Tutte le sfide di questa dodicesima giornata di Serie A. Tutto è possibile per un campionato sempre più sorprendente

29 ottobre 2022, ore 12:00

Al via la dodicesima giornata di Serie A. Non sono attesi big match ma sicuramente questo è un campionato che ha imparato a sorprenderci. Dalla salvezza al tricolore, tutto è possibile. Intanto Galliani chiede il rinvio per il Monza e la Lega dice no.

Napoli – Sassuolo (sabato alle 15:00)

Per descrivere lo straordinario periodo del Napoli basta dire che la squadra di Spalletti non perde da quindici giornate consecutive (13 V e 2N). Attualmente un record per la Serie A. Striscia positiva che si è aperta proprio contro il Sassuolo lo scorso 30 aprile con uno spettacolare 6-1. Dall’altra parte mister Dionisi chiede coraggio e presunzione ai suoi per tentare il colpaccio.

Lecce – Juventus (sabato alle 18:00)

Juventus fuori ai gironi di Champions, adesso non ci sono alibi: in campionato non si può più sbagliare. E’ l’unico modo per limitare i danni di una stagione che si prevede già fallimentare. Allegri senza Vlahovic punta tutto su Milik, il meno atteso del calciomercato ma sicuramente il migliore fin qui. Baroni, invece, si affiderà al solito tridente per racimolare punti e tenersi a distanza dalla zona rossa della classifica.

Inter – Sampdoria (sabato alle 20:45)

L’Inter ritrova serenità ma soprattutto ritrova abbondanza in avanti: Dzeko e Lautaro dall’inizio mentre scalpita in panchina il ritrovato gigante belga, Lukaku. La Sampdoria dovrà, quindi, difendersi da un attacco totale e soprattutto dovrà dimostrare continuità dopo la prima vittoria in campionato contro la Cremonese. Una gara speciale per Stankovic che ritroverà da allenatore e da avversario un suo grande amore.

Empoli – Atalanta (domenica alle 12:30)

L’Atalanta ha perso solidità, una diga fino ad inizio ottobre poi il crollo: cinque gol subiti in tre partite. Gasperini quindi prova a ritrovare compattezza e lo fa con il ritorno di Musso, Toloi e Djimsiti. L’Empoli proverà, invece, a rialzare la testa dopo i quattro schiaffi subiti dalla Juventus. Missione affidata a Destro e Satriano, che dopo aver chiuso a bocca asciutta lo scorso match devono ritrovare necessariamente il feeling con il gol.

Cremonese – Udinese (domenica alle 15:00)

L’Udinese deve decidere se lasciarsi andare o fare sul serio. La tranquillità senza grandi pretese o l’ambizione europea. Una sfida mentale prima che tecnica, anche perché sull’ultimo punto basta affidarsi alle giocate di Gerard Deulofeu. La Cremonese invece è a caccia di tre punti vitali in ottica salvezza, la svolta potrebbe arrivare da un momento all’altro con il tandem Dessers – Okereke.

Spezia – Fiorentina (domenica alle 15:00)

Attenzione che i Viola hanno ripreso a segnare, un po’ meno a gestire le partite con lucidità. Ogni riferimento alla gara con l’Inter non è assolutamente casuale. Italiano punta tutto su Jovic, in crescita nelle ultime partite. Lo Spezia, invece, proverà a mantenere il primato tra le mura amiche: una delle tre squadre di massima serie a non aver mai perso in casa (2V e 3N).

Tutte le sfide di questa dodicesima giornata di Serie A. Tutto è possibile per un campionato sempre più sorprendente
PHOTO CREDIT: agenziafotogramma.it

Lazio – Salernitana (domenica alle 18:00)

Match già infuocato dalle polemiche. I tifosi granata non raggiungeranno Roma in segno di protesta, erano infatti solo 500 i biglietti messi a disposizione dei supporter salernitani. La Lazio ha già imparato a segnare anche senza Immobile e cerca di affinare la tecnica con Pedro e Felipe Anderson. La Salernitana, invece, farà affidamento sul mancino dell’ex Candreva e sulla voglia di far gol di Piatek.

Torino – Milan (domenica alle 20:45)

Il Torino accoglie il Milan puntando sulla fantasia. Juric punterà sul ritmo e la genialità della sua trequarti per beffare Pioli. Due nomi su tutti: Miranchuk e Vlasic. Dall’altra parte i rossoneri vogliono tenere la concentrazione alta, cambiare qualcosa rispetto l’assetto con la Dinamo Zagabria ma garantire lo stesso risultato: i tre punti.

Verona – Roma (lunedì alle 18:30)

La Roma vuole ritrovare fiducia dopo lo scontro di testa con il Napoli. Il Verona vuole ritrovare i tre punti per evitare il tracollo e la settima sconfitta consecutiva. Mourinho tenta la solita coppia Zaniolo – Abraham mentre Bocchetti prova a mettere la fantasia di Verdi al servizio di Henry.

Monza – Bologna (lunedì alle 20:45)

Una partita passata agli onori di cronaca (nera) per l’accoltellamento del difensore brianzolo Pablo Marì, avvenuto giovedì in un noto ipermercato. Proprio in seguito alla vicenda il vicepresidente del Monza Adriano Galliani aveva richiesto il posticipo della gara. Ma nulla di fatto, la Lega Serie A fa sapere che il match si giocherà regolarmente lunedì alle 20:45.

Tags: dodicesima giornata, Galliani, Monza, Serie A

Share this story: