Fiorella Mannoia, festa grande a Verona

08 settembre 2015, ore 08:47 , agg. alle 16:56

Da Emma a Niccolò Fabi tutti sul palco per festeggiare l'artista

Loredana Berté, Emma, Noemi, J-Ax, Frankie HI-Nrg, Niccolò Fabi, Alessandra Amoroso, Negrita ed Enrico Ruggeri. Sono questi gli amici e colleghi che hanno festeggiato Fiorella Mannoia ieri sul palco dell’Arena di Verona. Un evento speciale che chiude un periodo d'oro per l'artista che ha messo a segno un tour di successo che ruota attorno alla sua carriera e alle sue canzoni più famose, oltre che al progetto celebrativo discografico “Fiorella”. Tre ore per 29 canzoni in scaletta - momenti immortalati anche dalla Radiovisione di RTL 102.5 - che si sono susseguite senza sosta mostrando ancora una volta una interprete unica e con tanta voglia di condividere la sua storia e il suo talento. E ora cosa accadrà? Per ora bocche tutte cucite ma non è detto che l’artista possa stupire ancora una volta con una scelta artistica coraggiosa.
Fiorella Mannoia, festa grande a Verona
E' stato un vecchio brano di Adriano Celentano “Un bimbo sul leone” ad aprire lo spettacolo, brano cui Fiorella è particolarmente legata visto che lo presentò a Castrocaro nel 1968. Poi via via tutti i suoi successi come “Caffè nero bollente”, “Le notti di maggio” ed Enrico Ruggeri che fu tra i primi grandi autori a credere in lei. I due hanno duellato sulle celebri “Quello che le donne non dicono” e l’intensa “I dubbi dell’amore”. Poi sono apparse anche Emma e Loredana Berté (che uscirà prossimamente con un doppio album prodotto da Fiorella) in duetto con “Non sono una signora”. E’ apparsa anche Alessandra Amoroso che non ha potuto cantare perché convalescente dopo una piccola operazione alle corde vocali ma la cantante ha speso parole d’affetto e stima: "Fiorella volevo dirti solo due cose. Innanzitutto volevo dirti che mi dispiace non essere qui con te perché, sai. Poi volevo dirti che io ti guardavo da qua giù come tutta la tua gente. Grazie per le emozioni che ci dai e per quello che fai, io ti dico grazie perché quando ha avuto bisogno di te ci sei sempre stata e io vorrei diventare un’artista come te".

Il pubblico si scalda anche con J-Ax che ha proposto la sua “Maria Salvador”, uno dei grandi successi radiofonici di questi ultimi mesi.

Bis affidati a “La casa in riva al mare” di Lucio Dalla e le immancabili “Via con me” e “Il cielo d’Irlanda” che chiudono il concerto in un tripudio di palloni colorati giganti, coriandoli e Fiorella che scende come una regina tra il suo pubblico giusto il tempo di un bacio, un selfie e un ballo.
Tags: fiorella mannoia

Share this story: