Confcommercio, gli italiani tagliano sulla spesa dei regali. Sangalli: "Va rafforzata soprattutto la domanda interna"

03 dicembre 2022, ore 11:55 , agg. alle 14:11

I consumi medi da tredicesime per le famiglie arrivano ai minimi da 15 anni. Emerge dall'analisi dei consumi di Natale e dell'utilizzo delle tredicesime a cura di Confcommercio.

Analisi dei consumi di Natale e dell'utilizzo delle tredicesime a cura di Confcommercio


1.532 euro per famiglia. É questa la stima di Confcommercio consumi sul potenziale utilizzo delle tredicesime. Un minimo storico che non si ripresentava da 15 anni. A pesare sono le bollette, nonostante il volume della tredicesima netta sia in crescita di pari passo con la crescita dell'occupazione dipendente.

Altro fattore da non sottovalutare è sicuramente il Natale, iniziano i preparativi anche se i dati sembrerebbero mettere in guardia anche su questo fronte. Si stima che gli italiani spenderanno 6,7 miliardi di euro (rispetto ai 7,4 miliardi del 2021) per i regali e quindi una media di 157 euro pro capite, 540 per famiglia. 

Le parole di Mariano Bella, direttore dell'Ufficio Studi di Confcommercio

Una spesa che si riduce un po' rispetto all'anno precedente, ma che "non desta segnali di particolare stress o preoccupazione", spiega il direttore dell'Ufficio Studi di Confcommercio, Mariano Bella. Quanto alla propensione a fare regali di Natale, il valore è decrescente dal 2015. Quest'anno passa da 41,1% del 2021 a 41,7%. Una crescita che "non è significativa. Ma si è arrestata la decrescita. Questo è positivo". 




Confcommercio, gli italiani tagliano sulla spesa dei regali. Sangalli: "Va rafforzata soprattutto la domanda interna"
PHOTO CREDIT: agenziafotogramma.it

Sangalli: "Va rafforzata soprattutto la domanda interna"

La riduzione, però, secondo Confcommercio, non implica necessariamente minori consumi a dicembre: tutto dipenderà dalla fiducia delle famiglie e dai nuovi sostegni del governo. Sul Natale Confcommercio si aspetta "sorprese positive in un contesto difficile". Analisi condivisa e confermata dal presidente di Confcommercio Carlo Sangalli che ha affermato: "Caro energia e inflazione, che resta alta - pur rallentando - rendono incerto il periodo natalizio. Un'incertezza attenuata dalla crescita di fiducia di famiglie e imprese e dall'aumento degli acquisti durante il Black Friday. Per rilanciare la crescita va rafforzata soprattutto la domanda interna, accelerando il patto fiscale annunciato dal Governo". 

Tags: Carlo Sangalli , Confcommercio , Natale, spese, tredicesima

Share this story: