Coronavirus, ministro Speranza: "Italia meglio, ma non facciamoci illusioni"

06 ottobre 2020, ore 11:26

Il ministro della Salute illustra alla Camera i contenuti del nuovo dpcm per il contenimento della pandemia da Covid-19

"Lavoriamo per aumentare i livelli dei controlli perché gli assembramenti sono un rischio reale che non possiamo permetterci. Sarebbe profondamente sbagliato dividersi sulle indicazioni della comunità scientifica per provare a contrastare il virus". Lo ha affermato il ministro della Salute, Roberto Speranza, illustrando alla Camera i contenuti del nuovo dpcm per il contenimento della pandemia da Covid-19. Sulla quale ammonisce: "È sotto gli occhi di tutti che il quadro internazionale e nazionale segnali una mutazione di fase rispetto ai mesi passati; nel mondo i contagiati superano 35 milioni con oltre 1 milione di decessi, e l'Ecdc segnala che l'italia ha 45 come infetti ogni 100.000 abitanti su due settimane. In tutti i paesi c'e' una inversione di marcia ripristinando misure restrittive: l'Italia sta meglio in questo momento e sta reggendo meglio questa seconda ondata ma non dobbiamo farci illusioni e sarebbe sbagliato sulla base dei numeri credere di esserne fuori". Per Speranza, a proposito della riapertura delle scuole, "I primi numeri segnalano un impatto basso e buona capacita di tenuta". E comunque "la battaglia sanitaria e' premessa per la ripartenza del paese".
Coronavirus, ministro Speranza: "Italia meglio, ma non facciamoci illusioni"
Tags: Coronavirus, dpcm, Roberto Speranza

Share this story: