Usa, stadi football con stanze sensoriali per chi ha autismo

 11 settembre 2019

Si tratta di una camera silenziosa con luci soffuse, pareti insonorizzate e giochi

Negli Usa tre squadre di football americano hanno aperto nei propri stadi una 'sensory room', una stanza silenziosa dedicata a tutte quelle persone, a partire da chi è affetto da autismo, che potrebbero avere problemi per i rumori e le luci. Le stanze sono state aperte durante la preseason e saranno disponibili per tutta la stagione, che è appena iniziata. Per il momento le squadre che offrono il servizio sono Philadelphia Eagles, Seattle Seahawks, i primi ad inaugurarlo, e Minnesota Vikings. Nelle 'sensory room', attrezzate per accogliere ci sono luci soffuse, pareti insonorizzate e una serie di giochi e attività 'sensoriali' adatti a un 'reset' rispetto alla confusione dello stadio. In altri stadi invece alle persone con questo tipo di necessità vengono fornite cuffie che riducono il rumore e giochi da usare durante le partite. "Una persona su sei negli Usa ha necessità di questo tipo - afferma Julian Maha della no profit KultureCity, che ha realizzato due delle tre stanze - non solo persone con autismo, ma anche sindrome di Down, disturbo da stress post traumatico, e demenza".
Usa, stadi football con stanze sensoriali per chi ha autismo

Share this story: