Formalizzati i capi d'imputazione a carico della Trump Organization e del suo direttore finanziario

02 luglio 2021, ore 08:53 , agg. alle 10:42

Il procuratore distrettuale di Manhattan Vance ha formulato 15 capi di imputazione nei confronti della Holding e del direttore finanziario Alex Weisselberg. Tra i reati ipotizzati l'evasione fiscale e la falsificazione dei documenti contabili

Per il momento non c’è alcun coinvolgimento di Donald Trump e di suoi familiari, ma gli atti del procuratore distrettuale di Manhattan, Cyrus Vance, rischiano di mettere in forte discussione le ambizioni dell’ex presidente americano di correre ancora per la Casa Bianca e la sua leadership alla guida del Partito Repubblicano. Dopo tre anni di inchiesta, sono state formalizzate le prime accuse nei confronti della Holding del magnate e del suo direttore finanziario, il 73enne Alex Weisselberg. Quindici i capi di imputazioni formulati, compresa la falsificazione di documenti contabili, per uno schema di evasione fiscale durato 15 anni. Weisselberg, che si è presentato spontaneamente in procura ma è entrato in manette in tribunale dichiarandosi non colpevole, avrebbe evaso le tasse per 1,7 milioni di dollari di benefit e ora rischia fino a 15 anni di reclusione. Il processo per la Trump Organization potrebbe rappresentare un problema, non solo per le sanzioni e le multe, ma anche perché potrebbe minare i rapporti con banche e partner d’affari.

La reazione di Trump

Rabbiosa la reazione dell’ex presidente americano che fino a questo momento era riuscito a evitare condanne civili e penali e addirittura due procedure di impeachment: “continua la caccia alle streghe politicamente motivata da parte dei democratici della sinistra radicale, con New York che ora prende il testimone” ha dichiarato il Tycoon . Dello stesso tenore il commento ufficiale della holding: “Non è giustizia, è politica, Weisselberg è usato come una pedina nel tentativo di fare terra bruciata intorno all'ex presidente per danneggiarlo". L’ipotesi è che le accuse nei confronti del direttore finanziario della Trump Organization puntino a mettere all’angolo il dirigente spingendolo ad abbandonare il miliardario.

Le altre indagini

Se le indagini di New York dovessero portare a un diretto coinvolgimento di Donald Trump, sarebbe il primo ex presidente ad essere incriminato in un’inchiesta penale. A suo carico sono in corso diverse indagini, da quelle sulle pressioni per ribaltare il voto in Georgia a quelle sull’assalto del Congresso, su cui ora indagherà  una commissione della Camera nominata dalla speaker Nancy Pelosi, che ha incluso la deputata Liz Cheney, bestia nera del Tycoon.


Formalizzati i capi d'imputazione a carico della Trump Organization e del suo direttore finanziario
Tags: Alex Weisselberg, Donald Trump, evasione fiscale, trump Organization

Share this story: