Manovra, via libera alla legge bilancio. Mef, gran parte risorse contro caro energia e inflazione. Meloni, manovra coraggiosa

22 novembre 2022, ore 01:08

Sarà la premier Giorgia Meloni, insieme ai suoi ministri, a illustrare in conferenza stampa, alle 10 del mattino, il contenuto della prima finanziaria del governo

La manovra si basa su un approccio prudente e realista che tiene conto della situazione economica, anche in relazione allo scenario internazionale, e allo stesso tempo sostenibile per la finanza pubblica, concentrando circa gran parte delle risorse disponibili per interventi a sostegno di famiglie e imprese per contrastare il caro energia e l'aumento dell'inflazione. Così il Mef in una nota dopo il via libera del Consiglio dei ministri notturno alla legge di Bilancio. Le facce sono distese, e i proclami di intesa e di manovra "politicamente chiusa" si ripetono. Tanto che tutti si dicono soddisfatti, dopo due ore di vertice, alla Camera, negli uffici di Fdi, anzichè a Palazzo Chigi. Forza Italia rivendica l'aumento delle pensioni minime e la Lega che sono state accolte le sue istanze. Salvo che alcuni dei nodi principali su cui la maggioranza si è divisa nella corsa degli ultimi giorni, dall'Iva sui beni di prima necessità (come il pane, la pasta e il latte) al taglio del cuneo da destinare anche alle imprese. La battaglia più ardua quella sul Reddito di Cittadinanza. Ma poi è stato trovato un compromesso.

MELONI, MANOVRA IMPORTANTE E CORAGGIOSA A SOSTEGNO DEI CITTADINI

"Questa sera in Cdm importanti provvedimenti che presenteremo in legge di bilancio. Domattina in conferenza stampa illustrerò nello specifico un'importante e coraggiosa manovra economica a sostegno dei cittadini, con particolare attenzione a redditi bassi e categorie in difficoltà". Lo scrive su twitter il premier Giorgia Meloni, al termine del Cdm che ha dato il via libera alla manovra economica.

FAZZOLARI, RDC PER 8 MESI NEL 2023 A CHI PUO' LAVORARE

Il Reddito di cittadinanza verrà riformato così come avevamo annunciato, c'è un anno transitorio nel quale comunque tutte le persone in difficoltà saranno tutelate, chi non è in grado di lavorare avrà piena tutela e chi è in grado di lavorare invece avrà una riduzione dei mesi di sostegno, si porterà da 12 a otto mesi. Lo dice il sottosegretario per l'attuazione del programma Fazzolari. "Dal 2024 - aggiunge - rivedremo l'intero sistema, lavorandoci su per garantire pieno sostegno ai bisognosi e inserire nel mondo del lavoro chi è in grado di lavorare".

Manovra, via libera alla legge bilancio. Mef, gran parte risorse contro caro energia e inflazione. Meloni, manovra coraggiosa
PHOTO CREDIT: Fotogramma.it

MANOVRA, ASSEGNO UNICO MAGGIORATO ANCHE PER PRIMO FIGLIO

Arriva una maggiorazione dell'assegno unico anche per chi ha il primo figlio: secondo quanto si apprende oltre al raddoppio della maggiorazione forfettaria dell'assegno unico universale per i nuclei numerosi a partire dal terzo figlio (che passerebbe quindi da 100 a 200 euro), arriverà un sostegno rafforzato anche per il primo figlio. Si tratta, viene spiegato, di un pacchetto "sostanzioso" per la famiglia e la natalità.

Tags: Cdm, Governo, Legge di Bilancio, Manovra

Share this story: