Rallenta il PIL dei paesi dell'area OSCE, Italia ultima del G7

 26 agosto 2019 | Economia, G7, Italia, OECD, OSCE, PIL

Il Prodotto Interno Lordo nel secondo trimestre rallenta e cresce dello 0,5%. I nuovi dati evidenziano la frenata economica di tutti i paesi dell'area OSCE

Il pil nell'area dell'Ocse - Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa - rallenta nel secondo trimestre e cresce dello 0,5% contro +0,6% nei primi tre mesi dell'anno. Lo rende noto l'Ocse in un comunicato. Tra i paesi del G7 la crescita del pil ha nettamente frenato nel Regno Unito (-0,2% contro +0,5% nel primo trimestre) e in Germania (-0,1% contro +0,4%). dell'anno. La frenata riguarda tutti i maggiori Paesi dell'organizzazione, con l'Italia che registra una crescita pari a zero sia nel confronto con il primo trimestre che con lo stesso periodo del 2018. Nel confronto annuale l'Economia italiana è stata la peggiore tra i Paesi del G7, i quali hanno messo a segno in media una crescita dell'1,6%, uguale a quella dell'area OSCE.​​ La crescita del prodotto interno lordo ha rallentato negli Usa e in Giappone (+0,5% e +0,4% rispettivamente contro +0,8% e +0,7%).
Rallenta il PIL dei paesi dell'area OSCE, Italia ultima del G7

                                                         

Share this story: