Melissa, bimba affetta da SMA di tipo 1, raccolta fondi per acquistare il farmaco da 2.1 milioni di dollari

Melissa, bimba affetta da SMA di tipo 1, raccolta fondi per acquistare il farmaco da 2.1 milioni di dollari

Melissa, bimba affetta da SMA di tipo 1, raccolta fondi per acquistare il farmaco da 2.1 milioni di dollari


Per soli 28 giorni non ha potuto accedere gratuitamente allo Zolgensma, il costosissimo farmaco americano che le darebbe speranza di guarire. Ecco come fare per donare

Domani, 25 novembre, compirà 9 mesi. Lei si chiama Melissa, è nata a Monopoli, in provincia di Bari, e quando aveva sei mesi e 28 giorni le è stata diagnosticata la SMA 1, atrofia muscolare spinale di tipo 1. La SMA 1 una patologia rara degenerativa, la forma più grave di atrofia muscolare spinale, che raccoglie circa il 50% dei pazienti. È una malattia che priva le persone della forza muscolare colpendo le cellule nervose nella spina dorsale, portando via loro la capacità di camminare, mangiare o respirare.


La storia di Melissa

Per soli 28 giorni, Melissa non ha potuto accedere gratuitamente allo Zolgensma, il costosissimo farmaco americano che le darebbe speranza di guarire e la cui somministrazione in forma gratuita in Italia è prevista, appunto, fino ai 6 mesi di età. 

Mamma Rossana Messa di Monopoli e papà Pasquale Nigri di Fasano (provincia di Brindisi) hanno lanciato una petizione online per raccogliere l'ingente cifra di 2,1 milioni di dollari che serve per acquistare il farmaco. Nel momento in cui scriviamo sono quasi 10 mila le persone che hanno scelto di donare, per un totale di oltre 248 mila euro già raccolti. La sua storia ha commosso tutto l'Italia e sta coinvolgendo anche le istituzioni locali e non solo.


La speranza dei genitori di Melissa 

In questi giorni i genitori, che vivono in Puglia, si sono trasferiti a Roma con la piccola per sottoporla a terapie e accertamenti al Policlinico Gemelli. La signora Rossana ha temporaneamente delegato a mamma e sorella l'azienda a conduzione famigliare, Pasquale ha dovuto chiudere l'attività che gestisce a Polignano a mare, peraltro già messo in difficoltà dalla situazione covid:


"Melissa dovrà essere ricoverata il prossimo due dicembre per la quarta somministrazione del Spinraza. Intanto sta facendo fisioterapia ogni giorno e altri accertamenti al Gemelli. Ciò che succederà dopo è tutto da decidere, dovremo parlarne con il professore Eugenio Mercuri e con i medici. Zolgensma è la via indicata dai medici per la soluzione. Il tempo ci è nemico: prima lo si fa e meglio è; Melissa sta avendo problemi di deglutizione, prima che si brucino i neuroni, vogliamo somministrarle il farmaco, vogliamo salvarla".


Come donare per salvare Melissa

Per effettuare una donazione ci si può collegare a questo sito, oppure si può effettuare un bonifico direttamente sul conto corrente del papà. Di seguito trovate i dettagli:


Pasquale Nigri

IBAN IT28F0326825801052113371850 - Banca Sella

Causale: Un futuro per Melissa

Per bonifici dall'estero: SWIFT CODE: SELBIT2BXXX



Argomenti

donazioni
Melissa
Melissa bimba
raccolti fondi
Sma 1

Gli ultimi articoli di Massimo Galanto

  • Estate 2024: in quali città in Italia il tradimento in vacanza è più facile?

    Estate 2024: in quali città in Italia il tradimento in vacanza è più facile?

  • Euro 2024, l'Italia passa il turno se...

    Euro 2024, l'Italia passa il turno se...

  • Marco Nosotti: è morta Silvia, la moglie del giornalista Sky

    Marco Nosotti: è morta Silvia, la moglie del giornalista Sky

  • Massimo Ranieri si racconta in diretta su RTL 102.5: "Vorrei duettare con J-Ax e con 'mio figlio' Tiziano Ferro”

    Massimo Ranieri si racconta in diretta su RTL 102.5: "Vorrei duettare con J-Ax e con 'mio figlio' Tiziano Ferro”

  • Coronavirus, Salvini, si vada in Parlamento per collaborare serve cabina di regia unica

    Coronavirus, Salvini: "Aprite il Parlamento e non voglio sentir parlare di Mes"

  • Coronavirus, i consigli del dottor Raffaele Morelli: "Bisogna distrarsi, usiamo l'immaginazione"?

    Coronavirus, i consigli del dottor Raffaele Morelli: "Bisogna distrarsi, usiamo l'immaginazione"​

  • Zucchero, l'effetto placebo per gli italiani e il ricordo del papà

    Zucchero, l'effetto placebo per gli italiani e il ricordo del papà

  • Il post in fabbrica, Sistemi Informativi Srl offre 30 posti di lavoro

    Il post in fabbrica, Sistemi Informativi Srl offre 30 posti di lavoro

  • Coronavirus, #IoRestoACasa, tanti artisti aderiscono all'iniziativa social di RTL 102.5

    Coronavirus, #IoRestoACasa, tanti artisti aderiscono all'iniziativa social di RTL 102.5

  • Coronavirus, Papa Francesco a vescovi: "Misure drastiche non sempre buone, accompagnate fedeli"

    Coronavirus, Papa Francesco a vescovi: "Misure drastiche non sempre buone, accompagnate fedeli"