Manovra, tassa sulla plastica per tutti gli oggetti monouso

 01 novembre 2019

Nel documento anche incentivi per la produzione di materiali biodegradabili

Le bottiglie, le buste ad esempio dell'insalata, le vaschette per gli alimenti in polietilene. Ma anche il tetrapak del latte o i contenitori dei detersivi. E' lunga la lista dei prodotti monouso su cui si applicherà la plastic tax da 1 euro al kg. Come si legge nella relazione che accompagna la bozza della manovra, saranno soggetti alla tassa anche il polistirolo e pure i tappi e le etichette di plastica. Esclusi, oltre alle siringhe, i prodotti riutilizzabili come le taniche o i contenitori per la custodia di oggetti. Le aziende che operano nel settore delle plastiche e che adeguino i loro macchinari in modo da produrre materiali biodegradabili e compostabili riceveranno un incentivo: "un credito d'imposta nella misura del 10 per cento delle spese sostenute" nel 2020. E' una delle nuove misure della manovra contenute nel capitolo relativo alla tassazione degli imballaggi e dei contenitori monouso inquinanti. L'obiettivo è rafforzare e accelerare "la transizione verso un'economia circolare". Il credito d'imposta "è riconosciuto fino ad un importo massimo di 20 mila euro".
Manovra, tassa sulla plastica per tutti gli oggetti monouso

Share this story: