Covid, Rt stabile a 1,23, l'incidenza a 125 casi ogni 100 mila abitanti, Cresce la preoccupazione per la variante Sudafricana

26 novembre 2021, ore 11:21 , agg. alle 12:37

Il ministro della salute Roberto Speranza ha firmato un'ordinanza per vietare l'ingresso in Italia di persone che nei 14 giorni precedenti siano stati in Sudafrica, Lesotho, Botswana, Zimbabwe, Mozambico, Namibia ed Eswatini. Primo caso accertato in Israele.

Continua a correre l’epidemia di Coronavirus in Italia. Secondo gli ultimi dati dell’istituto superiore di Sanità e del ministero della Salute, relativo all’andamento dei contagi nella settimana compresa tra il 19 e il 25 novembre, l’incidenza settimanale è ancora in crescita, a 125 casi ogni 100 mila abitanti, rispetto ai 98 della settimana precedente. La situazione più difficile in Friuli Venezia Giulia e nella provincia autonoma di Bolzano ,dove l’incidenza a toccato rispettivamente i 346 e i 458 casi ogni 100 mila abitanti. L’indice di trasmissibilità Rt nazionale è a 123, stabile rispetto alla scorsa settimana ma sopra la soglia epidemica.


In crescita i pazienti covid negli ospedali

Aumenta il numero di nuovi casi non associati a catene di trasmissione, 23.971 contro 15.773 della settimana precedente, mentre è stabile la percentuale dei casi rilevati attraverso l'attività di tracciamento dei contatti. Nessuna variazione anche per la percentuale dei casi rilevati attraverso la comparsa dei sintomi, come anche la percentuale di casi diagnosticati attraverso attività di screening. Peggiora la situazione negli ospedali, anche se al momento resta sotto controllo. Il tasso di occupazione in terapia intensiva e' al 6,2% contro il 5,3% della precedente rilevazione, mentre nei reparti ordinari sale all'8,1%, contro il 7,1% di 7 giorni prima. 

La variante B.1.1.529

Cresce la preoccupazione della Comunità internazionale per la variante B.1.1.529 del covid, isolata nell’Africa del Sud. L’organizzazione mondiale della Sanità sta monitorando la situazione mentre diversi Paesi stanno correndo ai ripari. Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato questa mattina un’ordinanza per bloccare l’ingresso delle persone che negli ultimi 14 giorni siano stati in Sudafrica, Lesotho, Botswana, Zimbabwe, Mozambico, Namibia, Eswatini.” I nostri scienziati sono al lavoro per studiare la nuova variante. Nel frattempo seguiamo la strada della massima precauzione”, si legge in una nota. Con un messaggio su Twitter, la presidente della Commissione europea, Ursula von Der Leyen, ha dichiarato che proporrà l’adozione di misure simili da parte degli altri membri dell’Unione. In questo senso si sono mossi i governi di Gran Bretagna e Israele. Proprio nello Stato ebraico è stato isolato il primo caso della variante.

Profondo rosso per le Borse europee

I timori che la nuova variante possa condizionare la crescita economica, questa mattina hanno fortemente condizionato tutti i mercati del Vecchio Continente. Le borse europee hanno aperto in profondo rosso. A Milano, il Ftse mib all’avvio delle contrattazioni perdeva il 3,84%. Francoforte - 3,36%, Parigi - 3,69%, Londra - 2,1%


Covid, Rt stabile a 1,23, l'incidenza a 125 casi ogni 100 mila abitanti, Cresce la preoccupazione per la variante Sudafricana
Tags: covid, incidenza, Roberto Speranza, Rt, Variante

Share this story: