Regionali, come si vota in Emilia-Romagna e Calabria

24 gennaio 2020, ore 21:00

Il premier Giuseppe Conte smentisce ma le consultazioni di domenica sono un test importante per il governo. Forte attesa per i risultati

Le elezioni si svolgono dalle 7 alle 23, lo scrutinio è immediato, e naturalmente vince chi ha il maggior numero di voti, ma sono fissati criteri diversi nelle due Regioni coinvolte dall’appuntamento elettorale. In Emilia Romagna 50 i consiglieri e una sola scheda, di colore verde: si può votare per un solo candidato presidente e per una sola lista. Tra le modalità di voto previste dalla legge regionale, anche quella del voto disgiunto: si può infatti votare per il nome del candidato presidente prescelto, e per una delle liste a lui non collegate. Oltre tre milioni i cittadini emiliano-romagnoli chiamati al voto, oltre 4.500 le sezioni dislocate nei 328 Comuni della Regione. In Calabria 30 i seggi, e il sistema elettorale è un proporzionale con premio di maggioranza. L'elettore dispone di due voti, uno per il candidato presidente e uno per una lista provinciale. Qualora l'elettore esprima il suo voto soltanto per una lista provinciale, il voto si intende validamente espresso pure a favore del candidato presidente collegato a quella lista. Non è ammesso invece il voto disgiunto.
Regionali, come si vota in Emilia-Romagna e Calabria

Share this story: