Processo Impagnatiello a Milano, la testimonianza dell’altra donna del killer di Giulia Tramontano

Processo Impagnatiello a Milano,  la testimonianza dell’altra donna del killer di Giulia Tramontano

Processo Impagnatiello a Milano, la testimonianza dell’altra donna del killer di Giulia Tramontano


Ascoltata anche la madre della ragazza uccisa a coltellate dal fidanzato a Senago

A Milano, ha pianto in aula a l’altra donna di Alessandro Impagnatiello, durante la terza udienza del processo a carico dell’ex barman accusato di avere ucciso a coltellate la fidanzata Giulia Tramontano, incinta al settimo mese nel maggio scorso a Senago. "Chiamai Giulia per farle capire cosa stava accadendo e lei mi ringrazio’”, ha dichiarato la 23enne italo-inglese che con l’uomo, reo confesso,  aveva un relazione parallela. Impagnatiello mi convinse ad abortire ma ne soffro ancora, ha raccontato la giovane, che come Giulia era rimasta incinta, evidenziando gli inganni del presunto killer. Le due donne dopo uno scambio di messaggi si erano viste, proprio prima del delitto. “Ti prego salvati, appena puoi salvati tu e il tuo bambino'', questo il contenuto di uno dei messaggi. Impagnatiello nella gabbia degli imputati ha tenuto sempre la testa bassa, come le altre volte. Il presunto omicida ha alzato lo sguardo solo quando in aula sono state mostrate le immagini della festa per annunciare il sesso del bambino che Giulia aspettava.


La testimonianza della madre di Giulia

"Mia figlia si lamentava sempre del bruciore di stomaco", ha detto in aula la madre di Giulia, Loredana Femiano, testimoniando davanti alla Corte d'Assise di Milano nel processo a carico di Alessandro Impagnatiello. Secondo l'accusa, per mesi il 29enne avrebbe tentato di avvelenare la ragazza, somministrandole del veleno per topi a sua insaputa. In una occasione l’ex barman ha inviato una foto della vittima alla madre di Giulia mostrando una tisana fatta per tranquillizzare la giovane. Il particolare è emerso dal racconto in aula della donna. Loredana Femiano ha anche spigato che Impagnatiello non voleva il bambino che la figlia aveva in grembo. 


Parla la madre di Impagnatiello

Sabrina Paulis, mamma di Alessandro Impagnatiello, l'uomo alla sbarra con l'accusa di omicidio aggravato della fidanzata Giulia Tramontano, ha fornito la sua versione dei fatti. Una volta saputo del tradimento, ha dichiarato la donna, Giulia è tornata a casa a Senago, voleva lasciarlo, ci ha rassicurato sostenendo che noi saremmo stati sempre i nonni del bimbo. In merito al delitto, Sabrina Paulis ha dichiarato: “Tornando nella palazzina di Senago, ho chiesto 'Ma sono delle goccioline di sangue quelle sulle scale?' Alessandro mi ha risposto 'sì è del sangue, ma magari sarà un insetto, che schifo'. Non ho mai pensato male di mio figlio''. Dopo la scomparsa di Giulia la madre di Impagniatiello ha riferito di avere pensato: “'Non è che ha fatto una pazzia?”.



Argomenti

Agenzia Fotogramma
Milano
Senago
Alessandro Imagnatiello
Giulia Tramontano
processo

Gli ultimi articoli di Alessandra Giannoli

  • La conferenza di pace in Svizzera riafferma l’integrità territoriale dell’Ucraina

    La conferenza di pace in Svizzera riafferma l’integrità territoriale dell’Ucraina

  • Saluto reale dal balcone, Kate riappare in pubblico per i festeggiamenti di Carlo III

    Saluto reale dal balcone, Kate riappare in pubblico per i festeggiamenti di Carlo III

  • Ucraina, Putin propone una pace alle sue condizioni e critica la conferenza di pace in Svizzera

    Ucraina, Putin propone una pace alle sue condizioni e critica la conferenza di pace in Svizzera

  • Hamas, 274 morti nel blitz delle forze speciali israeliane che ha portato alla liberazione di 4 ostaggi

    Hamas, 274 morti nel blitz delle forze speciali israeliane che ha portato alla liberazione di 4 ostaggi

  • Tutta l’Europa è minacciata dalla Russia, così Biden nell'incontro con Macron all'Eliseo

    Tutta l’Europa è minacciata dalla Russia, così Biden nell'incontro con Macron all'Eliseo

  • Con un blitz nella Striscia di Gaza, liberati dalle forze speciali israeliane quattro ostaggi

    Con un blitz nella Striscia di Gaza, liberati dalle forze speciali israeliane quattro ostaggi

  • Israele, stallo sulla proposta di accordo presentata dal presidente americano Biden

    Israele, stallo sulla proposta di accordo presentata dal presidente americano Biden

  • Schianto al casello di Rosignano sulla A 12, il bilancio è di tre morti e sei feriti

    Schianto al casello di Rosignano sulla A 12, il bilancio è di tre morti e sei feriti

  • Friuli, trovati i corpi di due dei tre ragazzi travolti dalla piena del Natisone

    Friuli, trovati i corpi di due dei tre ragazzi travolti dalla piena del Natisone

  • Friuli, ancora senza esito le ricerche dei tre ragazzi travolti dalla piena del fiume Natisone

    Friuli, ancora senza esito le ricerche dei tre ragazzi travolti dalla piena del fiume Natisone