Forza Italia, il partito si allarga, Tajani: “Andiamo avanti sulle riforme del fisco e della giustizia”

Forza Italia, il partito si allarga, Tajani: “Andiamo avanti sulle riforme del fisco e della giustizia”

Forza Italia, il partito si allarga, Tajani: “Andiamo avanti sulle riforme del fisco e della giustizia” Photo Credit: Agenzia Fotogramma


L'appuntamento fissato dal leader di FI è per il prossimo 14 ottobre: “A Monza riuniremo i nostri amministratori locali sul tema del governo del territorio: siamo dentro la coalizione di centrodestra, ma non abbiamo bisogno di inseguire le idee degli altri"

La famiglia di Forza Italia si allarga, accogliendo nuovi amministratori locali della provincia di Roma, e continua a lavorare per affermarsi come "centro di gravità permanente della politica italiana", concetto che il segretario del partito Antonio Tajani va ripetendo da tempo e che ribadisce oggi, dando il benvenuto ai nuovi 'azzurri' nel corso di una conferenza stampa al Palazzo dei gruppi di Montecitorio. "L'adesione di tanti amministratori locali a Forza Italia - commenta soddisfatto il vicepremier e ministro degli Esteri - dimostra lo stato di salute del nostro movimento".


La comunità

Una comunità politica che coltiva "la propria identità" all'interno della coalizione di centrodestra "e che non ha bisogno di inseguire le idee degli altri", perché, rimarca Tajani, "essere alleati non vuol dire essere un solo partito". L'appuntamento fissato dal leader di FI è per il 14 ottobre, quando a Monza "riuniremo gli amministratori locali di Forza Italia per affrontare il tema del governo del territorio". Per Alessandro Battilocchio, deputato di Forza Italia e coordinatore provinciale di Roma, si tratta di una "giornata importante": "L'idea di fondo - spiega - è una grande squadra che si rafforza ed è pronta a portare avanti la più grande eredità che ci ha lasciato Silvio Berlusconi, le sue idee che rappresentano per noi la cornice di riferimento per il presente e il futuro". Pomezia, Albano, Fiumicino, Marino, San Cesareo, Anguillara, Rocca di Papa, Santa Marinella, Monterotondo, Valmontone, Campagnano, Castel Gandolfo, Tolfa: questi alcuni dei comuni della provincia di Roma dove FI è attualmente presente. Ma i nuovi ingressi potrebbero non fermarsi qui. "Questa giornata non sarà l'ultima perché sono tanti gli amministratori che vogliono aderire al nostro progetto", assicura Battilocchio.


I temi

La presentazione delle nuove adesioni è l'occasione per rilanciare alcuni temi cari a FI, a partire dalla battaglia per la riduzione delle tasse: un impegno che, garantisce Tajani, Forza Italia intende onorare in vista della prossima manovra economica: "Faremo di tutto perché il governo conservi il taglio del cuneo fiscale. E ci batteremo per il taglio delle tasse su tredicesime, straordinari e premi di produzione". Il vicepremier pone l'accento anche sulle privatizzazioni ("serve il coraggio di una riflessione", sprona Tajani) a partire dal dossier Mps, sul quale occorre "accelerare". Sui migranti il titolare della Farnesina - reduce dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite a New York - registra "molti riscontri positivi, soprattutto dai paesi di partenza. Già sta diminuendo il numero delle persone che arrivano in Italia da Tunisia e Libia. Non servono slogan ma tanto lavoro".


La giustizia

Spazio anche al tema della giustizia, con il capogruppo alla Camera Paolo Barelli che insiste sulla separazione delle carriere e su una riforma delle intercettazioni: su quest'ultimo punto, il presidente dei deputati azzurri annuncia che sarà presentato un ordine del giorno "per un impegno del ministro Nordio, nei prossimi mesi, a presentare al Parlamento una riforma completa sulle intercettazioni". Prosegue inoltre la battaglia dei FI per l'abolizione dell'abuso d'ufficio, "reato che impedisce a tanti amministratori di fare bene il proprio lavoro", sottolinea Tajani.



Argomenti

centrodestra
Forza Italia
maggioranza
Tajani
tasse

Gli ultimi articoli di Alberto Ciapparoni

  • G7, Meloni chiude il summit: “Un vertice di successo, che porta a casa il sostegno rafforzato all’Ucraina”

    G7, Meloni chiude il summit: “Un vertice di successo, che porta a casa il sostegno rafforzato all’Ucraina”

  • G7, Papa Francesco: “Nessuna macchina deve poter togliere la vita, la tecnologia sia al servizio delle persone”

    G7, Papa Francesco: “Nessuna macchina deve poter togliere la vita, la tecnologia sia al servizio delle persone”

  • G7, Meloni accoglie i Grandi della terra a Borgo Egnazia e rimprovera Biden per il ritardo

    G7, Meloni accoglie i Grandi della terra a Borgo Egnazia e rimprovera Biden per il ritardo

  • Movimento Cinque Stelle, Conte sotto assedio per la sconfitta alle Europee ma per adesso non si dimette

    Movimento Cinque Stelle, Conte sotto assedio per la sconfitta alle Europee ma per adesso non si dimette

  • Elezioni, il centrodestra consolida il suo primato, il Partito Democratico è il perno dell’alternativa

    Elezioni, il centrodestra consolida il suo primato, il Partito Democratico è il perno dell’alternativa

  • Europee, Fdi primo partito, Schlein su, a Fi il derby con la Lega, bene Avs, male i 5s. A rischio Calenda e Renzi

    Europee, Fdi primo partito, Schlein su, a Fi il derby con la Lega, bene Avs, male i 5s. A rischio Calenda e Renzi

  • Esecutivo, rush finale per le Europee. Verso il Consiglio dei Ministri lunedì, poi fari sul G7 in Puglia

    Esecutivo, rush finale per le Europee. Verso il Consiglio dei Ministri lunedì, poi fari sul G7 in Puglia

  • Esecutivo, la social card “Dedicata a te” anche quest’anno: +30mila i beneficiari, importo a 500 euro

    Esecutivo, la social card “Dedicata a te” anche quest’anno: +30mila i beneficiari, importo a 500 euro

  • Migranti, Meloni annuncia i centri in Albania da agosto e attacca le opposizioni. Ed è lite con Magi (+Europa)

    Migranti, Meloni annuncia i centri in Albania da agosto e attacca le opposizioni. Ed è lite con Magi (+Europa)

  • Cdm, via libera al decreto sulle liste d’attesa, dal 2025 sarà stop al tetto di spesa per il personale

    Cdm, via libera al decreto sulle liste d’attesa, dal 2025 sarà stop al tetto di spesa per il personale