Ucraina, bombardamenti vicino alla centrale nucleare di Zaporizhzhia, l'Aiea valuta i danni

21 novembre 2022, ore 16:30

Scambio di accuse tra Mosca e Kiev per i rischi legati alle esplosioni nella zona dell'impianto

Alcune esplosioni sono avvenute vicino ai reattori della centrale nucleare ucraina di Zaporizhzhia. La notizia è stata diffusa dall'Agenzia internazionale per l'energia atomica e fa riferimento a deflagrazioni  verificatesi, negli ultimi tre giorni, nell'area dell'impianto. "Anche se non c'è stato un impatto diretto sui principali sistemi di sicurezza nucleare dell'impianto, i bombardamenti si sono avvicinati pericolosamente ad essi. Stiamo parlando di metri, non di chilometri". Così il direttore generale dell’Aiea, Rafael Mariano Grossi, il quale ha reso noto di aver avuto consultazioni con i leader mondiali sui rischi legati alla centrale nucleare di Zaporizhzhia. L’obiettivo dell’Aiea è quello di costituire una zona di protezione e sicurezza attorno all'impianto nucleare più grande d’Europa. Un team di esperti dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica è stato incaricato di effettuare un' attenta valutazione dell’impatto che a Zaporizhzhia hanno avuto i bombardamenti. L’impianto è a rischio anche secondo gli esperti di Mosca. Non ha escluso la possibilità di un incidente nucleare l'amministratore delegato della società statale russa per l'energia atomica Rosatom, Alexei Likhachev. "Informiamo la comunità internazionale che l'impianto di Zaporizhzhia è a rischio di disastro nucleare. Kiev crede chiaramente che un piccolo incidente nucleare sarebbe accettabile", ha sottolineato Alexei Likhachev, secondo cui ci sono stati almeno trenta attacchi nell’area della centrale nucleare di Zaporizhzhia. Secondo fonti russe, le forze ucraine stanno bombardando anche oggi la città di Energodar, dove sorge, appunto, l'impianto nucleare. 

La richiesta del Cremlino, la replica di Kiev

La Russia ha chiesto oggi alla comunità internazionale di convincere l'esercito ucraino a cessare i bombardamenti presso la centrale nucleare di Zaporizhzhia. E' quanto ha reso noto il portavoce presidenziale, Dmitry Peskov, dopo gli attacchi verificatisi nella città di Energodar, dove sorge la centrale nucleare di Zaporizhzhia. Le dure accuse di Kiev al Cremlino. "Il bombardamento della centrale nucleare di Zaporizhzhia è la tattica russa per interrompere le forniture di energia agli ucraini, gli attacchi durante il fine settimana equivalgono a una campagna genocida per privare i cittadini dell'elettricità e far congelare gli ucraini fino a che muoiono". E’ quanto ha dichiarato il consigliere del Ministero della Difesa ucraino Yuriy Sak, nel corso di un'intervista.

Ucraina, bombardamenti vicino alla centrale nucleare di Zaporizhzhia, l'Aiea valuta i danni
Tags: Agenzia Fotogramma , bombardamenti, centrale nucleare Zaporizhzhia, Cremlino, Mosca, Rafael Grossi, Russia, guerra, Kiev, Ucraina

Share this story: