Giorgia Meloni sull’evasione di Artem Uss, grave quanto accaduto ne parlerò con Nordio

Giorgia Meloni sull’evasione di Artem Uss, grave quanto accaduto ne parlerò con Nordio

Giorgia Meloni sull’evasione di Artem Uss, grave quanto accaduto ne parlerò con Nordio Photo Credit: Fotogramma.it


Le parole della premier arrivate a margine della visita in Etiopia assicurano la volontà di fare chiarezza sul caso. L'opposizione chiede al governo di riferire in Parlamento

Un fatto abbastanza grave quello della fuga a Mosca del russo Artem Uss, detenuto in Italia, evaso dai domiciliari lo scorso 22 marzo, sul quale sicuramente ci sono anomalie e, per questo, di ritorno in Italia la presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, intende parlarne con il ministro della Giustizia, Carlo Nordio. "Sicuramente il fatto è abbastanza grave, mi riservo quanto torno di parlarne col ministro Nordio per capire bene come sono andate le cose, sicuramente ci sono anomalie. La principale anomalia credo sia la decisione della corte di appello di tenerlo ai domiciliari con motivazioni discutibili e di mantenerla anche quando c'era una decisione sull'estradizione, perché ovviamente in quel caso il rischio di una fuga diventa più evidente, quindi credo che il ministro abbia fatto bene ad avviare un'azione disciplinare e bisogna fare chiarezza" le parole della premier Giorgia Meloni.

NESSUNA SEGNALAZIONE DA INTELLIGENCE

Per Meloni il guardasigilli "ha fatto bene ad avviare un'azione disciplinare. Segnalo - ha proseguito Meloni - che non eravamo stati informati a livello di intelligence dalle altre intelligence sulla natura della figura (di Uss, ndr). Sapevamo che c'era una richiesta del Dipartimento di Stato americano per questioni di frode fiscale".

VERDI, GOVERNO FA SCARICABARILE

''Di chi sono le responsabilità per l'imbarazzante fuga dell'imprenditore russo Artem Uss? Il governo la smetta di fare lo scaricabarile: Nordio venga la prossima settimana in Parlamento a riferire perché è inammissibile che, di fronte al Paese e alla comunità internazionale, nessuno si assuma la responsabilità di quanto accaduto. Ed è imbarazzante lo scaricabarile del governo a cui stiamo assistendo''. Così, in una nota, il co-portavoce nazionale di Europa Verde e deputato di Alleanza Verdi e Sinistra, Angelo Bonelli.

DELLA VEDOVA, GOVERNO SPIEGHI AL PARLAMENTO

"Meloni annuncia che parlerà con Nordio del caso Artem Uss. Bene, ma non basta: avendo così tutte le informazioni, ci aspettiamo che il governo Meloni spieghi al Parlamento, rispondendo subito all'interrogazione di +Europa, come sia stata possibile l'incredibile fuga del cittadino russo ai domiciliari in attesa della estradizione negli Usa, che ha esposto l'Italia ad una figuraccia". Così su Twitter il deputato di +Europa Benedetto Della Vedova.


Argomenti

Artem Uss
Carlo Nordio
Evasione
Giorgia Meloni
Russia

Gli ultimi articoli di Redazione Web

  • Prende 5 in latino: abbandonata sul grande raccordo anulare di Roma dalla madre

    Prende 5 in latino: abbandonata sul grande raccordo anulare di Roma dalla madre

  • Zucchero presenta a RTL 102.5 “Overdose D’Amore World Tour”: «Sarà una grande festa negli stadi»

    Zucchero presenta a RTL 102.5 “Overdose D’Amore World Tour”: «Sarà una grande festa negli stadi»

  • Emis Killa: 15 anni di carriera, tutto sugli ospiti annunciati

    Emis Killa: 15 anni di carriera, tutto sugli ospiti annunciati

  • Carlo Acutis: la storia del giovane beato che diventerà santo

    Carlo Acutis: la storia del giovane beato che diventerà santo

  • PalaJova: Jovanotti annuncia il ritorno nei palazzetti nel 2025

    PalaJova: Jovanotti annuncia il ritorno nei palazzetti nel 2025

  • Fedez e la nuova ragazza: chi è e quanti anni ha? Visti mano nella mano a Montecarlo

    Fedez e la nuova ragazza: chi è e quanti anni ha? Visti mano nella mano a Montecarlo

  • Cambia l'Autovelox, oggi il decreto in Gazzetta Ufficiale. Salvini: "Basta fare cassa sulle pelle degli automobilisti"

    Cambia l'Autovelox, oggi il decreto in Gazzetta Ufficiale. Salvini: "Basta fare cassa sulle pelle degli automobilisti"

  • Formula 1. Charles Leclerc su Ferrari vince il Gp di Monaco

    Formula 1. Charles Leclerc su Ferrari vince il Gp di Monaco

  • Il prossimo 3 giugno partono gli incentivi per l'auto, pronto un miliardo

    Il prossimo 3 giugno partono gli incentivi per l'auto, pronto un miliardo

  • Festival del cinema di Cannes trionfa “Anora”, gioisce anche l’India con Kapadia

    Festival del cinema di Cannes trionfa “Anora”, gioisce anche l’India con Kapadia