Flavio Briatore a RTL 102.5: "La Meloni ce la farà, è molto brava. Draghi non ha fatto molto per il Paese. Serve una task force di gente preparata per il Paese"

07 ottobre 2022, ore 10:15 , agg. alle 10:26

Flavio Briatore è stato ospite questa mattina in "Giletti 102.5" con Massimo Giletti e Luigi Santarelli

GIORGIA MELONI CE LA FARÀ A FARE UN GOVERNO FORTE E CREDIBILE?

Secondo me si sta impegnando molto, l’importante è che scelga delle persone brave perché per gestire questo Paese ne abbiamo bisogno. Sarà obbligata a mettere qualche politico da qualche parte ma l’importante è che ci sia una struttura forte dietro di lei, io credo che si stia impegnando molto e sono molto convinto del fatto che ce la farà”.
Il ritorno del fascismo in Italia. Tema superato? “A me sembrano delle cavolate enormi, parlare ancora di fascismo. Poi c’è qualche cretino che fa anche il saluto fascista. I giornali tedeschi parlano di fascismo e hanno la coda di paglia. La Meloni si deve occupare dell’Italia di adesso. Abbiamo delle bollette che metteranno fuori competizione migliaia di persone, i soldi il governo deve darli a monte, non a valle".
La Meloni resisterà a ciò che è intorno a lei? “Credo di sì perché è molto brava. Credo che ultimamente anche Draghi non abbia fatto moltissimo per il Paese. Credo che la Meloni adesso stia studiando, logicamente ha pressioni dei politici. Loro non pensano mai al Paese ma pensano solo a loro. Salvini quando è stato ministro dell’Interno è andato anche bene. Che si occupassero di mettere della gente brava, avere un task force di gente preparata e di gente che ce l’ha fatta e che può dare una mano al Paese”.

FRATELLI D’ITALIA E IL REDDITO DI CITTADINANZA

Fratelli d’Italia manterrà la posizione del no al reddito di cittadinanza? “Credo di sì perché la Meloni è sempre stata molto coerente nella sua politica. Il reddito di cittadinanza è sbagliato, deve essere rifatto. Non puoi avere ragazzi di 24 anni che stanno a casa in un Paese che vive di turismo. Era da sospendere il mese di aprile e riprendere il mese di ottobre. Giusto aiutare chi ne ha bisogno e chi non può lavorare, ma abbiamo protetto una fascia di gente che poteva lavorare portando un disguido enorme a tutte le attività commerciali perché quest’estate nessuno ha trovato personale. I ragazzi prendevano 600 euro al mese con il reddito di cittadinanza, poi 600 euro al mese di nero ed ecco lì che erano belli tranquilli. Non esiste che un ragazzo di 18 anni grande e grosso rimanga sul divano e non vada a lavorare”.

IL M5S

Il reddito di cittadinanza è stato un voto di scambio, noi ti diamo i soldi e tu voti. Per me questo è uno scandalo, un qualcosa che non dovrebbe succedere in un Paese normale. Basta vedere le percentuali ottenute al sud e capisci bene che è un voto di scambio. Il M5S è salito negli ultimi tre mesi della campagna elettorale di Conte che ha sempre insistito soltanto sul reddito di cittadinanza. Io spero che la Meloni se ne disfi e supporti chi ha bisogno di essere supportato. Abbiamo visto che ci sono stati degli infiltrati, è stato fatto con i piedi e gestito malissimo. C’erano i navigator che dovevano trovare i posti di lavoro, sono affondati anche loro”.

L’IMMIGRAZIONE

Quando vedi in televisione sei talmente abituato che non ci fai neanche caso, quando le vedi davvero è una cosa drammatica. Siamo arrivati a duecento metri da questa barca a vela di diciotto metri con cento persone che urlavano come matti. I motoscafisti li hanno portati fin lì al confine con le acque territoriali italiane, hanno messo il pilota automatico e l’hanno bloccato. Noi per radio li chiamavamo e non c’era il comandante, c’era un ragazzo con la radio che urlava e diceva che erano soli, che non sapevano manovrare la barca e che avevano il pilota automatico a cinque nodi completamente bloccato. Sono dei delinquenti. Abbiamo aspettato la motovedetta che arrivasse da Crotone cercando di proteggergli dalle onde mettendo la nostra barca davanti alla loro. Abbiamo iniziato all’una di notte e abbiamo fino alle sei del mattino, poi è arrivata la motovedetta, li ha recuperati, agganciati e portati. Si sono fatti altre venti ore di mare per arrivare a Crotone. L’unica cosa che dico è che quando vedi quelle scene devi bloccare la gente prima che parta. L’Europa deve investire nei Paesi africani perché avremo un’invasione, dobbiamo investire e creare posti di lavoro nelle loro terre, perché loro vivono qui e sono trattati come schiavi. Bisogna intervenire e non far partire questi barconi”.


Flavio Briatore a RTL 102.5: "La Meloni ce la farà, è molto brava. Draghi non ha fatto molto per il Paese. Serve una task force di gente preparata per il Paese"
PHOTO CREDIT: agenziafotogramma.it
Flavio Briatore a Giletti 102.5
Tags: Flavio Briatore, Giletti 102.5, Massimo Giletti, RTL 102.5

Share this story: