Maltempo, bomba d'acqua in provincia di Avellino, gravi disagi anche nel salernitano

04 novembre 2022, ore 16:00

Sottopassi allagati e centinaia di chiamate ai vigili del fuoco. Circolazione in tilt

In provincia di Avellino, una bomba d'acqua ha colpito questa mattina il comune di Montella. Un fiume di fango e detriti ha invaso il centro del paese, gettando nel panico la popolazione. Situazione difficile in provincia di Salerno, in particolare nei comuni della Valle dell'Irno e dell'Agro Nocerino Sarnese. Si segnalano strade e sottopassi allagati e decine d'interventi da parte dei vigili del fuoco. Dopo un forte acquazzone, a Mercato San Severino i torrenti Solofrana e Calvagnola sono usciti dagli argini, allagando le strade della frazione di Sant'Angelo. Salvato un uomo che era rimasto intrappolato nel sottopasso di via Faraldo. Enormi disagi alla circolazione. Centinaia di automobilisti bloccati per ore sul raccordo autostradale Avellino-Salerno, a causa della bomba d'acqua che, anche qui, si è abbattuta sul territorio. Si è formata una coda di almeno dieci chilometri, in direzione Salerno. Il maltempo in queste ore sta interessando anche Napoli e provincia. Gravi disagi per i trasporti. Bloccata una tratta della Circumvesuviana, a causa delle avverse condizioni atmosferiche. Interrotta la circolazione ferroviaria tra le stazioni di Barra e Torre Annunziata.


Rischio mareggiate in Toscana

Una perturbazione transitata nella notte ha interessato pressoché l'intero territorio regionale della Toscana. La protezione civile segnala il rischio di mareggiate. Il codice giallo rimarrà in vigore fino alle ore 20 di stasera, ma soltanto per la costa centro-settentrionale e a nord dell'Elba. Ci spostiamo in Veneto. Anche Venezia ha fatto i conti quest'oggi con il primo maltempo dell'autunno, con una piccola mareggiata, e l'acqua alta fuori dalla laguna. La città è rimasta invece all'asciutto, grazie al sollevamento delle paratoie del Mose.


Neve in Valle d'Aosta e sulle Dolomiti

In Valle d’Aosta prima neve sopra i 1400 metri di quota, mentre diminuiscono  le temperature. Sopra i 2.200-2.400 metri, inoltre, sono caduti tra i 20 e i 35 metri. Le zone sotto la coltre bianca sono quelle di La Thuile, della Val Ferret e del Gran San Bernardo. Questa mattina si è svegliata sotto i fiocchi di neve anche Cervinia, a quota 2.000 metri,. La neve è ricomparsa dalla scorsa notte anche sulle Dolomiti venete. Sulla Marmolada temperature rigide, fino a -6 gradi.


Maltempo, bomba d'acqua in provincia di Avellino, gravi disagi anche nel salernitano


Tags: Agenzia Fotogramma, allagamenti, Avellino, Bomba d'acqua, Irpinia, Salerno, Maltempo

Share this story: