Anno nuovo, nuovo limite al contante. Da oggi la soglia massima scende a 999,99 euro

01 gennaio 2022, ore 10:00

La nuova disposizione, pensata per combattere l’evasione fiscale, e le nuove sanzioni, fino a mille euro, entrano in vigore oggi. Come funziona negli altri paesi europei

Anno nuovo, nuovo limite ai pagamenti in contante. L’utilizzo di denaro cash per effettuare un pagamento scende, da oggi, a quota 999,99 euro. La stretta ha lo scopo di favorire i pagamenti digitali, tracciabili e trasparenti, e combattere così l’evasione fiscale e le operazioni in nero. Misura voluta dal governo ConteBis che ha progressivamente abbassato il tetto al contante dagli iniziali 3.000 euro ai 2.000 del 2021 e ai 999 del 2022. E con il nuovo limite scattano anche nuove sanzioni.

COSA CAMBIA. QUALI SANZIONI SI RISCHIANO

Il nuovo tetto massimo di 999,99 euro riguarderà tutti i tipi di pagamento: si va quindi dai semplici acquisti per passare al pagamento della prestazione di un professionista. In quest’ultimo caso andranno preferiti metodi di pagamento tracciabili come ad esempio il bonifico bancario. Con la nuova modifica la sanzione verrà comminata sia a chi esegue il pagamento, sia a chi materialmente lo riceve. Bisogna però tenere presente che con il ridursi del limite massimo, anche la sanzione diminuisce. Si parla infatti di una multa dell’importo minimo di mille euro con il limite fissato a 999,99 euro.

COSA NON CAMBIA

Con il nuovo corso non cambierà il limite fissato per versamenti e prelievi, questo perché si tratta di operazioni unilaterali. Occorrerà tuttavia prestare attenzione quando si effettua un pagamento: se da un lato è possibile effettuare questo tipo di transazione superando il limite stabilito (esempio 2000 euro), non è possibile effettuare il pagamento in un’unica soluzione, ma potrà essere suddiviso in più tranche (ad esempio una quota in contanti e una con pagamento tracciabile).

BOND (FI), LIMITE CONTANTE E' BOOMERANG

Ad appellarsi, fino all’ultimo, al premier Draghi, affinchè corregga quella che ha definito “Una stortura partorita dal precedente governo di questa legislatura” è stato il deputato di Forza Italia Dario Bond. Il ragionamento dell’esponente forzista parte dal fatto che 999,99 euro è “Una soglia decisamente troppo bassa, specie per gli acquisti che i turisti esteri sogliono fare in Italia, che mette in allarme i commercianti delle località turistiche e delle città d'arte”, che rischia di fare aumentare inutilmente anche la burocrazia e di penalizzare anche le famiglie italiane in occasioni di cerimonie (si pensi ai vari battesimi, cresime, matrimoni, lauree, ecc.) dove l'uso di regalare del denaro in contante in una busta ha ormai superato il dono tradizionale.

Anno nuovo, nuovo limite al contante. Da oggi la soglia massima scende a 999,99 euro

E IN EUROPA COME FUNZIONA?

In molti Stati europei non è previsto alcun limite alle operazioni in contanti. Tra i Paesi a introdurlo, oltre all’Italia, anche Francia, Portogallo, Grecia, Spagna e Belgio. L’Unione europea, nel luglio 2021, ha proposto di fissare un tetto comunitario alle operazioni in contanti a 10mila euro, per colpire “il riciclaggio e il finanziamento del terrorismo”.

Tags: Cash, Contanti, Denaro, Italia, Ue

Share this story: