Claudio Durigon (Lega) a RTL 102.5: "Sulle trivelle abbiamo cambiato idea. E sul gas ok nuovo debito"

27 agosto 2022, ore 10:34 , agg. alle 10:48

Continua la maratona di RTL 102.5 in vista delle elezioni politiche. Ospite di oggi l'onorevole Claudio Durigon, deputato Lega

Gas, dove trovare le risorse per abbassare il costo in bolletta?

"È obbligatorio trovare risorse dall'extra gettito anche delle nostre grandi imprese" del settore energetico, "che devono intervenire e dare risposte al Paese. E poi c'è bisogno che l'Europa metta un tetto ai prezzi per ripartire a ottobre, sarà un momento drammatico. E se serve anche un'aggiunta economica da parte dello Stato con uno scostamento di bilancio". E ancora: "Siamo pronti ad andare avanti per dare risposte alle imprese. Necessario trovare risorse in qualsiasi modo da dare ad aziende e famiglie altrimenti avremo periodo difficile. Per qualsiasi cosa la Lega c'è".


Trivelle? "Abbiamo cambiato idea, serve rivedere i 'no' del passato"

Rispetto al nodo trivellazioni nell'Adriatico Durigon prosegue: "Se siamo in queste condizioni è per i continui 'no' che abbiamo vissuto nelle stagioni precedenti. Sulle trivelle penso sia imbarazzante che la Croazia si stia adoperando per trovare gas nelle nostre coste. Abbiamo vissuto la stagione dei 'no' dei Cinque stelle in maniera negativa. Le rinnovabili hanno una loro forza, ma dobbiamo raggiungere l'indipendenza". Sulle trivellazioni "sì, abbiamo cambiato idea, dobbiamo rivedere tutti i 'no' del passato per un nuovo piano energetico che possa darci risposte".


Innalzamento del limite al contante a diecimila euro

"L'operazione" di abbassamento del limite del contante "nasce per eliminare l'evasione. Secondo noi per farlo è necessario abbassare le tasse. Noi abbiamo proposto la flat tax per rendere le tasse accessibili a tutti e ridurre l'evasione fiscale. Quindi penso che questa misura non abbia un grande impatto e che possa rischiare di servire soltanto alle banche per contabilizzare tutto. Pensiamo che gli italiani possano e debbano spendere quanto vogliono e dove vogliono".


Flat tax e pensioni, le proposte della Lega

Sulla flat tax "penso che un'aliquota fissa serva alle famiglie per sapere qual è il loro budget mensile. L'impatto sarà quindi molto importante per le famiglie e non per i grandi patrimoni". Sul tema pensioni Durigon prosegue: "Nel governo Conte I abbiamo costruito 'Quota cento' per dare ristoro a una legge iniqua che era la Legge Fornero. 'Quota quarantuno' è il passo finale di 'Quota cento' come riforma strutturale. Penso che con quarantuno anni di lavoro sia giusto che si vada in pensione, a qualunque età. Alcuni pongono il tema delle coperture invece che pensare a come il Covid e la guerra abbiano rinnovato il mercato del lavoro. Servono figure nuove. Mandare in pensione circa ottocentomila persone in tre anni significa dare equilibrio alle aziende. Il nostro sistema previdenziale funziona, non ha un problema di coperture".


Vaccino? Giusto l'obbligo in emergenza ma serve libertà

Rispondendo all'appello del ministro della Salute Roberto Speranza su RTL 102.5, Durigon ha poi dichiarato: "Io ho fatto le tre dosi di vaccino e ho avuto il Covid. In un contesto di emergenza che abbiamo vissuto era anche giusto prevedere l'obbligo di vaccinazione. Oggi per nostra fortuna il Covid è ancora una pandemia importante ma c'è più liberta. Farò anche la quarta dose se serve, ma credo che la libertà sia fondamentale".

Claudio Durigon (Lega) a RTL 102.5: "Sulle trivelle abbiamo cambiato idea. E sul gas ok nuovo debito"
Claudio Durigon: le elezioni del 25 settembre
Tags: Claudio Durigon, Durigon, Elezioni, Flat tax, Lega, Politica, Tasse, Trivelle

Share this story: