Scrivici in Diretta
Il tuo messaggio in Radiovisione
YouONAir su Twitter
YouONAir su Facebook
I vostri messaggi al 349.349.102.5

Registrati

Accedi

FAQ:

×
news:
-
-
-
-
-
- Roma: Via della Seta, Italia e Cina firmano il memorandum, 20 miliardi di euro il valore potenziale degli accordi, tensione tra Di Maio e Salvini
- Norvegia: nave da crociera in avaria e in balia di onde alte e vento, in corso evacuazione di 1300 persone, 8 passeggeri in ospedale
- Gb: Brexit, manifestazione a Londra contro l'uscita dall'Ue e per chiedere un nuovo referendum, in corteo per le vie della città più di un milione di persone
- Frascati (Rm): esplode villetta, morti padre e figlio, feriti la madre e un altro figlio, tra le ipotesi quella della fuga di gas
- Siria: forze curde filo-americane dichiarano la liberazione di Baghuz, ultima città roccaforte dell’Isis, presidente Trump, questa è la fine del Califfato
- Milano: autobus dirottato, per il gip l'autista ha finto un vizio di mente, Sy resta in carcere per strage con finalità terroristiche
- Bologna: morti due fratelli di 11 e 14 anni precipitati dall'ottavo piano, prevale l'ipotesi dell'incidente, nessun provvedimento per i genitori, il padre ascoltato a lungo dagli inquirenti
- Usa: Pittsburgh, proteste dopo l'assoluzione di un agente che uccise un teenager nero, spari verso l'ufficio del procuratore
- Roma: scale mobili pericolose, chiuse due stazioni della metropolitana, Barberini e Spagna, su decisione dell'autorità giudiziaria
- Calcio: qualificazioni a Euro 2020, Italia-Finlandia 2-0, a segno anche il 19enne Kean, martedì la partita contro il Liechtenstein a Parma
- Ciclismo: Milano-Sanemo, vittoria del francese Alaphilippe
- Segui tutti gli aggiornamenti su rtl.it, twitter@rtl1025, facebook@rtl102.5 e instagram@rtl1025
24 novembre 2016

Cultura Moderna, Antonio Ricci, La Cultura in tv è atto contro natura

Il regista e ideatore del programma con Teo Mammucari per una nuova avventura su Italia Uno da lunedì

Sono passati dieci anni dalla prima edizione, ora il regista e ideatore Antonio Ricci e Teo Mammucari tornano su Italia Uno da lunedì dal lunedì al venerdì dalle ore 20:20 con "Cultura Moderna". "E' una bella sfida per noi - ha detto Ricci - perché la tv non è il luogo per fare cultura che è scambio, mescolanza, arricchimento. Fare cultura in tv è atto contro natura perché in tv dai talk show ai programmi di cucina sotto i riflettori si parla solo di se stessi, si parla soli come i pazzi". Teo Mammucari si dice felice di essere tornato con Ricci: "E con me ci sono due compagni di viaggio straordinari come il cabarettista Carlo Kaneba che già ha partecipato anni fa a Cultura Moderna e la showgirl Laura Lena Forgia nel ruolo della 'Marzullina', responsabile dei programmi culturali Mediaset".

Cultura Moderna, Antonio Ricci, La Cultura in tv è atto contro natura

"L'abbiamo chiamata Marzullina - ha spiegato Ricci - perché il responsabile dei programmi culturali della Rai è Marzullo. Ci sembrava giusto rispondere con una degna contropartita".

Lo scopo del gioco è di indovinare l’identità di un ospite vip misterioso. Per farlo, i 5 concorrenti in gara si esibiranno uno dopo l’altro in prove di danza, canto, cabaret, acrobazie e tanto altro. Alla fine di ogni numero, riceveranno un voto e, in base al punteggio ottenuto, avranno diritto a ricevere altrettanti indizi sull’identità del vip misterioso.

Gli indizi si andranno accumulando sino alla fine dell’ultima esibizione e, una volta stilata la graduatoria dei concorrenti, al primo classificato verrà data la possibilità di scegliere fra 5 opzioni quello che ritiene essere il nome del personaggio misterioso. Prima, però, dovrà cedere gli altri 4 nomi ai restanti concorrenti. Il vincitore della puntata otterrà di diritto l’accesso alle semifinali. I primi classificati nelle varie gare, che però non hanno indovinato il personaggio misterioso, potranno partecipare all’eventuale ripescaggio per le semifinali. Il vincitore della finalissima si aggiudicherà 100.000 euro.

Dietro il libro, dove viene svelato il personaggio misterioso ci sarà un enorme telefonino: "Perché, è inutile negarlo - ha concluso Ricci - la cultura moderna non presuppone l'esistenza di un libro ma di un telefonino".

Cultura Moderna il grande ritorno con Antonio Ricci e Teo Mammucari