Covid, sì di Montecitorio alla Commissione d’inchiesta, ira di Conte e Speranza: “Una farsa per colpirci”

Covid, sì di Montecitorio alla Commissione d’inchiesta, ira di Conte e Speranza: “Una farsa per colpirci”

Covid, sì di Montecitorio alla Commissione d’inchiesta, ira di Conte e Speranza: “Una farsa per colpirci”


La maggioranza ha votato a favore, mentre ad eccezione di Azione e di Italia viva, che si sono espresse per il via libera, il resto delle forze di opposizione non ha partecipato al voto, e i deputati del Movimento Cinque Stelle hanno abbandonato l'Aula

Dopo lunghi mesi di esame in Commissione, l'Aula della Camera ha dato il primo via libera alla bicamerale di inchiesta sul Covid. Il testo passa ora all'esame del Senato per l'ok definitivo.


L’esito

L'esito del voto è stato preceduto da diversi momenti di tensione tra maggioranza e opposizione, con un duro scontro finale quando sono intervenuti l'ex premier Giuseppe Conte e l'ex ministro della Salute Roberto Speranza. Ad eccezione di Azione e Italia viva, che hanno votato a favore, il resto delle forze di opposizione non ha partecipato al voto (i 5 stelle hanno abbandonato l'Aula). La Commissione parlamentare di inchiesta sulla gestione dell'emergenza sanitaria causata dalla diffusione del virus Sars-Cov-2 durerà per l'intera legislatura. Oltre che sulla gestione dell'emergenza sanitaria, l'organismo bicamerale dovrà 'indagare' anche sul mancato aggiornamento del piano pandemico nazionale, con il compito di accertare le misure adottate per la prevenzione ed il contrasto della diffusione del virus e di valutarne la prontezza e l'efficacia, pure al fine di fronteggiare una possibile e futura nuova pandemia di questa portata e gravità. Tra i punti su cui si concentrerà l'inchiesta parlamentare, anche la dotazione di mascherine, la chiusura delle scuole e l'efficacia delle misure restrittive, come il lockdown nazionale. La Commissione è tenuta a presentare alle Camere una relazione sulle attività di indagine svolte e sui risultati dell'inchiesta.


La composizione

Composizione della Commissione: si prevede che ne facciano parte quindici senatori e quindici deputati, nominati rispettivamente dal presidente del Senato e dal presidente della Camera, in proporzione al numero dei componenti dei gruppi parlamentari, assicurando comunque la presenza di un rappresentante per ciascun gruppo esistente in almeno un ramo del Parlamento. I componenti sono nominati tenendo conto anche dei compiti assegnati alla Commissione.


I compiti

Compiti della Commissione: tra i punti principali su cui la Commissione dovrà far luce, figura la valutazione dell'efficacia, della tempestività e dei risultati delle misure adottate dal governo; accertamento delle vicende relative al piano pandemico nazionale; verifica dei compiti e valutazione dell'efficacia e dei risultati delle attività della task-force istituita presso il ministero della Salute e del Comitato tecnico-scientifico; valutazione della tempestività ed adeguatezza delle indicazioni e degli strumenti forniti dal governo e dalle sue strutture di supporto alle Regioni e agli enti locali in ciascuna fase dell'emergenza pandemica; quantità, qualità e prezzo dei dispositivi di protezione individuale, dei dispositivi medici e degli altri beni sanitari presenti immediatamente prima dell'emergenza pandemica e poi acquistati dal governo e distribuiti alle Regioni nel corso dell'emergenza; verifica sull'esistenza di eventuali carenze o ritardi nell'approvvigionamento e acquisto di dispositivi di protezione individuale prodotti in Cina per la spesa complessiva di 1,25 miliardi di euro; gestione della fase iniziale della campagna di vaccinazione, l'acquisto di banchi a rotelle; valutazione delle misure di contenimento adottate dal governo nelle fasi iniziali e successive della pandemia sotto il profilo della ragionevolezza, proporzionalità ed efficacia e del rispetto dei diritti umani e delle libertà costituzionalmente garantite; valutazione della legittimità della dichiarazione dello stato di emergenza e delle sue proroghe nonché dello strumento della decretazione d'urgenza; indagine relativa agli acquisti delle dosi di vaccino destinate all'Italia nonché all'efficacia del piano vaccinale predisposto.


I poteri

Poteri e limiti: in primo luogo, la Commissione procede alle indagini e agli esami con gli stessi poteri e le stesse limitazioni dell'autorità giudiziaria. La Commissione non può adottare provvedimenti restrittivi della libertà e della segretezza della corrispondenza e di ogni altra forma di comunicazione nonché della libertà personale, fatto salvo l'accompagnamento coattivo. I componenti della Commissione, il personale addetto alla stessa e ogni altra persona che collabora con la Commissione o compie o concorre a compiere atti di inchiesta, oppure ne viene a conoscenza per ragioni d'ufficio o di servizio, sono tenuti all'obbligo del segreto.


Le risorse

Risorse: per il funzionamento della Commissione, è stabilito un limite di spesa pari a 100.000 euro per l'anno 2023 e di 300.000 euro per ciascuno degli anni successivi, a carico, in egual misura, dei bilanci interni del Senato e della Camera.



Argomenti

Conte
Covid
Fotogramma
Speranza

Gli ultimi articoli di Alberto Ciapparoni

  • Montecitorio, monopattini, souvenir e nursery: ecco le richieste degli onorevoli negli ordini del giorno al bilancio

    Montecitorio, monopattini, souvenir e nursery: ecco le richieste degli onorevoli negli ordini del giorno al bilancio

  • Quirinale,  il Presidente Mattarella difende tutti i cronisti: "Gli atti contro l'informazione sono eversivi"

    Quirinale, il Presidente Mattarella difende tutti i cronisti: "Gli atti contro l'informazione sono eversivi"

  • Corte costituzionale, no al riconoscimento dei non binari: “Sul terzo genere deve decidere il legislatore”

    Corte costituzionale, no al riconoscimento dei non binari: “Sul terzo genere deve decidere il legislatore”

  • Venezia, l’affondo della Procura: “Ripetuti i conflitti di interesse del sindaco Brugnaro e dei collaboratori'

    Venezia, l’affondo della Procura: “Ripetuti i conflitti di interesse del sindaco Brugnaro e dei collaboratori'

  • Montecitorio, semaforo verde per il Salvacasa: mini-immobili, sottotetti, pergole, ecco i punti principali

    Montecitorio, semaforo verde per il Salvacasa: mini-immobili, sottotetti, pergole, ecco i punti principali

  • Commissione europea, quota 401 a Strasburgo e Ursula Von der Leyen fa il bis ma Giorgia Meloni non ci sta

    Commissione europea, quota 401 a Strasburgo e Ursula Von der Leyen fa il bis ma Giorgia Meloni non ci sta

  • Esecutivo, la premier Meloni in Libia rilancia il Piano Mattei: “Con l’Africa cooperazione strategica”

    Esecutivo, la premier Meloni in Libia rilancia il Piano Mattei: “Con l’Africa cooperazione strategica”

  • Unione Europea, Metsola fa il bis: ecco chi è la maltese di Finlandia che piace sia a destra sia a sinistra

    Unione Europea, Metsola fa il bis: ecco chi è la maltese di Finlandia che piace sia a destra sia a sinistra

  • Palazzo Chigi, il governo-Meloni entra nella top ten degli esecutivi più longevi, ma Berlusconi resta in tesa

    Palazzo Chigi, il governo-Meloni entra nella top ten degli esecutivi più longevi, ma Berlusconi resta in tesa

  • Trump: da Shinzo Abe a Rabin fino a Bolsonaro e Fico, ecco gli altri leader vittime di un attentato

    Trump: da Shinzo Abe a Rabin fino a Bolsonaro e Fico, ecco gli altri leader vittime di un attentato