Sinner in finale al torneo di Miami, in caso di vittoria, l'altoatesino diventerebbe il numero due al mondo

Sinner in finale al torneo di Miami, in caso di vittoria, l'altoatesino diventerebbe il numero due al mondo

Sinner in finale al torneo di Miami, in caso di vittoria, l'altoatesino diventerebbe il numero due al mondo Photo Credit: foto agenzia fotogramma.it


Prova di forza di Jannik Sinner che batte il russo Medvedev in due set 6-1, 6-2 e vola in finale al Master 1000 di Miami, sono un altro giocatore rispetto allo scorso anno, ha detto nel dopo gara

 Jannik Sinner si conferma la nuova bestia nera di Daniil Medvedev e dopo il trionfo all'Australian Open rifila al russo una nuova, brutale sconfitta (6-1, 6-2) che vale per l'azzurro la finale al Masters 1000 di Miami e la chance di diventare il n.2 al mondo. Archiviato il passo falso al penultimo gradino di Indian Wells, l'altoatesino si rilancia per l'assalto anche grazie all'assist involontario dell'attuale detentore della piazza, Carlos Alcaraz, che è stato eliminato nei quarti dal bulgaro Grigor Dimitrov. Vincendo la finale, Sinner raggiungerà il traguardo ma intanto si gode la vittoria, la quinta di fila sul russo, che a Miami era detentore del titolo.


Una prova impressionante

Se a Melbourne Sinner ha dovuto mettere in scena una rimonta spettacolare per avere la meglio sul 28enne di Mosca, sul veloce di Miami quasi non ha avuto pietà, protagonista di una prestazione spettacolare che in poco più di un'ora gli ha permesso di annichilire il rivale. Tra gli spettatori c'era una leggenda del tennis come Serena Williams, che non può che aver apprezzato la qualità del gioco del 23enne dell'italiano. Medvedev, reduce dalla sconfitta in finale anche a Indian Wells per mano di Alcaraz, sembra al momento inferiore ai due più giovani rivali, anche se lo spagnolo sconcerta con i suoi accentuati alti e bassi, mentre l'azzurro appare in costante e spettacolare crescita e oggi ha conquistato la sua 21/a vittoria nel circuito Atp nel 2024. "Mi sentivo benissimo sul campo, sono davvero contento per come è andata. Lui ha fatto tanti errori e io ne ho approfittato - ha detto Sinner subito dopo la partita. Mi aspettavo una partita durissima e se mi avesse fatto il break a inizio partita sarebbe stata una gara diversa. Vedremo come andrà domenica". Sinner ha detto che ora si sente "un giocatore e una persona molto diversa rispetto ad un anno fa". La notte prima non ero riuscito a dormire. Ora gestisco meglio queste situazioni e spero di giocare bene la finale. Se vinco bene, se no avrò altre occasioni".


Il match

Il match non poteva cominciare meglio per il giocatore italiano, che dopo aver tenuto il primo turno di battuta l'ha strappata al rivale nel secondo gioco e ha difeso poi il vantaggio nel terzo pur trovandosi a dover salvare due palle break. La fallita rimonta ha smontato Medvedev che è risultato piuttosto falloso e al quinto game ha perso ancora il servizio, quasi arrendendosi poi ad un ineluttabile 6-1, ottenuto da un azzurro quasi perfetto in campo, undici i punti di differenza tra i due in sette game, in 31 minuti di gioco. Se Medvedev sperava di rientrare in partita, l'inizio del secondo set lo ha freddato perchè Sinner ha fatto subito il break, portandosi poi sul 2-0. Un tentativo di reazione del russo, ormai in confusione, è stato annullato a forza di ace da Sinner e a ruota è arrivato il secondo break, col conseguente 4-1. Il moscovita ha ceduto mentalmente a anche fisicamente di fronte, accontentandosi di portare a casa un secondo game prima di alzare bandiera bianca sul 6-2.


Chi sarà l'avversario?

L'altro finalista sarà uno tra il tedesco Alex Zverev e Dimitrov, un grande talento che nella scarsa costanza ha sempre avuto il suo tallone d'Achille. Il bulgaro ha brillato contro Alcaraz, che dopo alcuni stop inattesi sembrava aver ripreso smalto e fiducia. Il titolo conquistato a Indian Wells con una gran partita contro Medvedev appariva come un'uscita dal tunnel ma l'illusione è caduta presto. E le sue parole sono lo specchio dei suoi tormenti: "Grigor ha giocato in maniera perfetta. Mi ha fatto sentire come se avessi avuto 13 anni, ero spaesato". Così è apparso anche Medvedev contro Sinner, pronto ad essere il primo italiano a diventare n.2 al mondo.


Argomenti

Master 1000 Miami
JanniK Sinner

Gli ultimi articoli di Redazione Web

  • Ponti di primavera più cari per gli italiani, in arrivo una stangata da 780 milioni

    Ponti di primavera più cari per gli italiani, in arrivo una stangata da 780 milioni

  • L'Italia, ormai è certo, sarà presente con cinque squadre in Champions, ma potrebbero diventare sei e c'è anche il Mondiale per club

    L'Italia, ormai è certo, sarà presente con cinque squadre in Champions, ma potrebbero diventare sei e c'è anche il Mondiale per club

  • Michele Bravi a RTL 102.5 : «Con Carla Bruni è stato un colpo di fulmine»

    Michele Bravi a RTL 102.5 : «Con Carla Bruni è stato un colpo di fulmine»

  • Angelina Mango: il primo disco ufficiale in uscita il 31 maggio

    Angelina Mango: il primo disco ufficiale in uscita il 31 maggio

  • Taylor Swift, conto alla rovescia per il nuovo album. Tortured Poets Department esce domani, fan in fila a Los Angeles

    Taylor Swift, conto alla rovescia per il nuovo album. Tortured Poets Department esce domani, fan in fila a Los Angeles

  • Champions: Real Madrid in semifinale, City beffato ai rigori. Nell'altro quarto avanza il Bayern Monaco

    Champions: Real Madrid in semifinale, City beffato ai rigori. Nell'altro quarto avanza il Bayern Monaco

  • Buon compleanno Victoria Beckham: l'iconica Spice Girl compie cinquant'anni

    Buon compleanno Victoria Beckham: l'iconica Spice Girl compie cinquant'anni

  • Ultimo, nuovo album a sorpresa e nuovo tour estivo

    Ultimo, nuovo album a sorpresa e nuovo tour estivo

  • Radio Zeta Future Hits Live 2024, i conduttori sono Paola di Benedetto, Giulia Laura Abbiati e Luigi Santarelli

    Radio Zeta Future Hits Live 2024, i conduttori sono Paola di Benedetto, Giulia Laura Abbiati e Luigi Santarelli

  • Remuntada del Psg, 4-1 al Barca e semifinale Champions. Il B.Dortmund batte 4-2 l'Atletico Madrid. Fuori le due spagnole

    Remuntada del Psg, 4-1 al Barca e semifinale Champions. Il B.Dortmund batte 4-2 l'Atletico Madrid. Fuori le due spagnole