Jovanotti pieno di energia a Milano. Il cantante ha presentato il nuovo singolo, il tour e anche un libro di poesie

19 novembre 2021, ore 16:51

Tra gli argomenti che stanno più a cuore a Jova sicuramente l’ecologia

“IL BOOM” È IL NUOVO SINGOLO DI JOVANOTTI FUORI DA OGGI

Il boom” è il nuovo singolo di Jovanotti, fuori da oggi. Un nuovo disco? Ci sarà, ma in maniera anticonvenzionale.
Jovanotti ha spiegato: “Il boom, mentre lavoravo sui pezzi, era un po’ come uno straccio sul quale pulivo i pennelli. A un certo punto mi sono accorto che quello straccio era una cosa. Ho pensato non fosse male, l’ho sentito e l’hanno sentito persone intorno a me e mi è stato detto che questo pezzo è forte. Nell’ottobre dello scorso anno, nella mia vita si è riaperto un po’ il cielo e la prima cosa che ho avuto desiderio di fare è stato rimettermi a fare musica, una cosa che avevo rimosso dalla mia esistenza, anche da ascoltatore non riuscivo ad ascoltare neanche le canzoni. Riuscivo ad ascoltare solo musica fatta da un accordo solo per due ore. Ho cominciato a scrivere e ho scritto tantissimo, come un pazzo, ho scritto trenta canzoni una dopo l’altra in maniera così istintiva e così festosa rispetto alla vita che ricominciava che ero io stesso impaurito da tanta ingenuità che usciva fuori. I testi fluivano senza un giudizio”. Il riferimento è al periodo della malattia e poi della guarigione della figlia Teresa, colpita da un linfoma.
Ho scritto tutta una serie di pezzi, ma non c’è un disco. Mi hanno detto di fare un album, perché le canzoni hanno detto che sono bellissime, ma io ho detto di no perché questo non è un album, è un disco. ‘Il disco del sole’, che chiamiamo così ma non lo facciamo uscire, ce lo teniamo per noi come scenario mentale. Magari per il solstizio d’inverno del 2022 magari uscirà, ma a quello ci arriveremo in maniera random, pubblicando canzoni. Oggi è uscita una canzone ma in realtà ne usciranno sette insieme a dicembre e solo in digitale, non ci sarà il supporto fisico, secondo me non ha più senso. Sono contento e non vedo l’ora di farvele sentire. ‘Il disco del sole’ uscirà quando uscirà, per adesso godiamoci i pezzi. Che tipo di canzoni saranno nel disco? C’è di tutto! Aspettatevi tante cose diverse. Ho scritto canzoni che mi venivano parlando di quello che avevo voglia di dire”.

JOVANOTTI E L’ECOLOGIA

Il Jova Beach Party comincerà il 2 luglio 2022 da Lignano Sabbiadoro. Saranno 12 tappe, tra cui una in un aeroporto, una in un ippodromo e una tappa in montagna. Promuovo con questo evento l’ecologia: il mio pubblico è quel tipo di pubblico che, una volta finito il concerto, lascia la spiaggia pulita. Così è successo negli scorsi anni e sono sicuro sarà la stessa cosa questa volta. Ognuno conosce il suo pubblico, io conosco il mio, sapevo avrebbero reagito in questo modo”, ha detto Jovanotti a proposito del prossimo tour.
E a proposito della scenografia: “E’ una scenografia che è stata ricavata e sarà ricavata completamente dal riciclaggio: c’è chi penserà che il tutto costi di meno, in realtà non è così perché è molto più dispendioso creare qualcosa riciclando piuttosto che creare tutto da zero”.
"Anche il trasporto per il pubblico sarà molto pratico: dei treni messi a disposizione con vagoni dedicati al parcheggio delle biciclette, che il pubblico potrà utilizzare per circolare liberamente nelle varie città”.

TRA LE NOVITÀ ANCHE UN LIBRO

Jovanotti si è cimentato anche in una raccolta poetica: “Un piccolo progetto per me grandissimo è un libro che pubblico in collaborazione con Feltrinelli che si chiama ‘Poesie da spiaggia’, nel quale metteremo 100 poesie bellissime, le più belle del mondo che abbiano a che fare con il tema del mare, della spiaggia. Ho pensato di offrirlo a chi non ha mai inciampato nel mondo della poesia, per me la poesia è la cosa più importante del mondo. Nonostante sia a livello editoriale la più piccola, per me è la cosa più grande del mondo”.

L’INCONTRO TRA JOVANOTTI E JODY CECCHETTO

In conferenza stampa, alla domanda posta da Jody Cecchetto di Radio Zeta riguardo ai messaggi che vuole mandare ai giovani, Jovanotti ha risposto: “Sapete che, anche se non vi interessa, sono il padrino di battesimo di Jody? Comunque sono contento perché ai miei concerti attiro sempre tantissimi giovani, nonostante siamo di generazioni diverse. Questo va benissimo! La mia musica è giovane: io stesso, se mi chiedete quanti anni ho, devo pensarci un attimo, perché ho 55 anni ma ne ho anche 20. Non ne ho 60, ma ne ho 20,30,40. Quando faccio musica non tengo mai conto se non del fatto di fare una musica che parli a tutta queste età. Non mi faccio mai domande, non tento delle analisi. Mi piace molta musica che c’è oggi, molta mi piace, molta mi piace anche in relazione al fatto che so che non durerà perché fa parte anche della natura della musica: ci sono pezzi che sai che ci staranno per due settimane e poi non rimarrà niente, ma per quelle due settimane la musica è fluida. Ogni tanto in questo fluido c’è un’isoletta che si crea, ma in generale il fluido che c’è nella musica di oggi mi piace molto. Quando faccio musica la faccio sempre allo stesso modo: mi metto lì e cerco di divertirmi”.

Jovanotti pieno di energia a Milano. Il cantante ha presentato il nuovo singolo, il tour e anche un libro di poesie
Tags: Il boom, jody cecchetto, Jova, Jovanotti, radio zeta

Share this story: