Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
- New York: l'agenzia Moody's taglia il rating dell'Italia a Baa3 con outlook stabile, l'agenzia spiega, decisione dovuta al deficit significativamente più elevato
- Bruxelles: Ue, ribadito il giudizio negativo sulla manovra , commissario Moscovici, il debito è la spesa più stupida che c'è, premier Conte, non c'è motivo di cambiarla, oggi il cdm
- Roma: tensione nella maggioranza sulla manovra, Salvini, il governo non salta, ma per scemo non passo, Conte leggeva e Di Maio scriveva, il leader 5 stelle, non sono un bugiardo
- Roma: da lunedì prossimo l'arrivo del vero autunno, temperature in calo deciso, anche di 7/10 gradi
- Lecce: il chitarrista dei Negramaro Lele Spedicato dimesso dall'ospedale dopo l'emorragia cerebrale del 17 settembre, la band sposta il tour a febbraio
- Volley: i mondiali femminili in Giappone, oggi la finale contro la Serbia, diretta su RTL 102.5 a partire dalle 12.40
- Motomondiale: la Ducati di Andrea Dovizioso partirà in pole position domani nel Gran Premio del Giappone classe moto gp, quinto tempo per Marc Marquez
- Calcio: oggi si giocheranno tre anticipi nella nona giornata in serie A, alle 15 Roma-Spal, alle 18 Juventus-Genoa e alle 20.30 Udinese-Napoli
24 novembre 2016

Cultura Moderna, Antonio Ricci, La Cultura in tv è atto contro natura

Il regista e ideatore del programma con Teo Mammucari per una nuova avventura su Italia Uno da lunedì

Sono passati dieci anni dalla prima edizione, ora il regista e ideatore Antonio Ricci e Teo Mammucari tornano su Italia Uno da lunedì dal lunedì al venerdì dalle ore 20:20 con "Cultura Moderna". "E' una bella sfida per noi - ha detto Ricci - perché la tv non è il luogo per fare cultura che è scambio, mescolanza, arricchimento. Fare cultura in tv è atto contro natura perché in tv dai talk show ai programmi di cucina sotto i riflettori si parla solo di se stessi, si parla soli come i pazzi". Teo Mammucari si dice felice di essere tornato con Ricci: "E con me ci sono due compagni di viaggio straordinari come il cabarettista Carlo Kaneba che già ha partecipato anni fa a Cultura Moderna e la showgirl Laura Lena Forgia nel ruolo della 'Marzullina', responsabile dei programmi culturali Mediaset".

Cultura Moderna, Antonio Ricci, La Cultura in tv è atto contro natura

"L'abbiamo chiamata Marzullina - ha spiegato Ricci - perché il responsabile dei programmi culturali della Rai è Marzullo. Ci sembrava giusto rispondere con una degna contropartita".

Lo scopo del gioco è di indovinare l’identità di un ospite vip misterioso. Per farlo, i 5 concorrenti in gara si esibiranno uno dopo l’altro in prove di danza, canto, cabaret, acrobazie e tanto altro. Alla fine di ogni numero, riceveranno un voto e, in base al punteggio ottenuto, avranno diritto a ricevere altrettanti indizi sull’identità del vip misterioso.

Gli indizi si andranno accumulando sino alla fine dell’ultima esibizione e, una volta stilata la graduatoria dei concorrenti, al primo classificato verrà data la possibilità di scegliere fra 5 opzioni quello che ritiene essere il nome del personaggio misterioso. Prima, però, dovrà cedere gli altri 4 nomi ai restanti concorrenti. Il vincitore della puntata otterrà di diritto l’accesso alle semifinali. I primi classificati nelle varie gare, che però non hanno indovinato il personaggio misterioso, potranno partecipare all’eventuale ripescaggio per le semifinali. Il vincitore della finalissima si aggiudicherà 100.000 euro.

Dietro il libro, dove viene svelato il personaggio misterioso ci sarà un enorme telefonino: "Perché, è inutile negarlo - ha concluso Ricci - la cultura moderna non presuppone l'esistenza di un libro ma di un telefonino".

Cultura Moderna il grande ritorno con Antonio Ricci e Teo Mammucari