Il messaggio agli Italiani di Sergio Mattarella, la Repubblica siamo noi. La Repubblica è nel senso di chi paga le tasse

31 dicembre 2022, ore 21:33

Il Presidente colpito dai troppi morti sulle strade italiane ai giovani chiede di non distruggere la vita per un momento di imprudenza. Di non cancellate il loro futuro

Ci sono ragioni concrete che nutrono la nostra speranza ma è necessario uno sguardo d'orizzonte, una visione del futuro. Lo ha detto il presidente Sergio Mattarella nel suo messaggio agli italiani di fine anno. "Dobbiamo stare dentro il nostro tempo, non in quello passato, con intelligenza e passione", ha aggiunto il capo dello Stato. Ricorre un richiamo alla responsabilità di tutti, il segnale dato dall’avere una donna a capo del governo, il ricordo del Papa Emerito. Mattarella ha sottolineato che la Repubblica siamo tutti noi, che la Repubblica è nel senso civico di chi paga le tasse.

Se il 2022 è stato l’anno della guerra che il presidente ha definito folle, l’augurio che il 2023 sia l’anno della fine delle ostilità. Di nuove generazioni ha parlato riferendosi all’Università, al lavoro e alla trasformazione digitale. Quindi l’appello ai giovani, il presidente colpito dalle troppe morti sulle strade, chiede loro di non distruggere la vita per un momento di imprudenza.

MATTARELLA, DOBBIAMO AVERE SPERANZA E VISIONE DEL FUTURO

La nostra capacità di reagire alla crisi generata dalla pandemia è dimostrata dall'importante crescita economica che si è avuta nel 2021 e nel 2022. Le nostre imprese, a ogni livello, sono state in grado, appena possibile, di ripartire con slancio: hanno avuto la forza di reagire e, spesso, di rinnovarsi. Le esportazioni dei nostri prodotti hanno tenuto e sono anzi aumentate. L'Italia è tornata in brevissimo tempo a essere meta di migliaia di persone da ogni parte del mondo. La bellezza dei nostri luoghi e della nostra natura ha ripreso a esercitare una formidabile capacità attrattiva. Dunque ci sono ragioni concrete che nutrono la nostra speranza ma è necessario uno sguardo d'orizzonte, una visione del futuro. Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel messaggio di fine anno, ha detto che malgrado tutto l'Italia ha resistito e ha ottenuto risultati che inducono alla fiducia.

Il messaggio agli Italiani di Sergio Mattarella, la Repubblica siamo noi. La Repubblica è nel senso di chi paga le tasse
PHOTO CREDIT: Fotogramma.it

LE REAZIONI

Nel corso di una telefonata al Presidente della Repubblica, che ha seguito il messaggio di Capodanno, il Presidente del Consiglio Giorgia Meloni ha espresso gratitudine per l'incoraggiamento a governare con la responsabilità che la difficoltà del momento esige, dopo le elezioni politiche che per la prima volta vedono una donna alla guida del Governo. Lo riferisce una nota di Palazzo Chigi. Un grande messaggio di pace, speranza e futuro, che ci piace soprattutto perché pone giovani, ambiente e lotta alle disuguaglianze al centro. Un messaggio di visione che conferma la straordinaria saggezza che ha portato il Parlamento unito a rieleggere il Presidente Mattarella per il nuovo settennato, ha affermato il segretario del Pd, Enrico Letta. Il leader di Italia Viva, Matteo Renzi, ha espresso grande apprezzamento, per il ministro delle infrastrutture, Matteo Salvini, la migliore risposta al Presidente Sergio Mattarella è l'impegno quotidiano per far correre l'Italia. Parole che confermano la sua guida saggia e illuminata, ha commentato la seconda carica dello Stato, il presidente del Senato Ignazio La Russa.

Tags: Discorso Fine anno, Messaggio, Presidente della Repubblica, Quirinale, Sergio Mattarella

Share this story: