Addio a Franco Frattini, attuale Presidente del Consiglio di Stato. Berlusconi: affrontava col sorriso problemi complessi

25 dicembre 2022, ore 10:40 , agg. alle 11:51

È morto a 65 anni Franco Frattini, attuale Presidente del Consiglio di Stato ed ex ministro degli Esteri. Il suo nome era entrato anche nel dibattito sulla scelta del nuovo Presidente della Repubblica, prima che le forze politiche convergessero sulla riconferma di Sergio Mattarella

Causa della morte

Franco Frattini, ex ministro degli Esteri e attuale presidente del consiglio di Stato, è morto ieri sera dopo essere stato ricoverato al Policlinico Gemelli di Roma. Aveva 65 anni e lottava contro un tumore, notizia che conoscevano in pochi. Essendo un uomo riservato, aveva preferito non far sapere del suo stato di salute. Per molti infatti la sua morte era inaspettata.

La laurea in Giurisprudenza e la carriera politica

Laureato in Giurisprudenza, magistrato, nel 1981 Frattini è diventato procuratore dello Stato. Parlamentare, esponente di Forza Italia e del Popolo della Libertà, con Silvio Berlusconi presidente del consiglio, Frattini è stato per due volte ministro degli Esteri: prima negli anni 2002-2004 e poi negli anni 2008-2011. Frattini è stato vicepresidente della Commissione Europea e Commissario per la Giustizia, Sicurezza e Libertà negli anni 2004-2008. L'ultimo incarico, alla presidenza del consiglio di Stato, gli è stato affidato lo scorso 14 gennaio.

L'ultimo saluto del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella

In quei giorni, il suo nome era entrato anche nel dibattito sulla scelta del nuovo presidente della Repubblica, prima che le forze politiche convergessero sulla riconferma di Sergio Mattarella. E non è mancato l’ultimo saluto proprio del Presidente della Repubblica: "La morte del Presidente Franco Frattini mi addolora profondamente. La sua scomparsa priva la Repubblica di un protagonista di alto profilo che in questi anni ha recato un importante contributo alla vita delle nostre istituzioni. In Parlamento, alla guida di importanti ministeri, come Componente della Commissione della Unione Europea, nella autorevole presidenza del Consiglio di Stato e nell'impegno politico, culturale, amministrativo, la sua presenza è sempre stata da tutti apprezzata in grande misura. Esprimo ai familiari il più partecipe cordoglio della Repubblica e mio personale, ricordandone le tante occasioni di incontro e di collaborazione".

Giorgia Meloni: "Uomo garbato e intelligente"

Molti i messaggi di cordoglio, da ogni parte politica. Puntuale anche il tweet della Presidente del Consiglio Giorgia Meloni: "Franco Frattini era un uomo garbato e intelligente, un servitore delle istituzioni. Era mio amico. Rivolgo a nome del Governo sentite condoglianze a famiglia e amici. Saremo fieri di portare a termine la riforma del codice degli appalti alla quale aveva lavorato con dedizione".


Silvio Berlusconi: "Di lui ricorderò sempre la grande capacità di affrontare col sorriso problemi complessi"

Sempre dal centrodestra arrivano parole di stima e rispetto da parte di Silvio Berlusconi: "Franco Frattini è stato un vero servitore dello Stato: in Italia e all’estero dove si è fatto apprezzare da tutti per la competenza con la quale ha svolto il ruolo di Commissario europeo e poi di ministro degli Esteri. Di lui ricorderò sempre la grande capacità di affrontare col sorriso problemi complessi, di trovarsi a suo agio in ogni ruolo e la stima che ha seminato. Mancherà a me come a tutte le persone che hanno avuto la fortuna di poter collaborare con lui. Un abbraccio ai familiari".


Addio a Franco Frattini, attuale Presidente del Consiglio di Stato. Berlusconi: affrontava col sorriso problemi complessi
PHOTO CREDIT: agenziafotogramma.it
Tags: Franco Frattini , Giorgia Meloni , Italia, Politica, Silvio Berlusconi

Share this story: