Andrea Costa in diretta su RTL 102.5: “Mi sto impegnando per prolungare il coprifuoco, dobbiamo avere fiducia nei cittadini”

20 aprile 2021, ore 10:30 , agg. alle 12:28

Il Sottosegretario alla Salute è stato intervistato questa mattina in diretta su RTL 102.5 in Non Stop News, condotto da Giusi Legrenzi ed Enrico Galletti


Molti i temi trattati questa mattina nell'intervista al Sottosegretario Andrea Costa in diretta su RTL 102.5: dalle prossime riaperture previste a partire dal 26 aprile, all'ipotesi del pass vaccinale e al cambio del colore delle regioni.

Le prossime riaperture

“Si tratta di una riapertura graduale quindi siamo all’inizio dei un percorso, i dati ci dicono che i contagi all’aperto sono inferiori, per quello abbiamo deciso di iniziare con l’apertura di bar, ristoranti e locali all’aperto. Per il coprifuoco, io sono tra quelli che credono sia opportuno valutare l’ipotesi di prolungare di un’ora o due perché questo consentirebbe certamente un utilizzo migliore dei servizio, anche per cinema e teatri e spettacoli all’aperto e penso che una o due ore in più non incidano così fortemente sull’indice dei contagi. Spero che su questo aspetto si possa fare una riflessione e dare una risposta positiva in tal senso, io mi sto impegnando, mi auguro che ci sia questa disponibilità e questa apertura, sarebbe un segnale importante. Dobbiamo avere grande fiducia nei cittadini che hanno dimostrato grande senso di responsabilità e penso che questa apertura possa ulteriormente implicare l’avvio di un nuova fase di ritorno graduale ad una vita normale”.

Elementi di valutazione nel cambio colore delle regioni

“I dati del contagio sono importanti vanno valutati e monitorati ogni settimana, venerdì annunceremo quali saranno le regioni che da lunedì passeranno in giallo e che potranno quindi beneficiare delle riaperture. È chiaro che oggi il quadro è diverso, e anche l’elemento dei vaccinati è importante, oggi ne vacciniamo circa 350mila al giorno e questo contribuisce ogni giorno a cambiare lo scenario, stiamo procedendo rapidamente per mettere in sicurezza gli over 80, le categorie fragili, che poi sono l’aspetto più delicato perché sono quelli che riempiono le terapie intensive e creano criticità negli ospedali. Oggi, rispetto ad un anno fa lo scenario è diverso, abbiamo un vaccino, un piano vaccinale che ha avuto un cambio di passo e ci sta dando dei risultati importanti”.

Pass vaccinale

“Il pass vaccinale crea sicurezza, consente una mappatura e una tracciabilità e se ne parla non solo per spostamenti tra regioni di colori diversi, anche per garantire e gestire l’accesso ad eventi pubblici, tra cui quelli sportivi, ma non solo, non deve essere un elemento che crea discriminazione e proprio per questo il concetto del pass di fonda su tre elementi: i cittadini vaccinati, chi ha contratto il Covid nei sei mesi antecedenti allo spostamento o all’evento in oggetto e un tampone negativo effettuato nelle 48 ore antecedenti. Mi pare che questi tre elementi creino una parità tra tutti i cittadini e non una disparità”.
“In un primo momento l’ipotesi è quella di un pass cartaceo dove vengono indicati i dati e i criteri che ho detto poc’anzi, poi con il tempo penso si può arrivare ad una tessera sanitaria dove vengono inseriti tutti gli elementi. È un percorso all’inizio, sarà condiviso con le regioni e credo che possa essere una buona soluzione”.
“L’iniziativa del pass vaccinale è partita anche dall’Unione Europea infatti è un’ipotesi sul tavolo anche per gli spostamenti nei paesi membri, in questa fase con una pandemia ancora in corso c’è bisogno di mettere in atto uno strumento che garantisca gli spostamenti in sicurezza e la mappatura e c’è l’ipotesi di un pass anche europeo, in questo senso il nostro Governo si è espresso favorevolmente. Adesso si tratta di lavorare insieme agli altri stati, condividere delle regole che permettano spostamenti in sicurezza su tutto il territorio europeo”.

La riapertura di tutte le scuole in presenza

“Il tema della scuola è un tema fondamentale su cui il Governo si è espresso fin da subito, il Presidente Draghi ha detto quanto fosse importante riportare i nostri ragazzi a scuola, perché la scuola non è solo un percorso formativo, ed educativo, ma rappresenta anche integrazione per tanti ragazzi e tante realtà. Per quel che riguarda i trasporti, anche oggi c’è un incontro previsto tra Governo e regioni e credo che troveremo le soluzioni, ma è un obiettivo che si potrà raggiungere se ci sarà la condivisione e la collaborazione da parte di tutti, c’è bisogno di grande unità politica e grande unità istituzionale, è una battaglia che dobbiamo combattere insieme e credo che se ognuno farà la sua parte il risultato arriverà”.


La Superlega

“Il calcio deve innanzitutto rimanere un evento sportivo, poi è chiaro che il calcio è diventato anche spettacolo e attorno al calcio ci sono grandi eventi economici, ma guai se fosse solo spettacolo. Dobbiamo dare la possibilità a tutte le squadre di poter realizzare anche dei sogni. Non dobbiamo perdere il valore dello sport e mi auguro che non prevalgano gli interessi economici”.

Andrea Costa in diretta su RTL 102.5:  “Mi sto impegnando per prolungare il coprifuoco, dobbiamo avere fiducia nei cittadini”
Andrea Costa: covid, il pass che potrebbe consentire la libera circolazione
Tags: andrea costa, pass vaccinale, rtl 102.5, vaccini

Share this story: