Presidenziali in Russia, affluenza al 50% e nuovi attacchi ucraini durante il voto

Presidenziali in Russia, affluenza al 50% e nuovi attacchi ucraini durante il voto

Presidenziali in Russia, affluenza al 50% e nuovi attacchi ucraini durante il voto


Domani è prevista la protesta suggerita da Navalny, tutti ai seggi a mezzogiorno per manifestare il proprio dissenso

In Russia, con la massima attenzione alla sicurezza, si vota per il secondo giorno per le presidenziali. L’affluenza alle urne, ha fatto sapere Mosca, ha superato il 50 %. Le autorità hanno parlato di affluenza altissima anche nelle quattro regioni ucraine occupate.   Domani a mezzogiorno è prevista la protesta contro le elezioni suggerita da Aleksej  Navalny, poco prima della morte un mese fa in un carcere dell'Artico russo, protesta poi rilanciata dalla moglie dell’oppositore russo Yulia. L'invito lanciato ai cittadini è quello di recarsi in massa ai seggi, proprio a quell’ora, per mostrare il proprio dissenso contro Putin.  Per il leader del Cremlino la rielezione appare scontata ma Putin punta ad ottenere un plebiscito  per  la conquista del suo quinto mandato che lo porterà a guidare la Federazione russa fino al 2030. Intanto, si registrano nuovi attacchi ucraini in territorio russo nella zona di confine. A Belgorod, città da giorni oggetto di bombardamenti, sono stati chiusi, su decisione del governatore, centro commerciali e scuole fino a domani, giorno in cui termineranno le consultazioni. Si segnalano due le vittime nelle ultime ore. Le forze armate ucraine hanno anche sganciato un ordigno esplosivo vicino a un seggio elettorale nella regione occupata di Zaporizhzhia.


In arrivo altri provvedimenti per evitare proteste alle urne 

Dopo il lancio di inchiostro verde nelle urne e gli slogan pro Ucraina di ieri, le proteste nei singoli seggi elettorali in Russia sono finite sotto la lente del Comitato investigativo che ha aperto una inchiesta penale per ostruzione al lavoro degli scrutatori. La Duma, la camera bassa del parlamento russo,  inoltre, ha proposto di aumentare a otto anni la pena per chi cerca di interrompere il processo elettorale "con incendi dolosi o altri mezzi pericolosi". Il progetto di legge è già in preparazione, secondo quanto riferito dall’ agenzia stampa Tass.  


Argomenti

Agenzia Fotogramma
Belgorod
Navalny
presidenziali
proteste
Putin
Ucraina
Russia

Gli ultimi articoli di Alessandra Giannoli

  • Israele,  occorre  formare un'alleanza strategica contro la minaccia iraniana

    Israele, occorre formare un'alleanza strategica contro la minaccia iraniana

  • G7 Trasporti,  approvato un documento in cui viene indicato il ruolo della neutralità energetica

    G7 Trasporti, approvato un documento in cui viene indicato il ruolo della neutralità energetica

  • Netanyahu avverte l’Iran,  se ci attacca gli faremo male

    Netanyahu avverte l’Iran, se ci attacca gli faremo male

  • Capitano Ultimo scopre il volto e si candida per le europee con Cateno De Luca

    Capitano Ultimo scopre il volto e si candida per le europee con Cateno De Luca

  • Muore a Parigi uno studente massacrato di botte, Macron pronto a difendere la scuola da  ogni violenza

    Muore a Parigi uno studente massacrato di botte, Macron pronto a difendere la scuola da ogni violenza

  • Presunto voto di scambio in Puglia, si dimette l'assessora regionale ai Trasporti Anita Maurodinoia

    Presunto voto di scambio in Puglia, si dimette l'assessora regionale ai Trasporti Anita Maurodinoia

  • Cambia la narrazione del Cremlino, “l’operazione speciale” in Ucraina diventa “una guerra santa”

    Cambia la narrazione del Cremlino, “l’operazione speciale” in Ucraina diventa “una guerra santa”

  • Olanda, nella città di Ede si è arreso l’uomo che teneva quattro persone in ostaggio in un bar

    Olanda, nella città di Ede si è arreso l’uomo che teneva quattro persone in ostaggio in un bar

  • Mondo Convenienza nel mirino dell’antitrust,  inflitta una multa di oltre 3 milioni di euro

    Mondo Convenienza nel mirino dell’antitrust, inflitta una multa di oltre 3 milioni di euro

  • Guerra in Medio Oriente, il Papa incontra un israeliano e un palestinese che hanno perso le figlie

    Guerra in Medio Oriente, il Papa incontra un israeliano e un palestinese che hanno perso le figlie