Papa Francesco a Trieste, "preoccupato dalla cattiva salute della democrazia"

Papa Francesco a Trieste, "preoccupato dalla cattiva salute della democrazia"

Papa Francesco a Trieste, "preoccupato dalla cattiva salute della democrazia" Photo Credit: agenziafotogramma.it


Il papa sta partecipando alla chiusura della cinquantesima Settimana sociale dei cattolici in Italia

''È evidente che nel mondo di oggi la democrazia non gode di buona salute". A dirlo è Papa Francesco dopo il suo arrivo a Trieste per la chiusura della cinquantesima Settimana sociale dei cattolici in Italia promossa dalla CEI, la Conferenza episcopale italiana. Il Papa è arrivato in città in elicottero dopo essere partito questa mattina presto dal Vaticano. E proprio per il cattivo stato di salute della democrazia il pontefice si dice preoccupato: "Questo ci interessa e ci preoccupa, perché è in gioco il bene dell'uomo, e niente di ciò che è umano può esserci estraneo". Ad accogliere il Papa a Trieste, tra le altre autorità, il cardinale presidente della CEI Matteo Zuppi.


Le parole del Papa su democrazia e partecipazione

Nel corso del suo intervento a Triste il Papa ha ricordato di come la democrazia sia partecipazione, "e la partecipazione non si improvvisa: si impara da ragazzi, da giovani, e va allenata, anche al senso critico rispetto alle tentazioni ideologiche e populistiche". Francesco si è detto anche preoccupato dal numero ridotto di persone che vanno a votare. "La parola stessa 'democrazia' non coincide semplicemente con il voto del popolo. Mi preoccupa il numero ridotto della gente andata a votare ma esige che si creino le condizioni perché tutti si possano esprimere e possano partecipare". Secondo il Papa ciò che limita la partecipazione è sotto i nostri occhi, e se la corruzione e l'illegalità mostrano un cuore ''infartuato'', "devono preoccupare anche le diverse forme di esclusione sociale''.


Zuppi, "i cattolici non siano una lobby di parte"

A lanciare un appello al popolo dei cattolici in Italia è stato anche il presidente della Conferenza episcopale italiana, il cardinale Matteo Zuppi. "I cattolici in Italia non sono e non vogliono essere una lobby in difesa di interessi particolari e non diventeranno mai di parte, perché l'unica parte che amano e indicano liberamente a tutti è quella della persona, ogni persona, qualunque, dall'inizio alla fine naturale della vita. Senza passaporto, qualunque. E non un amore qualsiasi, ma quello che ci insegna Gesù". Zuppi ha parlato anche della voglia dei cattolici di partecipare e rendere migliore questo mondo, "aiutando la democrazia del nostro Paese e dell'Europa".



Argomenti

CEI
Democrazia
Matteo Zuppi
Papa
Papa Francesco
Trieste
Zuppi

Gli ultimi articoli di Luigi Santarelli

  • Meloni sul no a Von Der Leyen, "ho agito da leader europeo, continueremo a collaborare"

    Meloni sul no a Von Der Leyen, "ho agito da leader europeo, continueremo a collaborare"

  • Biden, "sono solo tre anni più vecchio di Trump, la mia acutezza mentale è buona"

    Biden, "sono solo tre anni più vecchio di Trump, la mia acutezza mentale è buona"

  • Biden parla alla nazione, "decisioni si prendono nelle urne, non con le pallottole"

    Biden parla alla nazione, "decisioni si prendono nelle urne, non con le pallottole"

  • La procura di Milano ha chiesto un altro rinvio a giudizio per Daniela Santanchè nel caso Visibilia

    La procura di Milano ha chiesto un altro rinvio a giudizio per Daniela Santanchè nel caso Visibilia

  • Ancora latitante Giacomo Bozzoli dopo la condanna all'ergastolo per l'omicidio dello zio

    Ancora latitante Giacomo Bozzoli dopo la condanna all'ergastolo per l'omicidio dello zio

  • Spari e sacchi di soldi portati via con un escavatore: rapinato un caveau a Sassari

    Spari e sacchi di soldi portati via con un escavatore: rapinato un caveau a Sassari

  • Meloni sulle nomine UE, "merito e metodo sbagliati", e si astiene sul Von Der Leyen bis

    Meloni sulle nomine UE, "merito e metodo sbagliati", e si astiene sul Von Der Leyen bis

  • Meloni sull'inchiesta di Fanpage, "antisemiti incompatibili con Fdi ma è metodo da regime"

    Meloni sull'inchiesta di Fanpage, "antisemiti incompatibili con Fdi ma è metodo da regime"

  • Fallito il tentato golpe militare in Bolivia, arrestato ex comandante dell'esercito

    Fallito il tentato golpe militare in Bolivia, arrestato ex comandante dell'esercito

  • Ballottaggi in cento comuni, alle 12:00 affluenza dell'11,7%

    Ballottaggi in cento comuni, alle 12:00 affluenza dell'11,7%