Scontri ultras, si va verso un lungo blocco delle trasferte per Roma e Napoli

13 gennaio 2023, ore 13:10

In arrivo un decreto ad hoc che vieterà le trasferte delle tifoserie di Napoli e Roma. Il possibile provvedimento del ministro Piantedosi arriva all'indomani degli scontri lungo l’Autostrada A1.

Gli ultras di Roma e Napoli vanno verso un lungo stop alle trasferte al seguito delle loro squadre dopo gli scontri di domenica lungo l’autostrada A1. La “linea dura” annunciata dal ministro dell’Interno Matteo Piantedosi, si trasformerà con ogni probabilità in un decreto ad hoc in arrivo già in giornata. Secondo quanto filtra dal Viminale, il blocco delle trasferte durerà oltre un mese dal 21 gennaio al 28 febbraio su indicazione del Comitato di analisi per le manifestazioni sportive.

La vicenda

Nella tarda mattinata di domenica, tifosi del Napoli e della Roma si sono scontrati in un’area di servizio dell’Autostrada del Sole, vicino ad Arezzo. Gli scontri, ripresi in alcuni video diffusi online, hanno visto le due fazioni lanciare oggetti e utilizzare bastoni contro le auto in sosta. L’incontro tra i due gruppi di facinorosi non sembrerebbe essere stato casuale. Si ipotizza che le due parti si fossero date appuntamento per risolvere antichi contrasti. Si tratterebbe di una sorta di resa dei conti per l’odio che risale alla tragica morte del tifoso napoletano Ciro Esposito, avvenuta nel 2014 a Tor di Quinto per mano di un ultrà romanista.

Scontri ultras, si va verso un lungo blocco delle trasferte per Roma e Napoli
PHOTO CREDIT: agenziafotogramma.it

Emanuele Prisco, sottosegretario all'Interno: "Rivedere la normativa e colpire esclusivamente chi è responsabile"

Intanto, Emanuele Prisco, sottosegretario all'Interno ha provato a fare chiarezza sui provvedimenti in arrivo, specificando che quella che verrà presa sarà una scelta provvisoria in attesa che vengano completate le identificazioni dei responsabili delle due tifoserie. L'obiettivo, infatti, è poi quello di rivedere la normativa e colpire esclusivamente chi è responsabile e non certo chi vuole seguire pacificamente la propria squadra in trasferta.

Le parole del sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi

Anche il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, si è espresso sulla possibilità di un provvedimento esteso alle intere tifoserie: "Io rispetto ovviamente le decisioni del ministro Piantedosi con cui abbiamo un'ottima collaborazione e con cui stiamo lavorando molto bene. È chiaro che mi augurerei che si penalizzassero i tifosi violenti ma non i tanti sostenitori che seguono la squadra anche in trasferta e che ovviamente non hanno nulla a che fare con quei tifosi violenti. Un intervento più selettivo aiuterebbe a dare una risposta più efficace ad un problema che esiste ma che deve essere affrontato colpendo chi veramente si rende colpevole di questi atti così gravi e gratuiti".


Tags: Napoli , Piantedosi, Roma , Serie A, tifoserie, ultras

Share this story: