rain

Due altalene

Biografia Mr. Rain
MR.RAIN, l’artista multiplatino con all’attivo oltre 700 milioni di streaming, 13 dischi di platino e 5 oro, e autore di hit come “Fiori di Chernobyl”, “9.3”, “Meteoriti” e “Ipernova” sarà per la prima volta sul palco del Festival di Sanremo 2023 con il brano ‘SUPEREROI’ Nella serata di venerdì 10 dedicata alle cover, MR.RAIN duetterà con FASMA in “QUALCOSA DI GRANDE “dei Lùnapop.
Biografia Alessandra Amoroso
Alessandra Amoroso nasce a Galatina il 12 agosto 1986. Vincitrice dell’edizione 2008/2009 del celebre talent show “Amici” Nel dicembre 2008 canta il suo primo singolo inedito, “Immobile”, che conquista il #1 della classi-fica e viene certificato Platino. Il 10 aprile esce per Sony Music l’Ep d’esordio “Stupida” che debutta subito al #1 nella classifica ufficiale di vendita e al #1 su iTunes. Il singolo “Stupida” raggiunge il #1 nella classifica dei brani più scaricati, il videoclip batte tutti i record di streaming su msn.it con 250.000 visualizzazioni in tre giorni. L'ep "Stupida" conquista il Triplo Platino. Il 25 settembre esce l’album di inediti, “Senza Nuvole”, che entra subito al primo posto in classi-fica e rimane stabile al vertice per quattro settimane consecutive. Il disco viene certificato quat-tro volte Platino e resta per 50 settimane in Top30. L’8 ottobre Alessandra Amoroso è la prima artista pop italiana a presentare le sue canzoni in uno show che viene ripreso in alta definizione e trasmesso via satellite in 36 cinema in tutta Ita-lia. A Gennaio 2010 inizia il suo primo tour di 30 concerti, tutti sold-out, seguito da un tour estivo di altrettanto successo. 28 settembre esce il nuovo album “Il mondo in un secondo”, che resta in classifica per un anno (52 settimane nella Top100) e viene certificato quattro volte Platino.  “La mia storia con te”, singolo di lancio del secondo album, viene certificato Platino. Nel mese di dicembre Alessandra tiene due concerti straordinari come anteprima del nuovo tour: il 20 dicembre 2010 a Roma - Palalottomatica e il 22 dicembre a Milano - Mediolanum Fo-rum. Il tour invernale nei palazzetti, così come quello estivo nel 2011, si rivela un grande successo e registra il tutto esaurito. Il 4 Novembre 2011 esce il singolo “E’ vero che vuoi restare” che anticipa il nuovo album di Ales-sandra e che viene certificato disco d’oro.  Il 5 dicembre 2011 esce “Cinque passi in più”, il primo album live di Alessandra (in versione 2Cd o 2Cd+Dvd). L’evento di lancio del nuovo disco ha visto Alessandra esibirsi nella magica cornice di Piazza di Spagna a Roma davanti a oltre 10.000 persone. Il disco viene certificato Triplo Platino. 2012  Il 31 marzo Alessandra fa ritorno ad Amici, programma che l’ha vista vincitrice nel 2009, concor-rendo nella versione Big. Vince anche questa edizione per quanto riguarda il suo circuito e viene premiata con la possibilità di esibirsi live all’Arena di Verona in un concerto gratuito per i suoi fan. Ospiti della serata saranno tra gli altri anche Pino Daniele e Fiorella Mannoia.  Il 12 maggio arriva in radio e su iTunes “Ciao”, il nuovo singolo, certificato in poco tempo Oro, che raggiunge il primo posto nella classifica dei brani più venduti in tempo record, a poche ore dalla sua messa online.  Il 22 maggio esce nei negozi e negli store digitali “ANCORA DI PIÙ_Cinque passi in più”, riedizio-ne dell’album “Cinque passi in più” contenente tre ulteriori inediti. La riedizione a una settimana dalla sua pubblicazione raggiunge la vetta della classifica italiana.  Il 26 maggio 2012 l’artista viene premiata ai WMA per le vendite dell'album.  Nel luglio del 2012 la cantante ha anche creato il suo fan club ufficiale. Il 30 agosto 2013 dopo un anno di lavoro in studio, tra Milano e Los Angeles, arriva in radio ed è disponibile per il download digitale “Amore puro”, un’emozionante ballata scritta e prodotta da Tiziano Ferro. Il singolo entra immediatamente al #1 delle classifiche dei brani e dei video più venduti su iTunes e viene certificato Platino. Il 24 settembre esce “Amore Puro” album di cui Tiziano Ferro è produttore artistico e debutta al #1 nella classifica Fimi/Gfk, dove rimane stabile per tre settimane consecutive. L’album è certifi-cato Doppio Platino, dopo aver raggiunto il Disco D’oro in sole due settimane. Il 15 novembre esce il nuovo singolo “Fuoco D’Artificio” e subito conquista le vette dell’airplay radiofonico. A dicembre due grandi anteprime live al Forum di Milano e al PalaLottomatica di Roma per il nuovo “Amore Puro Tour” registrano il sold out con oltre 15.000 spettatori.  Alessandra chiude il 2013 con l’attestazione di artista italiana più cliccata su YouTube. Il 7 marzo 2014 esce il nuovo singolo, “Non devi perdermi” ed è certificato Oro. In primavera il tour fa tappa nei palazzetti delle più importanti città italiane registrando un sold out dopo l’altro e riprende con una parte estiva nelle venues all’aperto più belle d’Italia.  Il 21 giugno Alessandra viene eletta “WonderWoman del 2014”, premio degli MTV Awards asse-gnatole come Migliore Artista Femminile dell’anno.  Il 27 giugno esce il nuovo singolo “Bellezza, incanto e nostalgia” che diventa una hit dell’estate 2014, conquista l’Oro.  Il 24 ottobre per festeggiare le 56 settimane in classifica dell’album “Amore Puro” Alessandra fa uscire a sorpresa il nuovo singolo “L’hai dedicato a me”. Alessandra è la vincitrice del Best Italian Act degli MTV EMA 2014, uno degli eventi di musica a livello globale che celebra i più grandi artisti musicali riconosciuti in tutto il mondo. Scelta tra 286 nominati di fama mondiale, è lei a rappresentare il Sud Europa agli EMA a Glasgow gareggian-do per il titolo di Worldwide Act. A marzo 2015 Alessandra pubblica il suo primo libro “A mio modo vi amo”, un progetto dedicato alla sua Big Family e i cui proventi vanno a sostegno dell’associazione Francesco-Un Sorriso Amico Onlus, che l’artista segue e sostiene personalmente da anni. Il libro raggiunge la vetta della classi-fica di vendita, diventa un best seller e in meno di un mese va in ristampa.  A maggio parte l’avventura in America Latina: ad inaugurare il progetto all’estero il 15 maggio è il singolo “Grito y no me escuchas”, versione spagnola della celebre hit di Alessandra “Urlo e non mi senti”. Il 31 luglio arriva il nuovo singolo in spagnolo “Me siento sola” feat. Mario Domm, brano che quest’ultimo ha scritto in esclusiva per l’album di Alessandra. Il videoclip è stato girato a Città del Messico dal regista Gustavo Garzón – vincitore di diversi Grammy, Mtv e Billboard Awards. Il sin-golo conquista subito la Top 10 della classifica radiofonica in Messico. Il 18 settembre esce il primo progetto in spagnolo di Alessandra, “ALESSANDRA AMOROSO”, destinato al mercato del Latin America. L’album, registrato a Miami e Los Angeles, è prodotto da Josè Luis Pagan (produttore, tra gli altri, di Jennifer López, Marc Anthony e Chayanne). Dal 12 novembre è disponibile gratuitamente sulla pagina Facebook di Alessandra “Stupendo fi-no a qui”, il brano arrangiato da Andrea Rigonat e scritto da Federica Camba e Daniele Coro, che l’artista ha voluto regalare ai suoi fan per ringraziarli di aver atteso per due anni il suo ritorno sul-la scena musicale in Italia. Il brano anticipa il nuovo disco della cantante, “Vivere a colori”, che uscirà nel 2016. A gennaio 2016 esce il nuovo disco di Alessandra Amoroso, “Vivere a Colori”. A poche ore dalla pubblicazione “Vivere a Colori” conquista il primo posto su iTunes, a una settimana dall’uscita è al numero 1 della classifica FIMI-Gfk dei dischi più venduti. A un mese dall’uscita è certificato disco di Platino, raggiungerà in seguito la tripla certificazione di Platino. Venerdì 26 febbraio esce "Comunque andare”, singolo scritto con Elisa, certificato Triplo Plati-no. Il videoclip del brano, presentato con un grande evento in diretta in 36 sale The Space Cine-ma, raggiunge i 90 milioni di visualizzazioni. A marzo parte il tour promozionale dell’album “Alessandra Amoroso” in tutto il Messico; da Monterrey a Tijuana fino a San Luis Potosì. Il 19 aprile il singolo “Comunque Andare” è la canzo-ne più ascoltata su Spotify. Nel maggio 2016 due grandi anteprime live al Forum di Milano e al PalaLottomatica di Roma del nuovo “Vivere a Colori Tour” registrano il sold out. Il 19 maggio Alessandra entra ufficialmente nel Guinness World Record ottenendo la certifica-zione per il duetto più grande del mondo compiuto insieme a 19 persone, durante la trasmissione “EPCC” con Alessandro Cattelan. Il 7 giugno Alessandra si esibisce ai Wind Music Awards vincendo due premi: uno per l’album “Vivere a Colori”, il secondo per il singolo “Comunque Andare”.  Venerdì 17 luglio entra in rotazione radiofonica il nuovo singolo di Alessandra Amoroso, “Vivere a Colori”, certificato disco di Platino.  Venerdì 16 settembre entra in rotazione radiofonica il quarto singolo estratto da “Vivere a colo-ri”, “Sul ciglio senza far rumore” il brano viene certificato doppio disco di platino.  Il 7 Ottobre parte da Napoli il “Vivere a Colori Tour” che terminerà, dopo 13 tappe, a Padova, facendo registrare il tutto esaurito. Venerdì 17 marzo 2017 il nuovo singolo in radio è “Fidati ancora di me”, altro brano estratto dal disco di successo “Vivere a colori. Il brano è certificato disco d’oro. Anche “Avrò cura di tutto”, an-che se non è mai stato scelto come singolo, ottiene la certificazione platino.  Il 22 marzo va in onda su FoxLife (canale 114 di Sky) il docufilm "VIVERE A COLORI", un viaggio dietro le quinte e sul palco per scoprire e ricordare le emozioni del "Vivere a colori tour" che ha registrato il sold out in 15 palasport con oltre 90.000 spettatori.  Il 28 e il 29 aprile all’Arena di Verona Alessandra conquista il doppio sold-out per la tappa conclusiva del “Vivere a colori Tour”. Si esibisce in una nuova veste, anche come performer, ac-compagnata da un corpo di ballo di 11 ballerini, diretto da Veronica Peparini. Lo show vince il premio “Arena Di Verona 2017” come miglior show dell’anno in Arena. Il 6 Giugno ai WMA le viene assegnato il premio “live” per gli oltre 100.000 biglietti venduti du-rante il suo tour. Il 12 agosto 2018, giorno del compleanno dell’artista, esce “La Stessa”, il primo singolo che anti-cipa il nuovo album d’inediti “10”. Il brano è certificato disco d’oro. Il 5 ottobre esce in CD, DIGITALE E VINILE “10", come gli anni trascorsi dal suo ingresso nella scuola più famosa d'Italia, quella di "Amici". L’artista ha voluto celebrare un percorso che, canzo-ne dopo canzone, l'ha resa una delle più amate e stimate interpreti del nuovo pop italiano con al-bum ogni volta certificati multiplatino. Nella prima settimana di pubblicazione, l'album è stato certificato disco d'oro per aver venduto oltre 25.000 copie. Contestualmente all’uscita dell’album arriva in tutte le radio anche il secondo singolo “trova un modo”. Insieme all’uscita del disco Alessandra annuncia anche il nuovo tour in partenza dal 5 marzo 2019 da Torino. Il tour sarà costruito, secondo la volontà dell’artista, con un concept ben preciso: quello di arrivare in ogni regione d’Italia per andare incontro a tutta la sua Big Family, per cantare in-sieme nelle città di ogni regione, dal Nord al Sud fino alle isole. Il 4 gennaio 2019 è in rotazione radiografica “Dalla tua parte”, il terzo singolo estratto da “10”. Nel videoclip del brano è presente anche Ilaria, migliore amica di Alessandra, alla quale è dedica-to il pezzo. Il 7 febbraio 2019, durante la sessantanovesima edizione del Festival di Sanremo, Alessandra è sul palco dell’Ariston in qualità di superospite. Oltre al suo brano “Dalla tua parte, canta anche il classico della musica italiana “Io che non vivo” in duetto con Claudio Baglioni. Al termine della sua performance riceve una standing ovation dal pubblico presente nel teatro. Il 5 marzo 2019 parte da Torino il 10 tour di Alessandra che porta la cantante e la sua band per 32 tappe in tutte le regioni italiane, dalla Valle D’Aosta alla Sicilia. Il tour si conclude il 13 maggio ad Acireale facendo registrare tantissimi sold out. Il 29 marzo è in rotazione radiografica il quarto singolo estratto da “10”, “Forza e coraggio”, che conclude tutte le tappe del 10 tour. Il 7 giugno esce “Mambo salentino” dei Boomdabash featuring Alessandra Amoroso. Il duetto, il secondo con la band dopo “A tre passi da te”, vince il premio RTL Power Hits Estate il 9 settembre alla finale all’Arena di Verona e ottiene due dischi di platino. Il 20 luglio Alessandra e il suo Fanclub si riuniscono per il Megaraduno della Big Family a Cinecittà World. La giornata, durante la quale il parco divertimenti è a completa disposizione del Fanclub, si conclude con un live show finale per il festeggiamento dei 10 anni di Big Family. Du-rante la serata vengono presentati i progetti sostenuti dalla Big Family Onlus durante il primo an-no di attività. A dicembre annuncia l’uscita del brano “Immobile 10+1”, a 11 anni di distanza dalla prima esibi-zione. Il brano è anche accompagnato da un videoclip girato coinvolgendo anche i suoi fan. Conte-stualmente esce un disco live dal titolo “10, IO, NOI”, che contiene 20 tracce registrate in tour, ol-tre a Immobile 10+1. Italia 1 le dedica per il 23 dicembre un’intera giornata. A febbraio 2020 è ospite, insieme a Laura Pausini, Giorgia, Emma, Fiorella Mannoia, Gianna Nan-nini e Elisa, della settantesima edizione del Festival di Sanremo. Le 7 artiste sul palco annunciano il concerto benefico “Una, nessuna, centomila” a sostegno dei centri antiviolenza. Durante l’emergenza Covid-19 con la sua Big Family Onlus organizza una raccolta fondi che so-stiene l’ASL di Lecce e provincia. Il 12 giugno 2020 pubblica insieme ai Boomdabash il brano “Karaoke”, che ottiene 6 dischi di pla-tino. Il videoclip del singolo, in pochi mesi, supera i 100 milioni di visualizzazioni su Youtube e i 60 milioni di streaming su Spotify. Inoltre, durante la finale dei Power Hits Estate 2020 all’Arena di Verona, ottiene i premi RTL Power Hits Estate 2020, RTL Power Hits - FIMI e RTL Power Hits - SIAE, venendo così decretato come brano più venduto, ascoltato, riprodotto e suonato nell’estate 2020. A gennaio 2021 esce “Pezzo di cuore”, in duetto insieme a Emma Marrone, già disco di platino. Il brano è un dialogo tra due donne che riscoprono l’amore per sé stesse e la forza dell’amore che ha molte forme: una di queste è l’amicizia. A febbraio Alessandra è super ospite del Festival di Sanremo insieme a Matilde Gioli, dove inter-preta un toccante monologo per sostenere i lavoratori dello spettacolo fortemente colpiti dalla pandemia. Ad aprile escono “Piuma” (firmato da Alessandra e Davide Petrella e prodotto da Katoo) e “Sorri-so grande” (firmato da Davide Petrella e Dardust), due brani speculari, necessari l’uno all’altro. “Piuma” racconta un momento di tristezza e malinconia, un periodo di difficoltà in cui però si tro-va la forza per ricominciare. “Sorriso grande”, brano certificato platino, parla di consapevolezze ritrovate e speranza rinnovata. I video che accompagnano i brani raccontano perfettamente que-ste atmosfere, restituendo attraverso le immagini le sensazioni suscitate dalla musica. Il 22 ottobre esce l’album di inediti “TUTTO ACCADE”, certificato platino che contiene, oltre ai brani “Piuma” e “Sorriso Grande”, i singoli “Tutte le volte” e “Canzone inutile” (certificato oro). La title track dell’album viene scelta dalla Divisione Calcio Femminile come nuovo inno ufficiale e Alessandra la presenta per la prima volta live durante la finale di SuperCoppa Femminile. A giugno 2022 Alessandra è tra le artiste protagoniste di “UNA. NESSUNA. CENTOMILA”, il più grande evento live contro la violenza di genere tenutosi alla RCF Arena di Reggio Emilia insieme a Laura Pausini, Emma, Gianna Nannini, Fiorella Mannoia, Elisa, Giorgia. Il 13 luglio è la notte di “TUTTO ACCADE a San Siro”, un evento memorabile in cui Alessandra conquista la Scala del calcio con oltre 2 ore di concerto, oltre 90 ballerini sul palco, e un’orchestra di 40 elementi. È la seconda artista italiana a tenere un suo concerto allo Stadio San Siro di Mila-no. Nel mese di novembre l’artista pubblica il singolo “Notti Blu” e parte in tour con 13 date nei principali palasport italiani.

BigMama

La rabbia non ti basta

Biografia BigMama
BigMama sarà protagonista della 74esima edizione del Festival di Sanremo, confermandosi come una delle giovani realtà più interessanti del paese. Nome d’arte di Marianna Mammone, BigMama nasce nel 2000 ad Avellino e vive in un piccolissimo paese di provincia, prima di arrivare nel 2019 a Milano. Rapper, tra le novità più talentuose del panorama musicale italiano, da subito si afferma per i suoi testi schietti che sensibilizzano e colpiscono l’ascoltatore con flow e giochi di parole estremi, che vanno sempre sempre dritti al punto. Canta di discriminazioni, omofobia, autolesionismo, sempre in maniera personale, tracciando un percorso nuovo dove spicca il coraggio di mettersi a nudo davanti al pubblico, senza vittimismi, ma con forte personalità, mostrando con audacia quelle cicatrici che l’hanno ispirata e che racconta nelle sue canzoni. Un messaggio che arriva chiaro anche dalla scelta del suo nome: in slang 'BigMama' indica una donna forte, a capo di un movimento. Nome che diventa subito il suo alter ego artistico. Ispirata da Missy Elliott, Lauryn Hill ma anche Lisa 'Left Eye' Lopes (voce delle TLC) e Lizzo, BigMama si avvicina al mondo del rap nel 2013 quando inizia a scrivere i primi testi e a registrarli nella sua cameretta. La prima canzone, “Charlotte”, arriva proprio a 13 anni, al termine di una giornata difficile, poi pubblicata nel 2016. Nel 2019, dopo il trasferimento a Milano, presenta su tutte le piattaforme streaming alcuni potenti freestyle che confermano il suo talento e catalizzano l’attenzione, e nel 2020 arriva la firma con l’etichetta Pluggers e la scelta da parte di Red Bull di inserire il suo nome nella lista dei migliori artisti rap da tenere d’occhio. Da qui è un rapido crescendo: in chiusura 2021 BigMama è protagonista su LiveNow, in diretta streaming, mentre il 2022 inizia con la campagna #voceallostile di Zalando, che la vede interpretare il brano di caterina Caselli “Nessuno mi può giudicare”, e il suo volto finisce sui cartelloni pubblicitari più importanti di Milano. Ad aprile 2022 esce il suo primo EP “Next Big Thing”, una dimostrazione di tutto il suo carattere forte che le ha permesso di superare le prove più difficili. Il primo maggio sale sul palco del Concertone di Roma e conquista tutti con un discorso sulla body positivity criticando il bullismo di cui è stata vittima in prima persona. Durante l’estate dello stesso anno BigMama è protagonista del suo primo tour, venti date in giro per l’Italia nelle quali ha messo in mostra tutto il suo talento e il suo carisma sopra un palco. Partecipa a Sanremo 2023 come ospite nella serata dei duetti con una performance iconica di “American Woman” insieme ad Elodie e il 24 febbraio pubblica il suo nuovo singolo “Ma che hit” prodotto da Damiank a cui segue la canzone tutta da ballare “Bloody Mary” prodotta dagli ITACA. Dopo esser finita sui cartelloni di Times Square a New York in collaborazione con Spotify, BigMama è pronta ad infiammare il palco dell’Ariston per il Festival di Sanremo 2024.

Gazzelle

Tutto Qui

Biografia Gazzelle
Gazzelle è una delle voci più amate e sincere della sua generazione. Poetico, romantico e spiazzante. Le sue canzoni contano oltre un miliardo di streams, 34 dischi d’oro e 22 dischi di platino. I suoi concerti sono la testimonianza tangibile di un amore incondizionato, vero rituale collettivo che ha  stregato in questi anni mezzo milione di persone e uno Stadio Olimpico intero, il 9 giugno 2023. Il suo mondo comunicativo è schivo e malinconico ma da sempre multiforme e imprevedibile. Flavio si è preso con i suoi quattro album Superbattito (2017), Punk (2018), Ok (2020) e Dentro (2023), l’amore degli ascoltatori e l’affetto trasversale dei suoi fan. Ha collaborato, tra gli altri, con Marco Mengoni, Thasupreme, Fulminacci e Noyz Narcos.

Mahmood

Tuta gold

Biografia Mahmood
Alessandro Mahmoud, in arte Mahmood, è nato a Milano nel 1992 da madre italiana e padre egiziano. Oltre a essere un artista di fama internazionale, è anche un apprezzato autore: ha scritto canzoni per Elodie (Nero Bali, Andromeda), Michele Bravi (Presi Male), Marco Mengoni (Hola – I say) e molti altri, e ha firmato ritornelli per Fabri Fibra (Luna), Gué Pequeno (Doppio Whisky) e Marracash (Non sono Marra). Animato fin da piccolo da una grande passione per la musica pop, urban e R&B, studia canto, pianoforte e solfeggio. Nel 2016 partecipa per la prima volta al Festival di Sanremo nella sezione Giovani con il brano Dimentica, classificandosi quarto. Nel 2018 debutta con il suo primo EP ufficiale, Gioventù Bruciata, seguito dall'omonimo album (certificato disco di Alessandro Mahmoud, in arte Mahmood, è nato a Milano nel 1992 da madre italiana e padre egiziano. Oltre a essere un artista di fama internazionale, è anche un apprezzato autore: ha scritto canzoni per Elodie (Nero Bali, Andromeda), Michele Bravi (Presi Male), Marco Mengoni (Hola – I say) e molti altri, e ha firmato ritornelli per Fabri Fibra (Luna), Gué Pequeno (Doppio Whisky) e Marracash (Non sono Marra). Animato fin da piccolo da una grande passione per la musica pop, urban e R&B, studia canto, pianoforte e solfeggio. Nel 2016 partecipa per la prima volta al Festival di Sanremo nella sezione Giovani con il brano Dimentica, classificandosi quarto. Nel 2018 debutta con il suo primo EP ufficiale, Gioventù Bruciata, seguito dall'omonimo album (certificato disco di platino); nel dicembre del 2018 partecipa a Sanremo Giovani con la title track Gioventù Bruciata (certificata disco d’oro), aggiudicandosi il primo posto, che gli dà diritto a entrare in gara al Festival 2019 tra i big, e anche il premio della critica. Nel 2019 vince il Festival di Sanremo con il brano Soldi (certificato quadruplo disco di platino) il che lo rende il primo artista in assoluto a vincere sia nella categoria Giovani che in quella Big nello stesso anno. Diventata immediatamente una hit planetaria, con l'inclusione in oltre 1.400 playlist in tutto il mondo e in oltre 42 classifiche Spotify Top 50 Viral, nell'estate dello stesso anno Soldi infrange la soglia dei 500 milioni di streaming (di cui il 65% provenienti dall'estero), diventando la canzone italiana più ascoltata di sempre su Spotify e Apple Music; nel frattempo, il relativo video supera i 100 milioni di views su YouTube. A maggio 2019 Mahmood rappresenta l'Italia a Tel Aviv nell'ambito dell'Eurovision Song Contest, classificandosi al secondo posto e vincendo il premio Marcel Bezençon per la miglior composizione musicale. Nell'estate del 2019 domina le classifiche anche con la hit Calipso (certificata quadruplo disco di platino) insieme a Charlie Charles, Dardust, Sfera Ebbasta e Fabri Fibra. A fine agosto pubblica il brano Barrio (certificato doppio disco di platino) con il quale raggiunge 159 milioni di stream; mentre il relativo video ha totalizzato le 80 milioni di visualizzazioni su YouTube. Il suo tour estivo tocca alcuni tra i più rinomati festival nazionali e internazionali, tra cui il Mi Ami (Milano), il Festival dei Due Mondi di Spoleto e il Montreux Jazz Festival. Nel 2020 Mahmood torna a imporsi all'attenzione di pubblico e critica con il nuovo singolo Rapide (certificato doppio platino), una ballad molto lontana dai ritmi e dalle atmosfere a cui ci aveva abituato, che in pochi mesi conquista il disco di platino. Costretto dall'emergenza Coronavirus a rimandare al 2021 Dei, il suo tour europeo, approfitta dello stop forzato imposto dal lockdown per pubblicare nuova musica: prima Eternantena, un brano estemporaneo ispirato proprio dalla quarantena, e successivamente il singolo a sorpresa Moonlight popolare (certificato disco d’oro), con il featuring della nuova punta di diamante del rap italiano, Massimo Pericolo, e la produzione di Crookers, un'eccellenza mondiale della musica urban ed elettronica. Il 10 luglio dello stesso anno viene pubblicata la canzone Dorado (certificata doppio disco di platino) un featuring con Sfera Ebbasta e Feid che ha totalizzato 145 milioni di streams sulle piattaforme digitali; mentre il relativo video ha totalizzato 39 milioni di visualizzazioni su YouTube. L’11 giugno 2021 esce il nuovo album Ghettolimpo (disco di platino), contenente i singoli Inuyasha (disco di platino), Klan (disco d’oro), Rubini feat. Elisa (disco di platino) e Zero, brano che fa parte della colonna sonora dell’omonima serie originale Netflix di cui ha curato anche un episodio come music supervisor. Mahmood a oggi conta 29 dischi di platino e 7 dischi d’oro in Italia, 6 dischi di platino e 3 dischi d’oro all’estero e ha oltre 3 miliardi di streaming totali all’attivo. Ha pubblicato con Mondadori il libro a fumetti Ghettolimpo - Sui Sentieri dell’Anima. A febbraio 2022 vince insieme a Blanco la 72ma edizione del Festival di Sanremo, con la canzone Brividi, sette dischi di platino (il primo arrivato in meno di due settimane). Il brano è stato il più ascoltato di sempre in un giorno su Spotify Italia con 3.384.192 stream nelle prime 24 ore di release, un record che si aggiunge al più alto debutto di sempre per una canzone italiana in posizione #5 nella classifica global della piattaforma. Dopo l’atteso tour che lo ha portato a esibirsi nelle più importanti città europee e club italiani, ha proseguito la tournée in estate nelle principali città e festival in Italia. Il 5 agosto 2022 si è esibito al Sunny Hill Festival di Pristina, in Kosovo, una delle più importanti rassegne musicali dei Balcani, fondata e diretta da Dua Lipa e suo padre Dukagjin. A ottobre 2022 è stato presentato alla Festa del Cinema di Roma MAHMOOD, il docufilm - prodotto da Red Carpet, Società del Gruppo ILBE, in collaborazione con Tulipani Management e Prime Video - che racconta la sua storia, e premiato ai Filming Italy Los Angeles 2023 nella categoria “Best Docu Film Award”. Il 13 maggio 2023 è stato ospite nella serata finale dell’Eurovision Song Contest alla Liverpool Arena; si tratta della prima volta in cui un artista italiano viene invitato a esibirsi fuori concorso in un’edizione di Eurovision che si svolge all’estero. Mahmood ha prestato inoltre la propria voce - nel cast della versione italiana - all’iconico personaggio di Sebastian nella rivisitazione in chiave live-action del classico d'animazione Disney La Sirenetta, diretta da Rob Marshall e distribuita da The Walt Disney Company Italia, uscito il 24 maggio nelle sale italiane. Torna il 3 novembre con COCKTAIL D’AMORE, il singolo che anticipa il nuovo album “NEI LETTI DEGLI ALTRI”, in uscita il 16 febbraio 2024. L’artista parteciperà in gara alla 74esima edizione del Festival di Sanremo con il brano “Tuta Gold” e ad aprile avrà poi inizio l’EUROPEAN TOUR, 17 date nei principali club di 10 Paesi europei, con due tappe finali al Fabrique di Milano, previste per il 17 maggio (SOLD OUT) e 18 maggio 2024.MAHMOOD parteciperà alla 74esima edizione del Festival di Sanremo con “TUTA GOLD” 

Il Volo

Capolavoro

Biografia Il Volo
Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble esordiscono nel 2009 come singoli partecipanti al Talent show di RAI 1 “Ti lascio una canzone”, dove vengono notati da Michele Torpedine, il manager che ha costruito le carriere di Andrea Bocelli, Zucchero, Giorgia e Biagio Antonacci, e che decide di intraprendere per loro e con loro un percorso artistico internazionale, contando sulle loro straordinarie doti vocali sia singolarmente che come trio: in pochissimo tempo sono i primi artisti italiani nella storia a sottoscrivere un contratto con una major americana della discografia mondiale, la Geffen Records. Il loro debutto discografico omonimo, “Il Volo” (2010), ottiene la certificazione Platino e entra nella Top Ten di Billboard USA. Un milione di copie del loro “Special Christmas Edition” (2010), il primo tour internazionale e la messa in onda del primo dei loro special televisivi con oltre mille repliche li posiziona tra le star mondiali! Sempre nel 2010 sono gli unici artisti italiani invitati da Quincy Jones a “We Are The World for Haiti”, insieme a 80 stelle internazionali tra le quali Celine Dion, Bono, Lady Gaga, Carlos Santana, Barbra Streisand, Enrique Iglesias, Usher, Natalie Cole, Will.i.am dei Black Eyed Peas. Due le nomination ai Latin Grammy per le loro pubblicazioni. Storica la loro tournee di dodici concerti con Barbra Streisand in America e Canada (2012), che precede i duetti discografici del secondo album “We Are Love” (2012) con Placido Domingo e Eros Ramazzotti, mentre il disco dal vivo "Il Volo Takes Flight" e l’album "Il Volo", rimangono al primo e al secondo posto nella classifica Billboard Classical Crossover. Nel 2013 si apre la prevendita dei biglietti per il loro primo concerto al Radio City Music Hall di New York dove in sole 8 ore vengono venduti 1600 biglietti (il concerto registrerà il sold out in pochi giorni) e che dà inizio alla tournee tra Stati Uniti, Canada, Centro e Sud America, con 50 concerti tutti sold out, che conferma Il Volo l’astro nascente del pop lirico. “Buon Natale – The Christmas Album” è il loro terzo album in studio che viene pubblicato in tutto il mondo e contiene alcuni dei maggiori classici natalizi. Il trio prende parte al grande Concerto di Natale nella Basilica Superiore di Assisi, messo in onda da RAI 1 il 25 dicembre dopo la Santissima Messa del Papa. Nel 2014, ricevono il Premio come Miglior artista dell’anno duo/gruppo interprete di album latino in occasione dei Latin Billboard Awards a Miami. Il 21 dicembre i tre giovani artisti hanno il privilegio di esibirsi in Concerto per beneficenza nell'Aula del Senato della Repubblica a Palazzo Madama, dopo l’Angelus di Papa Francesco dalla Piazza di San Pietro. Il 2015 li vede protagonisti assoluti della scena musicale. Il Volo vince il Festival di Sanremo 2015 con il brano “Grande Amore” e pubblicano l’ep “Sanremo Grande Amore” che raccoglie celebri brani della storia del Festival reinterpretati in chiave contemporanea e internazionale. Il Volo rappresenta l’Italia all’Eurovision Song Contest 2015 e il pubblico televisivo europeo lo premia facendogli raggiungere il #1 nel televoto. Viene pubblicato in 45 Paesi il quarto album in studio “L’amore si muove” che in pochi giorni raggiunge la vetta delle classifiche. Il tour italiano del 2015 porta i concerti del trio nelle più prestigiose location, tra le quali Pompei, dove l’evento straordinario è stato registrato dalla rete televisiva nazionale americana PBS e trasmesso in tutti gli Stati. Il tour conclusosi il 21 settembre all’Arena di Verona in diretta televisiva su RAI 1, è stato poi l’inizio della lunghissima tournee in USA, in Sud America e di una tournee europea che ha registrato il tutto esaurito nelle maggiori capitali. Il 2016 e 2017 sono gli anni dedicati al progetto “Notte magica” il tributo all'evento del 1990 dei TRE TENORI, Josè Carreras, Placido Domingo e Luciano Pavarotti. Nel 2018 intraprendono una tournée internazionale in Giappone e nell’Est Europa. Il 2019 è l’anno del decennale artistico de Il Volo. Questo importante anniversario li vede impegnati a fine gennaio a Panama per la Giornata Mondiale della Gioventù, dove dedicano al Papa la loro “Ave Maria”. Il trio salirà sul palco del Teatro Ariston di Sanremo, che nel 2009 ha visto nascere i tre artisti, in gara al Festival con il brano “Musica che resta”, scritto da Gianna Nannini, Emilio Munda, Piero Romitelli e Antonello Carozza. Questo sarà solo l’inizio dei festeggiamenti che vedranno impegnati i tre giovani artisti nel loro decennale in progetti in Italia, ma soprattutto nel mondo, con l’uscita del nuovo disco “Musica” a livello internazionale (22 febbraio) e con tour che toccherà tutta Europa e raggiungerà LATAM, Giappone e Nord America.Tornano come ospiti a Sanremo nel 2021 con un’emozionante performance in onore di Ennio Morricone. Il 5 giugno si esibiscono in prima serata su RAI 1 dall’Arena di Verona con il grande evento “IL VOLO – Tributo a ENNIO MORRICONE” registrando il record di ascolti con 4.702.000 spettatori. Il 5 novembre esce l’album “IL VOLO SINGS MORRICONE” (Epic/Sony Music), un viaggio travolgente dentro l’arte di uno dei più grandi compositori del Novecento. Nel 2022 sono impegnati con un tour mondiale che li ha visti in pochi mesi esibirsi in ben 4 continenti; l’anno si conclude con “Il Volo – Natale a Gerusalemme”, l’appuntamento in prima serata su Canale 5 in cui l’inconfondibile voce del trio si è unito alla suggestiva atmosfera in Terra Santa che ha fatto da sfondo all’emozionate concerto.

BNKR44

GOVERNO PUNK

Biografia BNKR44
I bnkr44 nascono dalla collaborazione fra 7 ragazzi provenienti da Villanova, piccola frazione in provincia di Firenze, nel 2019. Progetto unico e dal sound imprevedibile, lanciato ad alta velocità nel nuovo pop italiano, i bnkr sono Erin, Piccolo, Faster, JxN, Caph e Fares, guidati e coordinati dal direttore artistico gheray0; fra musica, pittura, creazione di articoli di vestiario e produzione, il loro lavoro unico e riconoscibile è un manifesto della perseveranza dei giovani della provincia italiana, disposti a mettere tutto in gioco per condividere la propria visione con il mondo. Dopo il loro album di debutto "44. DELUXE" (nato dopo una sola session lunga 3 giorni), hanno pubblicato i primi EP da solisti, distinguendosi subito come un elemento anomalo per la scena musicale italiana. In seguito al loro primo tour estivo e lʼingresso nel programma Radar di Spotify, il loro stile unico, frutto della fusione fra i diversi background dei componenti, viene consacrato in “FARSI MALE A NOI VA BENE”; il disco è in seguito uscito in versione definitiva con la “2.0” rilasciata il 27 Maggio 2022 e anticipata dai singoli "SO CHI SEI" e "COSA CI RESTA". Lʼalbum rappresenta il manifesto dello stile dei bnkr, che declinano la loro formula urban-pop insieme alla volontà di sperimentare e scoprire le sonorità dei tempi moderni e futuri; in seguito alla release, i bnkr partono per un tour promozionale che consente loro di girare lʼintera penisola in più di 20 date. Nella parte finale del 2022 firmano importanti collaborazioni in “BOTOX” di Night Skinny con “Diavolo” (feat. Ghali, Rkomi e Tedua) e “Così non va” (feat. Madame, Gaia, Rkomi e Elisa) e in “X2 Deluxe” di Sick Luke con “Domani ti chiamo” (feat. Tananai). A partire dal 28 Dicembre hanno cominciato a pubblicare su Instagram indizi riguardo il loro nuovo singolo, ‘PER NON SENTIRE LA NOIA’, in uscita il 13/01/2023 per Bomba Dischi con distribuzione Virgin Records/Universal. Nell’edizione 2023 del Festival di Sanremo partecipano alla serata delle cover come ospiti di Sethu con “Charlie fa Surf RMX” (Baustelle). Il 17 Marzo è uscito “GUIDA SPERICOLATA”, il secondo estratto del loro nuovo album dal titolo “FUORISTRADA”, uscito il 28/04/23. Dopo aver partecipato al concerto del Primo Maggio in Piazza San Giovanni a Roma, i bnkr44 hanno collaborato a “La Divina Commedia”, ultimo disco di Tedua, nella traccia “La Verità”. Tra i vincitori di Sanremo Giovani 2023, il collettivo sarà in gara alla 74esima edizione del Festival della Canzone Italiana con “GOVERNO PUNK”.

Annalisa

Sinceramente

Biografia Annalisa
Nel 2010, entra ad Amici. Nella felpa della decima edizione del talent di Maria De Filippi, vince il premio della Critica. «Lì mi ricordo piccola, ingenua, guardarmi intorno tantissimo, con fame, mentre le lucine rosse delle telecamere si accendevano dappertutto e a me mancava ogni tempismo»: sarà, ma intanto duetta con Fiorella Mannoia, Mario Biondi, Christian De Sica e Alessandra Amoroso.Nel 2018 Annalisa è l’unica donna (insieme a Jovanotti, The Giornalisti, J-ax e Cremonini) ad avere 3 singoli, “Bye Bye”, “Un Domani” e “Il Mondo prima di te”, nella top 100 dei brani più trasmessi dalle radio italiane (fonte Top 100 Airplay 2018 di Earone).Il nuovo corso musicale di Annalisa inizia con un nuovo singolo scritto da lei, Danti e Michele Canova che ha curato anche la produzione artistica. “Avocado Toast”, uscito il 4 giugno 2019 e mostra l’evoluzione e crescita artistica della cantautrice. Il 29 novembre esce “Vento sulla luna”, un nuovo inedito scritto con Franco 126 e Dardust che vede la collaborazione di Rkomi. Durante il lockdown del 2020 esce il singolo “Houseparty”, a seguire “Tsunami” con il quale annuncia il nuovo album “Nuda” in uscita il 18 settembre che esordisce ai vertici della classifica di vendita. Tsunami diventa anche la colonna sonora dello spot della campagna della ‘Nuova Hyundai i20. Ready for you.’ Nei mesi di ottobre e novembre collabora con Alfa nel singolo “San Lorenzo” e con Achile Lauro” in “Jingle Bell rock”. Annalisa è tra gli artisti in gara al 71° Festival di Sanremo con il brano “Dieci”.
Biografia Emma
Artista versatile ed eclettica, Emma, all’anagrafe Emmanuela Marrone, è stata consacrata come una delle voci più amate del panorama musicale italiano. Il grande successo arriva dopo la vittoria del talent “Amici”, a marzo 2010. In seguito partecipa due volte in gara al Festival di Sanremo, rispettivamente nel 2011, in coppia con i Modà, conquistando la seconda posizione con il brano “Arriverà”, e nel 2012 trionfando con il brano “Non è l'inferno”. Nel settembre 2011 esce l’album “Sarò Libera”. Nel 2013 esce l’album “Schiena”, anticipato dal singolo “Amami” di cui Emma è autrice di testo e musica. Il disco propone 11 brani e si avvale della collaborazione di Mylious Johnson, già batterista di star internazionali (Madonna e Pink). L’album è il 5° più venduto del 2013 e debutta al primo posto in classifica FIMI conquistando a dicembre il doppio platino. Il 2018 è l’anno di “Essere Qui” (certificato platino), il sesto album di inediti che vanta le collaborazioni musicali di Enrico “Ninja” Matta, Paul Turner, Adriano Viterbini. Nel 2019 Emma mette a segno una nuova collaborazione internazionale con i Thirty Seconds to Mars sul singolo “Love is Madness”. Ad ottobre esce il settimo disco di inediti “FORTUNA”, anticipato in radio dal singolo “Io sono bella”, scritto per lei da Vasco Rossi e per due settimane consecutive brano più trasmesso dalle radio italiane. A gennaio 2020 esce il singolo “Pezzo Di Cuore” (certificato platino), primo duetto inedito insieme ad Alessandra Amoroso. A giugno esce il singolo “Che sogno incredibile” (certificato oro), prima collaborazione su un brano inedito insieme a Loredana Bertè. Il brano anticipa l’uscita di “Best of ME” (25 giugno 2021), raccolta dei grandi successi di EMMA, alcuni dei quali riprodotti e riarrangiati in una veste inedita.  Nel 2020 e nel 2021 ricopre il ruolo di giudice ad “X-Factor” Italia e negli stessi anni si approccia al mondo della recitazione facendo il suo esordio al cinema nel film di Gabriele Muccino “Gli anni più belli” e in tv con la serie Sky “A casa tutti bene”. Attualmente è impegnata con le riprese del nuovo progetto cinematografico di Stefano Chiantini, “Il Ritorno” e a febbraio 2022, a distanza di 10 anni esatti dalla vittoria del Festival di Sanremo con il brano “Non è l’inferno”, torna in gara sul palco del Teatro Ariston per la 72esima edizione della Kermesse con il brano “Ogni volta è così”. A 10 anni esatti dalla vittoria con il brano “Non è l’Inferno”, EMMA, dopo aver co-condotto il Festival di Sanremo nel 2015 con Carlo Conti ed aver calcato più volte il palco del Teatro Ariston come super ospite, torna in gara, per la 72esima edizione del Festival di Sanremo, con “OGNI VOLTA È COSÌ” (Polydor/Universal Music Italy), brano scritto dalla stessa Emma insieme a Davide Petrella, composto da Davide Petrella e Dario Faini e prodotto da Dorado Inc. A dirigere l’orchestra per Emma sarà la collega Francesca Michielin.EMMA sarà protagonista in gara alla 74esima edizione del Festival di Sanremo con APNEA, brano scritto dalla stessa Emma insieme a Paolo Antonacci, Davide Petrella e Julien Boverod (in arte Jvli), che è anche il produttore della canzone. APNEA uscirà in digitale mercoledì 7 febbraio e da venerdì 9 febbraio sarà disponibile in “SOUVENIR SANREMO EDITION 2024” (Capitol/Universal Music), l’unica edizione di Souvenir – disponibile in formato CD e in digitale – che conterrà il brano sanremese e la speciale card baciata da Emma (disponibile in tutti gli store) o la card baciata e autografata (in esclusiva sullo store ufficiale di Universal). A Sanremo vedremo Emma in una veste inedita, libera e coerente con la persona che abbiamo imparato a conoscere con “Souvenir”. Già dai primi momenti in studio, durante la scrittura di Apnea, Emma ha sentito che era la canzone giusta da portare sul palco dell’Ariston per continuare il suo percorso musicale. Un brano che farà ballare, tre minuti di grande trasporto in cui il pubblico resterà col fiato sospeso. 
Biografia Il Tre
Il Tre, (nome d’arte di Guido Senia), romano, classe ’97, un artista capace di guadagnarsi un posto d’onore tra le stelle nascenti del panorama hip-hop italiano, scalando tutte le classifiche e conquistando 4 Dischi di Platino e 2 Oro, oltre che posizionando i suoi due album al n.1 della classifica ufficiale Fimi/Gfk. Nelle sue canzoni Il Tre ha sempre affrontato temi quali l’importanza per le piccole cose, l'attaccamento alla famiglia e agli amici di sempre, il rimanere sempre fedeli a sé stessi nonostante i cambiamenti, la fragilità, la consapevolezza di sé e il credere nei propri sogni. La sua carriera è decollata nel 2016 quando ha vinto il “One Shot Game”, uno dei contest nazionali più importanti con oltre 400 partecipanti da tutta Italia. Nel 2018 da totale indipendente rilascia il mixtape “Cracovia Vol.2” ed esaurisce le copie fisiche in meno di una settimana. A giugno esce il suo primo singolo ufficiale “Bella Guido” che entra subito in Top Viral di Spotify, e a novembre dello stesso anno Il Tre è protagonista del format Youtube Real Talk che regala all’artista una grande attenzione mediatica. Dopo un dj set tour nei club italiani Il Tre firma per Atlantic Records/Warner Music dove pubblica prima “L’importante”, poi la street hit “Cracovia Pt. 3” (certificato Platino), “Le vostre madri”, “Fight” e infine “Te lo prometto” (certificato Doppio Platino). Il 19 febbraio 2021 esce il suo album di debutto “Ali – per chi non ha un posto in questo mondo“, certificato Platino, che ha debuttato direttamente al n.1 della classifica ufficiale FIMI/Gfk degli album più venduti. A poche ore dalla pubblicazione, inoltre, il progetto ha raggiunto il n.1 di iTunes e di Apple, su Amazon i tre formati disponibili sono andati esauriti in pre-order e l’artista si è confermato il primo italiano alla terza posizione nella Global Chart di debutto di Spotify. ALI” contiene singoli da decine di milioni di streams come “Te lo prometto” (certificato Doppio Platino), “Cracovia Pt.3” (Platino), e “Il tuo nome” (Oro). ALI LIVE TOUR è la prima avventura dal vivo de IL TRE, che arriva nei club di tutta Italia. Nell’aprile del 2022 esce “Guess Who’s Back” , un banger rap duro e puro, dove Il Tre mette in vetrina tutte le sue capacità tecniche e l’attitudine da rapper che non si preoccupa di essere politically correct. Nel 2023 è la volta di “ROMA” e rappresenta il primo passo del suo nuovo lavoro e non è solo un tributo alla città di “ROMA” ma rappresenta anche il luogo in cui prende vita il racconto di una storia d’amore fra gli alti e bassi della sua evoluzione. Nel settembre 2023 esce il nuovo album “INVISIBILI” che comprende tutto il vissuto e le esperienze di questi ultimi due anni e mezzo, periodo in cui ha scritto, viaggiato, esplorato i suoi pensieri e sentimenti, riconfermando l’amore per le parole con cui ama giocare e dimostrare le sue capacità tecniche. “INVISIBILI” debutta al n.1 della classifica ufficiale ed è composto da dodici tracce che si alternano tra energia e intimità e racchiudono la sua visione del mondo, alternando testi più introspettivi a rapidissimi flow che racchiudono esercizi di stile ma anche frecciate taglienti contro tutto ciò che non va. Dopo un tour di successo, a febbraio 2024 partecipa per la prima volta al Festival di Sanremo con il brano Fragili. IL TRE si esibirà live per la prima volta al Palazzo dello Sport di Roma sabato 9 novembre 2024 e sarà una grande festa con cui l’artista ringrazierà il suo pubblico consolidando quel rapporto che lo sostiene da sempre.

Maninni

Spettacolare

Biografia Maninni
Ispirato dai classici del rock italiano e internazionale Alessio Mininni, in arte Maninni, coltiva sin da subito l’amore per la chitarra, il piano e la batteria, mettendo le fondamenta per quello che sarà il suo percorso da produttore parallelamente a quello da autore. Taciturno ed empatico ma profondamente energico, Maninni unisce la passione per la musica a quella per la cucina, il cinema e le serie tv, ispirazioni costanti per la sua musica. Esordisce con “Parlami di te”, “Peggio di ieri” e “Senza”. Dopo i singoli “Vestito rosso” e “Vaniglia” a dicembre 2021 firma con Sony Music Italy e pubblica il singolo “Bari NY”, seguito dai brani “Irene” e “Caffè”. A dicembre 2022 disputa la finale di Sanremo Giovani con il brano “Mille Porte”. Nel 2023 pubblica i singoli “Dicono”, "Graffi" e “MONOLOCALE”. Sempre nel 2023 si esibisce sul palco del Concerto del Primo Maggio di Roma, apre alcune date del tour dei The Kolors, per poi partire per un tour internazionale a settembre. Il 26 ottobre 2023 vince il premio SIAE come giovane cantautore più suonato dalle radio. Sarà in gara a Sanremo 2024.
Biografia Rose Villain
Nata a Milano e poi trasferitasi a New York, la cantante, autrice e regista ha all’attivo milioni di stream. Rose Villain ha tutte le carte in regola per ribaltare l’attuale scena musicale, curando lei stessa in prima persona la creatività di ogni progetto artistico che la riguarda (sua, ad esempio, la direzione artistica e la realizzazione del videoclip di “Cartoni Animati”). La consacrazione, arrivata negli ultimi anni dai featuring di alto livello con artisti che l’hanno fortemente voluta al suo fianco, ha portato Rose a voler dire ancora di più la sua. A gennaio 2023 esce il suo primo lavoro discografico, “Radio Gotham” (certificato oro da FIMI/GfK Italia), un album esplosivo, inaspettato, ricco di tematiche personali in cui l’artista si mette a nudo, che ha entusiasmato pubblico e critica e ha debuttato tra le prime 5 posizioni della classifica settimanale Top Album FIMI e all’ottavo posto della Top Albums Debut Global. Dopo aver calcato il palco del Concertone del Primo Maggio di Roma, la voce di Rose Villain quest’estate è stata in tutte le radio grazie al singolo di Achille Lauro “Fragole” (certificato doppio platino da FIMI/GfK Italia), che l’ha vista co-protagonista. Venerdì 6 ottobre Rose Villain è tornata con la sua nuova hit “Io, me ed altri guai”, una Tainted Love in stile Mercoledì Addams, e a dicembre è protagonista di due speciali appuntamenti live in occasione del suo primo show “A VILLAIN STORY: the beginning”. Nel 2024, inoltre, sarà tra i giudici scelti per il programma Netflix “Nuova Scena - Rhythm+Flow Italia”, la competizione musicale del mondo rap, con Fabri Fibra, Geolier e Rose Villain alla ricerca dei protagonisti che segneranno la nuova scena rap italiana. Rose Villain sarà in gara tra i Big della 74^ edizione del Festival di Sanremo.
Biografia Angelina Mango
Angelina Mango è una delle rivelazioni del 2023 e gareggia per la prima volta al Festival di Sanremo dopo un successo inarrestabile che l’ha vista infrangere record su record, macinando milioni di stream e view e raccogliendo un consenso unanime di pubblico e critica. Vincitrice della categoria Canto della ventiduesima edizione di Amici di Maria De Filippi, dove ha ottenuto anche il Premio della Critica e il Premio delle Radio nel corso della finale, Angelina Mango ha dominato l’estate 2023 con il brano “Ci pensiamo domani”, certificato triplo disco platino con oltre 51 milioni di streaming e 20 milioni di view, in top10 della classifica Earone dei brani più suonati dalle radio. “Ci pensiamo domani” (21Co/LaTarma Records) fa parte dell’album “Voglia di vivere”, pubblicato a maggio 2023 e certificato disco d’oro così come la title track, presentata nel corso dell’esperienza all’interno della scuola di Amici. L’album, inoltre, ha anche debuttato sul podio della classifica FIMI dei dischi più venduti in Italia. È stato il singolo “Che t’o dico a fa'” (LaTarma Records/BMG), pubblicato ad ottobre 2023, che ha confermato il successo inarrestabile della cantautrice lucana: disco di platino, miglior debutto femminile del 2023 alla sua pubblicazione, alla #1 dei brani più trasmessi dalle radio, alla prima settimana di pubblicazione sul podio della classifica FIMI dei singoli più ascoltati sulle piattaforme in Italia, al vertice anche delle classifiche social dei brani più utilizzati su una piattaforma social per la creazione di contenuti attraverso l’utilizzo del suono ufficiale del brano. Il 1° dicembre 2023 è uscito anche l’inedito “Fila Indiana”, parte della colonna sonora di "Noi siamo leggenda", il nuovo teen drama in onda su Rai2 e Prime Video. Alla release del brano, Angelina Mango ha messo a segno un nuovo record come unica artista donna ad avere tre singoli contemporaneamente nella Top100 di una piattaforma streaming musicale. La musica di Angelina Mango è un mix che raccoglie diverse influenze, tra cui il rap italiano e americano, l’R&B e la musica strumentale, che le permettono di spaziare tra generi diversi e di portare sul palco freschezza e originalità, accompagnate da una voce intensa e carica di emozione. La cantautrice affronta nelle sue canzoni temi rilevanti come le inquietudini della GenZ, l’amore, il bisogno di libertà e il valore della famiglia, legando uno stile urban al bel canto.Originaria di Lagonegro (PZ), classe 2001, Angelina Mango debutta nel 2020 con il primo EP “Monolocale”, a cui fa seguito la pubblicazione dei singoli “Formica”, “Walkman” (brano prodotto da Tiziano Ferro) e “Rituali” feat. Nashley.

Ricchi & Poveri

Ma non tutta la vita

Biografia Ricchi & Poveri
Il gruppo nasce come quartetto polifonico formato da due voci maschili e due femminili. Nella formazione iniziale tre componenti su quattro sono di origine genovese: Angela Brambati (Genova, 20 ottobre 1947), Franco Gatti (Genova, 4 ottobre 1942 / 18 ottobre 2022), Marina Occhiena (Genova, 19 marzo 1950) e Angelo Sotgiu (Trinità d’Agultu, 22 febbraio 1946). Il quartetto si distingue per il particolare stile vocale, basato sull’intreccio delle quattro voci differenti: contralto, basso, soprano e tenore. La loro formula consiste nel miscelare la musica leggera melodica italiana con armonizzazioni che si ispirano alle sonorità dei complessi statunitensi dell’epoca. Dai Jets ai Ricchi e Poveri Nel 1963 Angelo e Franco entrano a far parte dei Jets, gruppo musicale che propone un repertorio meno commerciale rispetto a quello delle band concorrenti. Una sera incontrano Angela, cantante del gruppo beat I Preistorici e rimangono affascinati dal suo carisma. Dopo qualche anno entrambi i gruppi si sciolgono e nasce così l’idea di formarne uno nuovo composto da Angela, Angelo, Franco e Marina (amica di Angela, conosciuta in una scuola di canto). Il quartetto, denominato Fama Medium, si esibisce nei locali genovesi più in voga e, visto il successo ottenuto, decide di dedicarsi unicamente alla musica. Dopo alcuni mesi di prove, Fabrizio de André, il primo a credere nel gruppo, organizza un’audizione con una casa discografica milanese. Il provino non viene superato e De André esclama: «Questi di musica non capiscono nulla, ma voi avrete comunque successo!». Alla fine del 1967 tornano a Milano per una nuova audizione con una casa discografica di cui Franco Califano è direttore artistico. Entusiasta dei quattro, diventa il loro produttore, rivoluziona il look, creando un’immagine moderna e ricercata. Il nome Ricchi e Poveri nasce da una sua affermazione: «Siete ricchi di idee e poveri di soldi». Il debutto nel panorama musicale nazionale è al Cantagiro del 1968 con il brano “L’ultimo amore”, cover in lingua italiana di “Everlasting Love” degli americani Love Affair (il testo italiano è di Mogol). Partecipano per la prima volta al Festival di Sanremo nel 1970 insieme a Nicola Di Bari con il brano “La prima cosa bella”, classificandosi al secondo posto. Sarà la prima di dodici partecipazioni al Festival della Canzone Italiana: nel 1971 replicano il secondo posto con la canzone “Che sarà” in coppia con José Feliciano, diventato un successo internazionale, nel 1972 e nel 1973 partecipano con “Un diadema di ciliegie” e con “Dolce frutto”, ottenendo il quarto posto. Torneranno a Sanremo nel 1976 con la canzone “Due storie di musicanti” di Sergio Bardotti e Luis Enriquez Bacalov. Nel 1970 presentano “Primo sole, primo fiore” alla Mostra Internazionale di Musica Leggera di Venezia e “In questa città” al Cantagiro, vincendo le tappe di Recoaro e Benevento, lo stesso brano si classifica quarto al Festivalbar. Partecipano nuovamente alla Mostra di Venezia nel 1971 con il brano “Amici miei”, nel ’74 si aggiudicano il terzo posto con i brani “Amore sbagliato” e “Torno da te”. Il 1972 è l’anno del successo di “Pomeriggio d’estate” a Un disco per l’estate, manifestazione alla quale partecipano anche l’anno dopo con “Piccolo amore mio”. Nel 1973 raggiungono il secondo posto a Canzonissima con “Penso, sorrido e canto”. I Ricchi e Poveri incidono inoltre le sigle di diversi programmi televisivi tra le quali: “Fumo nero”, “All’ultimo minuto” e “Dammi mille baci” (scritta da Costanzo, Franchi, Reverberi e Magno) per “Tanto per cambiare”, “Una musica” per “Rischiatutto”, “Non pensarci più” sigla di chiusura dello show “Tante scuse” con Sandra Mondaini e Raimondo Vianello che, nell’edizione successiva, diventa “Coriandoli su di noi”. La canzone “L’amore è una cosa meravigliosa”, incisa alcuni anni prima, diventa la sigla del programma radiofonico “Più di così”. Negli stessi anni si affermano anche all’estero: nel 1973 vincono il premio della critica al festival bulgaro Orfeus d’Oro e nel 1977 conducono un programma per la televisione svizzera. Nel 1978 partecipano al Festival dell’Eurovisione con “Questo amore”, scritta da Dario Farina e presentata anche al Festivalbar. L’anno dopo sono ospiti dello Scià di Persia per un concerto a Palazzo Reale. Negli anni ‘70 spaziano in altri ambiti artistici: dalla televisione al teatro, passando per la pubblicità con lo spot di Fiesta Snack (1972) e quello di Recoaro (1977). Nel 1971 interpretano per la Rai la commedia musicale di Garinei & Giovannini “Mai il sabato, signora Lisistrata” con un cast d’eccezione composto da Gino Bramieri, Milva, Bice Valori, Paolo Panelli, Carlo Giuffré e Gabriella Farinon e ricevono il premio Maschera d’Argento, come migliori esordienti a teatro. Nel 1974 partecipano al progetto teatrale “Teatro Music Hall” organizzato da Pippo Baudo, il titolo dello spettacolo è quello della canzone “Penso, sorrido e canto”. Nello anno sono trai protagonisti della riduzione televisiva dell’operetta “No, no, Nanette” con la regia di Vito Molinari e le coreografie di Don Lurio. Collaborano con Walter Chiari nello spettacolo “Chiari di luna” (1974) e nella tournée teatrale “Chi vuol esser lieto sia” che nel 1976 vince il Biglietto d’oro per il numero di repliche. Anni ‘80, un’escalation di successi Nel 1981 Marina Occhiena lascia il gruppo per intraprendere la carriera da solista. I Ricchi e Poveri mantengono la loro compattezza e si presentano alla trentunesima edizione del Festival di Sanremo con “Sarà perché ti amo” che rimane in vetta alle classifiche italiane per otto mesi, pur classificandosi quinta. La canzone spopola all’estero ed è in vetta alle classifiche in Belgio, Francia, Austria, Germania e Spagna. Sarà il singolo più venduto dell’anno con 7 milioni di copie. I successi discografici continuano con l’album “Mamma Maria”, tra i più venduti in Europa nel 1982. Il singolo “Come vorrei” rimane nella top ten delle hit parade per cinque mesi e diventa la sigla del programma televisivo Portobello, condotto da Enzo Tortora. Il 1982 è anche l’anno del tormentone “Made in Italy”. Nel 1983 “Voulez vous danser” si aggiudica il primo posto nella hit parade e vince il premio per la canzone italiana più venduta in Europa. I Ricchi e Poveri partecipano al Festivalbar del 1981 con “M’innamoro di te”, vincono due edizioni di “Premiatissima” (1982 e 1985) e nel 1984 si aggiudicano il premio come miglior gruppo musicale dell’anno nel programma “Vota la voce”. Nel 1987 arrivano terzi a “Un disco per l’estate” con i brani “Coccobello Africa”, “C’è che luna, c’è che mare” e “Lascia libero il cielo”. Il 1985 è l’anno della consacrazione sanremese: i Ricchi e Poveri vincono il Festival della canzone italiana con “Se m’innamoro” a cui si aggiungono i Telegatti d’Argento e un disco di platino. Nel 1987 tornano a Sanremo con “Canzone d’amore” scritta da Toto Cutugno, nel 1988 con il brano “Nascerà Gesù” di Umberto Balsamo e nel 1989 con “Chi voglio sei tu”. All’inizio degli anni ‘80 il gruppo conquista il mercato sovietico. Nel 1983 è ospite d’onore al Festival Internazionale della Canzone di Viña del Mar in Cile e nel 1984 del Festival dell’Atlantico in Spagna con il brano “Sei la sola che amo”. Seguirà il tour in Australia e in Unione Sovietica: 44 date sold-out a cui partecipano ben 780.000 spettatori. Nel maggio 1988 il gruppo registra il tutto esaurito alla Royal Albert Hall di Londra. Nel 1990 tornano al Festival di Sanremo con il brano “Buona giornata” in coppia con l’artista brasiliano Jorge Ben Jor, nel 1992 presentano per la seconda volta un brano scritto da Toto Cutugno “Così lontani”. “Buona giornata” diventa la sigla dell’edizione di Domenica In condotta dal gruppo. Nel 1992 interpretano “Dicitincello vuje”, sigla del telefilm Renzo e Lucia, l’anno dopo conducono “Domenica a casa nostra” e partecipano alla parodia musicale di una popolare soap “La vera storia della donna del mistero”. Sino alla fine degli anni ’90 sono impegnati nel tour in Italia e all’estero e nelle partecipazioni televisive in Francia, Germania, Belgio, Moldavia, Georgia, Lituania, Australia, Spagna, Albania, Russia, Slovenia, Ungheria, Canada e Stati Uniti. Il 2002 è l’anno del ritorno discografico con l’album “Parla col cuore”. Due anni più tardi partecipano alla prima edizione di “Music Farm”, classificandosi al terzo posto. Per celebrare i 45 anni di carriera, l’attività discografica prosegue nel 2012 con “Perdutamente amore” che contiene quattro brani inediti. Nel 2013 ricevono il Premio alla Carriera “Città di Sanremo”. Nel 2016 Franco Gatti decide di lasciare il gruppo mentre Angelo e Angela proseguono il percorso musicale e ripartono con il singolo “Marikita”, brano travolgente dal sapore latino, cantato in lingua spagnola e scelto da Fausto Brizzi per la colonna sonora della pellicola natalizia “Poveri ma Ricchi”, lanciato su iTunes e distribuito da Sony Music. Nel 2018, dopo il successo del tour internazionale estivo, sono fra i giurati della prima edizione del teen talent di Rai 1 “Sanremo Young”. Nell’aprile 2018 festeggiano mezzo secolo di successi, 22 milioni di dischi venduti nel mondo e un repertorio intergenerazionale con lo spettacolo, prodotto da DM Produzioni, “50 ANNI di… RICCHI E POVERI” che debutta al Teatro Colosseo di Torino. Da gennaio a marzo 2019 partecipano in qualità di giurati e coach del programma “Ora o mai più” in onda il sabato sera su Rai 1, oltre ad essere impegnati in un fitto tour internazionale. Il 25 gennaio 2020, Danilo Mancuso, manager del gruppo ha riunito Angela Brambati, Franco Gatti, Marina Occhiena e Angelo Sotgiu, dando avvio al progetto speciale ReuniOn per celebrare i 50 anni dall’uscita del singolo “La prima cosa bella”. Nel febbraio 2020 partecipano (nella formazione originale) come super ospiti alla 70a edizione del Festival di Sanremo, condotto da Amadeus, ricevendo il premio alla carriera e annunciando l’uscita del doppio album ReuniOn e il lancio del singolo “L’ultimo amore” (cover di Everlasting Love). Immediatamente dopo il Festival, il Covid-19 blocca tutte le attività e la release del disco (programmata il 27 marzo). Trascorso un anno, nel gennaio 2021, il gruppo torna in TV come concorrente del programma “Il Cantante Mascherato” in prima serata su Rai 1, condotto da Milly Carlucci. Il 23 febbraio, Rai 1 dedica una speciale serata celebrativa ai Ricchi e Poveri dal titolo “Che Sarà Sarà” con la conduzione e la direzione artistica di Carlo Conti (in collaborazione con Ballandi e prodotta da DM Produzioni) nel corso della quale ricevono il Premio Internazionale alla Carriera. Il 26 febbraio 2021 esce ReuniOn, un doppio album con 21 grandi successi riarrangiati dal maestro Lucio Fabbri e cantati dalla formazione originale, prodotto da DM Produzioni e distribuito da Sony Music Entertainment Italy. L’album contiene una sorpresa unica: la partecipazione straordinaria di José Feliciano per i 50 anni di “Che sarà”. Dopo l’eccezionale parentesi del progetto artistico Reunion, Angela e Angelo ripartono con la tournée in Italia e all’estero. Il 18 ottobre 2022 viene a mancare Franco Gatti, amico, fratello e storico componente del gruppo: “[…] Con Franco va via un pezzo della nostra vita!” Nel 2023 i Ricchi e Poveri sono coach della terza edizione di The Voice Senior e della prima di The Voice Kids, entrambe in prima serata su Rai 1. Prosegue il tour in Italia e all’estero: a marzo tornano dopo 30 anni in Australia, facendo tappa al Palais Theatre di Melbourne, al l’Enmore Theatre di Sidney e al Thebaton Theatre di Adelaide. Il 3 dicembre 2023 Amadeus annuncia ufficialmente la loro presenza nel cast della 74a edizione del Festival di Sanremo 2024. I Ricchi e Poveri saranno presenti per la 13a volta come concorrenti sul palco dell’Ariston.

LA SAD

Autodistruttivo

Biografia LA SAD
La Sad, trio formato da Theø, Plant e Fiks, nasce nel 2020 dall’incontro dei tre artisti, che decidono di unire i loro percorsi musicali per creare un nuovo collettivo, caratterizzato da sonorità e immaginario punk in chiave moderna. Theø, Plant e Fiks, che provengono da tre regioni diverse (Lombardia, Puglia e Veneto), si sono uniti grazie alla stessa passione per la musica e a un forte legame di amicizia creatosi negli ultimi anni. Theø è un cantante ed ex chitarrista con anni di tour nel mondo alle spalle, Plant è una giovanissima promessa che ha le sue radici nel panorama trap ed emotrap e Fiks è caratterizzato da un'attitudine molto punk e liriche depresse. Sin dal primissimo singolo, "SUMMERSAD", i tre prendono una direzione innovativa sia a livello di sound che di liriche, portando avanti tematiche legate alla depressione e a problemi di relazioni. Successivamente escono "Psycho girl", "Miss U", "2nite" e “Summersad 2”, altri quattro singoli che consolidano la posizione della Sad nella scena Italiana e che aprono nuovi orizzonti musicali. Il 14 gennaio esce l'album di debutto "STO NELLA SAD" che ha sancito il trio come gli ambasciatori del nuovo emo italiano. "Summersad 3" è disponibile da luglio 2022. Il 16 dicembre è uscito "Sto Nella Sad Deluxe" che contiene sei nuove tracce con tre featuring con Villabanks, Steven Moses e Youv Dee. Il 29 maggio il singolo Toxic è certificato Disco d'Oro da FIMI/GfK Italia. Il 12 giugno è uscito il quarto capitolo della Summersad, “Summersad 4”. L’estate 2023 ha visto il trio impegnato in numerosi live in giro per l’Italia con il Summersad Tour, la prima edizione del Summersad Fest - e la presenza di artisti internazionali di rilievo nella scena tra cui, tra gli altri, ModSun, Lil Lotus, Zand e Beauty School Dropout - la partecipazione al Love Mi e l’esibizione insieme agli Articolo 31. Il 1 dicembre esce “Memoria” il nuovo singolo. È in gara alla 74° edizione del Festival di Sanremo con il brano “Autodistruttivo”.