Books for Peace 2021, oggi al Coni la quinta edizione: fra i premiati anche la redazione di Rtl 102.5

11 settembre 2021, ore 12:00

Un riconoscimento presente in 5 Continenti e 61 Paesi, ormai punto di riferimento mondiale per promuovere la Pace, la Cultura, i Diritti Umani e lo Sport. E che conferma il suo obbiettivo: essere la Luce per chi non è visto e la Voce per chi non è ascoltato

In tanti si ritroveranno oggi a Roma alle ore 16 presso il Salone d’Onore del CONI per la quinta edizione del premio internazionale / concorso letterario BOOKS for PEACE 2021, che si svolgerà naturalmente nel rispetto delle normative anti-Covid. Un riconoscimento presente in 5 Continenti e 61 Paesi, e ormai punto di riferimento mondiale per promuovere la Pace, la Cultura, i Diritti Umani e lo Sport.


I nomi ‘illustri’

Tanti i nomi illustri che hanno aderito alla premiazione: Sportivi Paralimpici, Comici, Attori, Filosofi, Scienziati e Giornalisti, per ricordare il messaggio di Daniele Nardi; tutti insieme per il premio internazionale BOOKS for PEACE. Tra i premiati BOOKS for PEACE 2021: Stefano Tirelli Sport for Nature SKYSPORT, Don Mazzi e Fondazione Exodus, Lillo & Greg, Maurizio Battista, Paolo Ruffini, Enrico Montesano, Gabriele Cirilli, il grande Francesco Nuti (per lui la figlia Ginevra), il Giudice Raffaele Guariniello, il regista Tonino Tosto, Simone Quilici, la Fondazione Eduoardo De Filippo, Guido Vacca presidente Associazione Italiani nel Mondo, il regista Mauro Conciatori, il filosofo Silvano Agosti, Marco Di Stefano, Francesco Panella conduttore del programma Little Big Italy. Per il premio al giornalismo d’inchiesta (dedicato al giornalista Messicano ucciso dai narcotrafficanti) JAVIER VALDEZ saranno insigniti del riconoscimento: Francesca Parisella, Domenico Iannacone, Giampiero Marrazzo, Davide Desario, la redazione giornalistica di Rtl 102.5, e tanti nomi eccellenti, tutti insieme per promuovere la PACE, la CULTURA, I DIRITTI UMANI e lo SPORT PARALIMPICO.


Gli ospiti d’onore

In molti hanno aderito e condiviso la mission e gli obiettivi dei fondatori del premio, nato grazie ad Antonio Imeneo e Alessandro Marchetti, all’Accademia Diplomatica Mondiale della Pace, UNIFUNVIC UNESCO CLUB Brasile BFUCA WFUCA, ANASPOL con la collaborazione dell’Associazione Nazionale dei Giudici di Pace, l’associazione AEPER di Claudio Pica, l’Accademia della Cultura Enogastronomica ed il Comitato Italiano Paralimpico Lazio. Ospiti d’onore nonché premiati: Piero Sandulli già presidente della CORTE SPORTIVA di APPELLO della FIGC, il presidente CIP Lazio T.COL. Marco Iannuzzi, il presidente FISPES Sandrino Porru, l’assessore alla CULTURA di ROMA Giulia Urso, l’Ex Assessore Comune di Roma Claudio Minelli.


Le borse di studio

Grazie al lavoro infaticabile dei fondatori del premio, saranno donate 6 borse di studio a 3 Federazioni Paralimpiche FISPES, FSSI, FISDIR, un contributo agli studi per 6 giovani atleti paralimpici. Madrina e presentatrice del premio sarà l’attrice di teatro (pupilla di Edoardo De Filippo) Marta Bifano, affiancata da due meravigliose atlete plurimedagliate paralimpiche FISDIR, Ilaria Favale e Federica De Angelis. La quinta edizione è dedicata all’ambiente, nella quale sarà premiata la fondazione Marevivo, l’organizzazione internazionale Oceanus, l’Osservatorio Molisano sulla Legalità «lotta contro gli inceneritori». Per lo sport, dedicato alla forza e alla caparbietà, saranno premiati con il Premio Internazionale Daniele Nardi il presidente CIP Lazio il T. Col. Marco Iannuzzi, il campione europeo di Nuoto Paralimpico Paolo Manauzzi, la Federazione Sport Sordi Italia con il suo presidente Guido Zanecchia, Roberto Cavana FISDIR Lazio ed il grandissimo atleta Gianni Maddaloni, direttamente da Scampia. A seguire, si svolgerà il concorso letterario per divulgare in tutto il mondo le proposte letterarie di giovani scrittori esordienti. L’atleta Internazionale plurimedagliato di Danza Paralimpica Eugenio Migliaccio sarà insignito del Diploma di Messaggero di Pace FUNVIC UNESCO Brasile / BFUCA-WFUCA, titolo già concesso al ragazzo con Sindrome di Down Marco Baruffaldi (bullizzato dal suo insegnante di sostegno) per il progetto contro il bullismo KOMBAT-TIAMO. BOOKS for PEACE insomma conferma di nuovo la sua tradizione e vuole continuare ad essere la Luce per chi non è visto e la Voce per chi non è ascoltato.

Books for Peace 2021, oggi al Coni la quinta edizione: fra i premiati anche la redazione di Rtl 102.5
Tags: Concorso, Coni, Premio, Rtl

Share this story: