Russia, condannata a 8 anni di carcere la giornalista che protestò in diretta tv contro l’invasione dell’Ucraina

Russia, condannata a 8 anni di carcere la giornalista che protestò in diretta tv contro l’invasione dell’Ucraina

Russia, condannata a 8 anni di carcere la giornalista che protestò in diretta tv contro l’invasione dell’Ucraina Photo Credit: agenziafotogramma.it


Condannata in contumacia ad otto anni e sei mesi di reclusione Marina Ovsyannikova, la giornalista che nel marzo del 2022 protestò in diretta sulla televisione di Stato contro l'invasione russa dell'Ucraina

La giornalista russa Marina Ovsyannikova è stata condannata in contumacia a otto anni e sei mesi di carcere per aver “diffuso notizie false” sulle forze armate del Paese. La sentenza del tribunale russo riguarda una protesta del luglio 2022, durante la quale Ovsyannikova aveva definito Vladimir Putin un “assassino” e i suoi soldati dei “fascisti”. Lo scorso marzo irruppe in diretta sulla televisione di Stato per protestare contro l’invasione dell’Ucraina mostrando un cartello con scritto “No alla guerra, stop alla guerra. Non credete alla propaganda, vi stanno mentendo”. Arrestata, fu rilasciata poco dopo.

L'ACCUSA DI AVER DIFFUSO INFORMAZIONI FALSE SULLE OPERAZIONI MILITARI RUSSE IN UCRAINA

Marina Ovsyanikova, attualmente riparata all’estero, dovrà scontare la pena in una “colonia correzionale”. Lo ha stabilito la Corte, aggiungendo il divieto di “partecipare ad attività legate alla gestione di pagine web di organi di informazione e telecomunicazione”. L’accusa è di aver diffuso “informazioni false” sulle operazioni militari russe in Ucraina. Già lo scorso ottobre le autorità del Paese avevano spiccato un ordine di cattura nei confronti di Ovsyanikova, che all’epoca si trovava agli arresti domiciliari.


MARINA OVSYANNIKOVA NELLA LISTA DEI RICERCATI INTERNAZIONALI

Un processo in contumacia per la giornalista che quasi un anno fa aveva deciso di lasciare la Russia insieme alla figlia. Inserita da Mosca nella lista dei ricercati internazionali, secondo alcune fonti si troverebbe in Francia. Prima della condanna alla reclusione, Ovsyanikova aveva subito una serie di ammende: l’accusa era sempre di aver agito in modo contrario agli interessi dell’esercito russo. Per il cartello in diretta su Channel One, oltre a una multa di 255 euro per “manifestazione non autorizzata”, fu licenziata al termine di un’inchiesta sull’accaduto. 


Argomenti

Marina Ovsyannikova
Russia
Ucraina

Gli ultimi articoli di Benedetta Mannucci

  • Måneskin, il ritorno live a Città del Messico tra le voci di scioglimento

    Måneskin, il ritorno live a Città del Messico tra le voci di scioglimento

  • Billie Eilish, fuori il terzo album "Hit Me Hard and Soft"

    Billie Eilish, fuori il terzo album "Hit Me Hard and Soft"

  • Fabio Rovazzi e il furto del telefono: “Tutto finto, una strategia per lanciare il nuovo singolo”

    Fabio Rovazzi e il furto del telefono: “Tutto finto, una strategia per lanciare il nuovo singolo”

  • Eurovision 2024, la Rai si scusa per la diffusione dei dati del televoto: “Errore tecnico”. Israele nuova favorita per la vittoria

    Eurovision 2024, la Rai si scusa per la diffusione dei dati del televoto: “Errore tecnico”. Israele nuova favorita per la vittoria

  • Eurovision 2024, è il giorno di Angelina Mango. Fischi alle prove di Israele

    Eurovision 2024, è il giorno di Angelina Mango. Fischi alle prove di Israele

  • Eurovision 2024, questa sera la prima semifinale: tutto quello che c’è da sapere

    Eurovision 2024, questa sera la prima semifinale: tutto quello che c’è da sapere

  • Angelina Mango, annunciato il primo tour europeo in partenza questo autunno

    Angelina Mango, annunciato il primo tour europeo in partenza questo autunno

  • È uscito il nuovo album di Dua Lipa: il suo Radical Optimism non convince fino in fondo

    È uscito il nuovo album di Dua Lipa: il suo Radical Optimism non convince fino in fondo

  • The Weeknd ha donato 2 milioni di dollari per contrastare la crisi alimentare a Gaza

    The Weeknd ha donato 2 milioni di dollari per contrastare la crisi alimentare a Gaza

  • Taylor Swift, quattordicesimo debutto da record: The Tortured Poets Department in vetta alle classifiche

    Taylor Swift, quattordicesimo debutto da record: The Tortured Poets Department in vetta alle classifiche