Medio Oriente, in Parlamento salta la risoluzione unitaria contro Hamas. Centrosinistra diviso in tre

Medio Oriente, in Parlamento salta la risoluzione unitaria contro Hamas. Centrosinistra diviso in tre

Medio Oriente, in Parlamento salta la risoluzione unitaria contro Hamas. Centrosinistra diviso in tre Photo Credit: Agenzia Fotogramma


3 i testi dell’opposizione: uno di Pd, Movimento 5 Stelle e Alleanza Verdi Sinistra, uno di Azione-Iv e uno di Più Europa. Tutti i documenti sono stati votati per parti separate, così da poter evitare i passaggi più indigeribili per l’uno o l’altro partito

La mozione bipartisan di condanna ad Hamas non c’è, alla fine si adotta la soluzione diplomatica di risoluzioni distinte che maggioranza e opposizione si votano a vicenda ma per parti separate, così da poter evitare i passaggi più indigeribili per l’una o l’altra forza politica. È stata l’unica mediazione possibile per evitare lo scontro in Parlamento. E dopo lunghe interlocuzioni tra i vari capigruppo è maturata anche una spaccatura nel centrosinistra con la presentazione di tre testi dell’opposizione: uno di Pd, 5 Stelle e Alleanza Verdi Sinistra, uno di Azione-Iv e uno di +Europa.


Il via libera

Comunque c’è stato il via libera a tutte e 4 le risoluzioni presentate (maggioranza di centrodestra, Più Europa, Azione-Iv e Pd-M5s-Avs) sulla crisi in Medio Oriente dopo l'attacco di Hamas a Israele, con il parere favorevole del governo. Maggioranza e opposizioni hanno votato in maniera 'trasversale' per i diversi testi presentati. Unici ad astenersi sui testi di Azione e Iv e del centrodestra sono stati i deputati di Avs. La maggioranza ha invece votato contro, con votazione per parti separate, all'unico punto, il numero cinque, delle premesse della risoluzione di Pd, M5s e Avs, sul quale il governo aveva dato parere contrario.


Parlamento

In Parlamento il ministro degli Esteri Antonio Tajani nella sua informativa urgente riferisce che a Gaza attualmente si trovano 10 italiani, fra loro una bambina, che l’esecutivo sta seguendo da vicino la vicenda dei due italo-israeliani che risultano al momento dispersi, “probabilmente sono prigionieri di Hamas”, e si dichiara preoccupato per il ruolo dell’Iran. Da parte sua la premier Giorgia Meloni in mattinata ha fatto visita alla sinagoga di Roma, ha incontrato per un’ora il Rabbino capo Di Segni e al termine ha esternato così: “C'è l'odio verso l'intero popolo nella caccia ai civili, ai bambini e ai ragazzi”. E poi ha evidenziato come anche in Italia occorra intensificare la protezione dei cittadini ebrei, “perché il rischio di emulazione degli atti criminali di Hamas potrebbe arrivare anche da noi'. E ha aggiunto, in conclusione, “che va difeso il diritto all'esistenza e alla difesa di Israele”.


Egitto

In questo contesto il vice presidente del Consiglio e titolare degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Tajani, sarà in missione in Egitto domani, 11 ottobre. Al Cairo incontrerà il presidente Abdel Fatah al Sisi e l’omologo Sameh Shoukry. Al centro dei colloqui naturalmente la situazione in Israele a seguito degli attacchi terroristici di Hamas. “L’Egitto è un grande Paese del mondo arabo e può giocare un ruolo di primo piano per mediare tra le parti e per favorire una immediata de-escalation sul terreno”, ha commentato il vicepremier, “e l’Italia vuole lavorare con i principali partner della regione per far cessare al più presto questa barbara violenza”. Da parte italiana, verrà sollevata la possibile istituzione di corridoi umanitari per la liberazione dei prigionieri detenuti a Gaza, in particolare bambini, donne e anziani.

 


Argomenti

Medio Oriente
Meloni
mozioni
Tajani

Gli ultimi articoli di Alberto Ciapparoni

  • Esecutivo, il Cdm fra gli applausi vara la separazione delle carriere, ma l’Anm è sul piede di guerra

    Esecutivo, il Cdm fra gli applausi vara la separazione delle carriere, ma l’Anm è sul piede di guerra

  • Europee, la premier Meloni (Fdi): “L’Unione cambi priorità, il PD e il M5S sono per lo status quo”

    Europee, la premier Meloni (Fdi): “L’Unione cambi priorità, il PD e il M5S sono per lo status quo”

  • Governo, via libera del Cdm al decreto Salva-Casa. Il ministro Salvini: “Una rivoluzione liberale”

    Governo, via libera del Cdm al decreto Salva-Casa. Il ministro Salvini: “Una rivoluzione liberale”

  • Dl Superbonus, c’è l’ok finale della Camera. Ecco lo stop allo sconto in fattura e le detrazioni in 10 anni

    Dl Superbonus, c’è l’ok finale della Camera. Ecco lo stop allo sconto in fattura e le detrazioni in 10 anni

  • Europee, Elly Schlein ai candidati del Partito Democratico: “State tra la gente, andate casa per casa”

    Europee, Elly Schlein ai candidati del Partito Democratico: “State tra la gente, andate casa per casa”

  • Redditometro, torna la lente del fisco: dalle spese per l’auto a quelle per la casa, a quelle per la barca

    Redditometro, torna la lente del fisco: dalle spese per l’auto a quelle per la casa, a quelle per la barca

  • Maggioranza, Fratelli d’Italia: “Bandiere dell’Ue e dell’Italia esposte con decoro o scatta la multa”

    Maggioranza, Fratelli d’Italia: “Bandiere dell’Ue e dell’Italia esposte con decoro o scatta la multa”

  • Legge elettorale, l’Italia sotto la lente della Corte di Strasburgo, il governo lavora ad una memoria difensiva

    Legge elettorale, l’Italia sotto la lente della Corte di Strasburgo, il governo lavora ad una memoria difensiva

  • Europee, niente duello tv Meloni-Schlein, la Segretaria Pd accusa: “C’è chi ha preferito negarlo a 2 donne leader"

    Europee, niente duello tv Meloni-Schlein, la Segretaria Pd accusa: “C’è chi ha preferito negarlo a 2 donne leader"

  • Esecutivo, la sugar tax slitta: rinviata al 2025. Il Mef al lavoro per trovare circa 70 milioni di euro

    Esecutivo, la sugar tax slitta: rinviata al 2025. Il Mef al lavoro per trovare circa 70 milioni di euro