Covid, il governo verso l’aumento della capienza per stadi, cinema e teatri. E verso la riapertura delle discoteche

21 settembre 2021, ore 20:00

Il sottosegretario alla Salute Andrea Costa si dice favorevole pure all’estensione del green pass al Parlamento, ma evidenzia il rischio di negare il diritto di voto ad un eventuale parlamentare no vax, “quindi c’è un problema di rappresentanza democratica”

Al centro dunque c’è sempre il certificato verde. Alla Camera il governo con 413 sì e 48 no ha incassato la fiducia sul decreto green pass per scuola e trasporti, mentre al Quirinale è arrivato per la firma il testo sull’estensione a tutti i lavoratori. Da parte sua il sottosegretario alla Salute Andrea Costa vede le condizioni per procedere ad un ampliamento della capienza per teatri, cinema e stadi, il governo deciderà il 30 settembre, possibile un iniziale aumento al 75-80%, per poi guardare nelle prossime settimane all'obiettivo del 100%". Nella valutazione a fine mese dovrebbero essere incluse pure le discoteche, per le quali si parla di una capienza del 75% col green pass.


Il Parlamento

Lo stesso Costa è favorevole all’estensione del pass in Parlamento, ma evidenzia il rischio di negare il diritto di voto ad un eventuale parlamentare no vax, quindi c’è un problema di rappresentanza democratica. E a proposito di no vax, clima caldo nella Lega, l’europarlamentare no vax Francesca Donato ha lasciato il partito. Intanto il premier Mario Draghi sul piano di ripresa (il Pnrr) e i fondi europei garantisce che qualsiasi tentativo di infiltrazione criminale verrà represso.


Berlusconi

Intanto un discorso di circa sette minuti, dal suo studio di Villa San Martino ad Arcore: seduto alla scrivania bianca, il simbolo di Forza Italia dietro le spalle, Silvio Berlusconi si rivolge all'ufficio di presidenza del partito popolare europeo, riunito a Roma. Il filmato segna il ritorno del presidente di Forza Italia sulla scena politica dopo la lunga pausa dovuta alle condizioni di salute del Cavaliere, che - 85 anni la settimana prossima - risentono ancora del Covid contratto un anno fa. L'ultima volta che l'ex presidente del Consiglio è apparso in video risale a fine luglio, per l'intervista a Bruno Vespa in occasione della festa della Lega a Cervia-Milano marittima. Prima di allora, Berlusconi non aveva voluto mancare alle consultazioni convocate da Mario Draghi in fase di formazione del nuovo governo, a inizio febbraio. Nel messaggio al Bureau del Ppe, il presidente di Forza Italia parla dei Popolari come la "casa" dei liberali e dei cristiani europei e della "necessita'" di rafforzare l'integrazione politica dell'Unione anche attraverso la costruzione di uno "strumento militare" comune.


L’Ocse

Nel frattempo rallenta la ripresa globale ma l'Italia crescerà più del previsto, +5,9% nel 2021. E' quanto si legge nell'ultimo interim Economic Outlook dell'Ocse in cui si sottolinea che la variante delta ha avuto un impatto mite nei Paesi con molti vaccinati. L'inflazione a livello globale è destinata a scendere gradualmente ma "i rischi a breve sono in rialzo", aggiunge l'Organizzazione.
Covid, il governo verso l’aumento della capienza per stadi, cinema e teatri. E verso la riapertura delle discoteche
Tags: Costa, Draghi, GreenPass, Ocse

Share this story: