Camera, il dress code semina zizzania e l’Ufficio di presidenza valuterà un nuovo codice abbigliamento

Camera, il dress code semina zizzania e l’Ufficio di presidenza valuterà un nuovo codice abbigliamento

Camera, il dress code semina zizzania e l’Ufficio di presidenza valuterà un nuovo codice abbigliamento Photo Credit: Agenzia Fotogramma


In aula approvato un ordine del giorno al bilancio di Montecitorio, presentato dal deputato Salvatore Caiata di Fratelli d'Italia, per garantire il "decoro": 181 i sì, 100 i no. Le opposizioni protestano, il M5S tira in ballo il reddito di cittadinanza

Come devono vestire i deputati e le deputate? Gli uomini con giacca e cravatta (già obbligatoria al Senato ma non a Montecitorio)? Le donne con abiti che non mettano in mostra le braccia? L'argomento movimenta l'aula d'agosto in occasione dell'esame di un ordine del giorno al bilancio della Camera, presentato dal deputato Salvatore Caiata di Fratelli d'Italia (Fdi), per introdurre un dress code che garantisca il "decoro". Odg che poi l'aula approva con 181 voti a favore e 100 contrari: spetterà all'ufficio di presidenza fare tutte le valutazioni del caso e declinare, nel dettaglio, l'abbigliamento più appropriato.


Trancassini

Il questore Paolo Trancassini, stesso partito di Caiata, spiega qual è il punto della questione: "Dal 1982 in poi ci sono stati in ufficio di presidenza una serie di interventi su questa materia ma non c'è niente di scritto, vogliamo valutare l'eventualità di darci delle regole, lo valuteremo con il collegio dei questori e lo porteremo in ufficio di presidenza, riteniamo opportuno di prendere in considerazione la richiesta dell'onorevole Caiata". La questione non è solo forma ma anche sostanza e la parola "decoro" scalda gli animi. Parte all'attacco il deputato Cinquestelle Riccardo Ricciardi tirando in ballo l'abolizione del reddito di cittadinanza: "Ci mettiamo tutti la cravatta ma cominciamo a rispettare davvero questa democrazia, se in giacca e cravatta riuscite a sputare sulle istituzioni come fate - proclama -, potete venire pure in smoking ma il decoro non lo otterrete mai", "se si toglie il reddito di cittadinanza a 160mila famiglie con un sms!!". Gli fa eco Federico Fornaro, tornato nel Pd di Elly Schlein dopo lo scioglimento di Articolo 1, che per rafforzare il ragionamento mima il gesto di togliersi la giacca, subito ammonito dal presidente di turno dell'aula Giorgio Mulè ("no onorevole, magari c'è chi apprezzerà, ma non lo faccia"). "C'è una riformulazione poco comprensibile dell'ordine del giorno - insiste Fornaro -, al momento ci sono delle disposizioni, non è che possiamo venire come vogliamo, se io adesso mi togliessi la giacca... Non è vero che non ci sono disposizioni, gli uomini non possono entrare senza giacca, l'unica differenza rispetto al Senato è che non è obbligatoria la cravatta".


Il decoro

"Quando si parla di decoro, è una questione che può essere vista sotto più punti di vista, il nostro concetto di decoro non è il vostro" ribadisce Francesco Silvestri (M5s) rivolgendosi alla maggioranza anche se nelle fila del Movimento Cinquestelle evidentemente le sensibilità sono diverse se la deputata Ida Carmina, con un certo imbarazzo tra i banchi del suo partito, rilancia: "Inviterei a declinare regole anche per le donne, si può andare sbracciate o senza giacca? Guardiamo anche all'aspetto femminile". Il Pd, con Andrea De Maria, annuncia ufficialmente che anche in ufficio di presidenza esprimerà voto contrario: "Ci sono già norme che garantiscono il decoro, voteremo contro l'ordine del giorno" mentre il deputato di Avs Filiberto Zaratti premette: "Tutti i colleghi si vestono in modo consono, non vorrei che questa iniziativa portasse nel Paese l'idea che deputati e deputate si vestono male".


La Lega

Tranchant Simonetta Matone, ex magistrato, deputata della Lega: "Il rispetto verso chi ci ha eletto passa anche attraverso l'abbigliamento che è un codice di comportamento, se è vero che per prassi gli uomini entrano con la giacca, ritengo irrispettoso venire qui in abbigliamenti da spiaggia, e mi riferisco alle donne, o con abbigliamenti sportivi come le scarpe da ginnastica: non stiamo facendo footing". Applausi dalla maggioranza, mugugni dalle parti dell'opposizione. Infine, Benedetto Della Vedova (+Europa) coglie l'occasione per ricordare una personalità di primo piano della storia radicale recentemente scomparsa: "L'obbligo di cravatta è vero che al Senato c'è ma sarebbe un anacronismo, fu proprio Ciccio Messere, che voglio ricordare, che ottenne, da deputato, la fine dell'obbligo della cravatta".


Argomenti

abbigliamento
agenziafotogramma.it
Camera
Fdi
Fotogramma

Gli ultimi articoli di Alberto Ciapparoni

  • Governo, a Washington Meloni vede Biden poi vola da Trudeau: la presidenza italiana del G7 entra nel vivo

    Governo, a Washington Meloni vede Biden poi vola da Trudeau: la presidenza italiana del G7 entra nel vivo

  • Pisa, sui cortei e i manganelli agli studenti accuse e 'guerra’ di applausi in Parlamento su Piantedosi

    Pisa, sui cortei e i manganelli agli studenti accuse e 'guerra’ di applausi in Parlamento su Piantedosi

  • Opposizione, dopo la vittoria in Sardegna prove di ‘campo largo’ M5S-Pd-Avs sulle politiche del lavoro

    Opposizione, dopo la vittoria in Sardegna prove di ‘campo largo’ M5S-Pd-Avs sulle politiche del lavoro

  • Sardegna, Conte e Schlein festeggiano la conquista dell’isola, Salvini al centrodestra: “Cadere serve”

    Sardegna, Conte e Schlein festeggiano la conquista dell’isola, Salvini al centrodestra: “Cadere serve”

  • Lavoro, per la sicurezza dal 31 ottobre patente a crediti per i cantieri, ma le imprese non ci stanno

    Lavoro, per la sicurezza dal 31 ottobre patente a crediti per i cantieri, ma le imprese non ci stanno

  • Esecutivo, dopo i conventi e le caserme adesso i ministri del governo-Meloni “si tuffano” alle terme

    Esecutivo, dopo i conventi e le caserme adesso i ministri del governo-Meloni “si tuffano” alle terme

  • Maggioranza, il terzo mandato voluto dalla Lega affossato dal "fuoco amico" di Forza Italia e Fratelli d’Italia

    Maggioranza, il terzo mandato voluto dalla Lega affossato dal "fuoco amico" di Forza Italia e Fratelli d’Italia

  • Lavoro, irregolare il 76% dei cantieri. La ministra Calderone: “Torneranno i reati penali negli appalti”

    Lavoro, irregolare il 76% dei cantieri. La ministra Calderone: “Torneranno i reati penali negli appalti”

  • Assange, al via l’udienza a Londra, rischia l’estradizione. Ma è un paladino della libertà o un traditore?

    Assange, al via l’udienza a Londra, rischia l’estradizione. Ma è un paladino della libertà o un traditore?

  • Partito Democratico, il terzo mandato e la difficile partita dei Governatori. Tutte le trame a sinistra

    Partito Democratico, il terzo mandato e la difficile partita dei Governatori. Tutte le trame a sinistra