Disney, le piattaforme streaming di topolino battono Netflix per la prima volta

13 agosto 2022, ore 15:00

Disney Plus, Hulu, ESPN+ raggiungono quota 221.1 milioni di abbonati nel terzo trimestre

La lotta per la supremazia dello streaming non si ferma! Dopo il duro calo dei numeri registrato da Netflix negli ultimi mesi, arriva il sorpasso della Disney che nel suo terzo trimestre di fatturazione, grazie al totale degli abbonati delle piattaforme streaming (Hulu, ESPN+, Disney+), raggiunge quota 221,1 milioni di utenti, superando così i 220 di Netflix. Un risultato storico che, se dovesse essere confermato anche nei prossimi mesi, potrebbe portare ad importanti stravolgimenti nell’assetto egemonico dello streaming.

I NUMERI NEL DETTAGLIO

Nello specifico Disney+ ha raggiunto ad inizio estate un incremento di abbonati incredibile, che l’ha portata a 152 milioni, mentre Hulu e ESPN+ hanno raggiunto rispettivamente 46,2 e 22,8 milioni di utenti in tutto il mondo. Occorre comunque precisare che, secondo molti analisti, questo salto in avanti sarebbe dovuto alla forte spinta avuta dal mercato Indiano, dove si è registrato un totale di 58.4 di abbonamenti. Numeri che potrebbero subire un brusco calo nel prossimo semestre in quanto Disney, in India, ha perso i diritti del cricket, che nel paese va molto forte.

ANCHE DISNEY PLUS VERSO LA PUBBLICITA’

Nonostante i numeri in forte crescita registrati in questo trimestre, anche Disney ha deciso di seguire la strada di Netflix, iniziando dei test nel mese di dicembre negli USA, per un pacchetto ad un costo inferiore rispetto a quello attuale, ma con alcune interruzioni pubblicitarie. Ovviamente non sarebbe l’unica opzione possibile. Infatti, tutti coloro che volessero continuare a fruire film e serie senza pause, andrebbero a sottoscrivere un abbonamento premium, ad un costo leggermente più elevato.

Disney, le piattaforme streaming di topolino battono Netflix per la prima volta

SCENARI FUTURI

Nell’annunciare questi ottimi dati, Bob Chapek, il CEO Disney, ha però rivisto al ribasso gli obiettivi dei prossimi anni, scendendo a una forbice di 135 / 165 milioni di abbonati entro il 2025, ma promettendo che la piattaforma genererà profitti entro la fine del 2024. Resterà comunque da capire come gli assetti cambieranno dopo questi numeri così importanti. Insomma, sono ormai diversi mesi che si vocifera di un possibile acquisto di Netflix da parte di Disney o del terzo incomodo Apple Tv Plus che, complice anche la grande qualità dei suoi prodotti, è in forte ascesa.

Tags: AgenziaFotogramma.it, Disney, Fotogramma, Piattaforma, Streaming

Share this story: