È nuovamente Serie A. Spazio alla 15esima giornata: ultimo atto per questo 2022, poi i Mondiali in Qatar

11 novembre 2022, ore 16:00

Ieri le vittorie di misura di Juventus e Lazio hanno chiuso il quattordicesimo turno. Ma oggi è già tempo di ritornare in campo con la 15esima giornata. Ad aprire le danze ci sono Empoli e Cremonese.

Empoli - Cremonese (venerdì 20:45)

Apriranno le danze della quindicesima giornata Empoli e Cremonese. Al Castellani i Toscani reduci dalla sconfitta contro il Napoli sono desiderosi di rivalsa e si affidano a Baldanzano pronto ad ispirare Lammers e Satriano; mentre gli ospiti dopo aver fermato i campioni d’Italia in carica cercano la prima vittoria in campionato con Dessers e Okereke. La Cremonese, infatti, è la squadra che ha pareggiato di più.

Napoli - Udinese (sabato 15:00)

Il Napoli prova a chiudere in bellezza, i numeri sono già da record per l'intera Europa ma Spalletti non vuole mollare e continuare la fuga in avanti. Gli azzurri potrebbero così vincere la tredicesima gara su quindici giocate: solo la Juventus ci è riuscita nella storia del torneo. Dall'altra parte, ospiti del Diego Armando Maradona sono i ragazzi di Sottil. L'Udinese ha perso quota rispetto i sorprendenti risultati delle prima sfide ma attenzione a non sottovalutare la tecnica dei singoli.

Sampdoria - Lecce (sabato alle 18:00)

Tre sconfitte, sette gol subiti e zero realizzati: è notte fonda per i blucerchiati che sono chiamati alla partita della verità. Tra i salentini l'umore è cresciuto dopo la recente vittoria contro l'Atalanta, tre punti che lasciano respirare il Lecce a +5 dalla zona salvezza. Stankovic non sarà in panchina per squalifica ma in avanti punta ancora tutto su Ciccio Caputo, Barone invece si affida ancora al tridente con la fantasia di Strefezza e Di Francesco. 

Bologna - Sassuolo (sabato 20:45)

Come si può cancellare in così poche ore il ricordo di una goleada subita? È quanto si starà chiedendo in queste ore Thiago Motta che è chiamato subito a rispondere presente dopo l'umiliante KO contro l'Inter. Dall'altra parte il Sassuolo non è la squadra più in forma del campionato ma sicuramente è in risalita e dopo il pareggio con i giallorossi, potrebbe sfruttare il blackout dei rossoblù per mettere a segno un altro bel colpo per la classifica.


È nuovamente Serie A. Spazio alla 15esima giornata: ultimo atto per questo 2022, poi i Mondiali in Qatar
PHOTO CREDIT: agenziafotogramma.it

Atalanta - Inter (domenica 12:30)

La domenica sarà subito bollente con il big match tra la Dea e i neroazzurri. Probabilmente gli obiettivi di fine campionato sulla carta sono diversi ma i punti in classifica sono gli stessi, 27 per Gasperini e Inzaghi. Vincere significa chiudere il 2022 in zona Champions e perché no, tenere ancora aperta una speranza scudetto. All'Atalanta serve maggiore freddezza, all'Inter riconfermare la fame da gol vista contro il Bologna. 

Roma - Torino (domenica 15:00)

In casa Roma le tensioni non mancano. I giallorossi non brillano ma soprattutto vivono tensioni interne come quella tra Mourinho e Karsdorp. Dall'altra parte c'è un Torino che con umiltà sembra aver trovato la quadra e macina punti. La Roma punta ancora su Abraham che ha ritrovato la via del gol mentre potrebbe ritornare, almeno in panchina, Paulo Dybala. Dall'altra parte Juric schiera il solito tridente e ritrova Pellegri.

Monza - Salernitana (domenica 15:00)

Identità da mine vaganti, questo accomuna le due formazioni. Monza e Salerno possono ritenersi soddisfatte di questo avvio campionato. Al momento entrambe vivono fuori dalla zona salvezza, addirittura i granata viaggiano a cavallo della top 10 di massima serie. Eppure vincere significa porre la ciliegina sulla torta di questo 2022. Palladino in attacco dovrebbe dare fiducia a Mota Carvalho mentre Nicola ritrova Maggiore e Bohinen e rivoluziona il centrocampo.

Verona - Spezia (domenica 15:00)

Tre punti vitali. Tre punti salvezza. Il Verona per non chiudere all'ultimo posto, lo Spezia per poi ricominciare con serenità. Bocchetti torna ad affidarsi al tridente Verdi, Kallon e Henry mentre Gotti vede Verde e Nzola come i due terminali anti-Hellas. 

Milan - Fiorentina (domenica 18:00)

Per i rossoneri due passi falsi nelle ultime tre partire: ora è tempo di rimediare. La viola sorride, invece, da tre gare e ricerca conferme per il 2023. Italiano punta su Jovic dal primo minuto, per Pioli rientrano Giroud e Hernandez dalla squalifica e Leao tornerà titolare. 

Juventus - Lazio (domenica 20:45)

Scontro diretto da alta quota. La Juventus proverà a mettere la freccia a sinistra per sorpassare la squadra dell'ex Maurizio Sarri. Dall'altra parte la Lazio vuole tenersi stretto il secondo posto e chiudere così il 2022, tra le grandi del campionato. A preoccupare Allegri ancora una volta potrebbero essere le indisponibilità per infortunio dei suoi mentre i biancocelesti potrebbero ritrovare Re Ciro (Immobile) che scalpita per tornare ad esserci e ad essere decisivo. 

Tags: 15esima giornata, calcio, campionato , Serie A

Share this story: