Il Parlamento Europeo vota oggi il suo nuovo presidente, dopo David Sassoli, data per favorita Roberta Metsola

18 gennaio 2022, ore 09:33 , agg. alle 10:05

La candidata che al momento appare più forte è la vice presidente dell'Europarlamento, nota anche per il suo conservatorismo: la maltese Roberta Metsola; ieri ha ricordato lo scomparso David Sassoli, definendolo un leader e un amico

Le procedure di voto

La mattinata potrebbe portare già all'elezione del prossimo Presidente in queste ore. Se nessun candidato dovesse ottenere la maggioranza assoluta si procederebbe con altre due votazioni. Se nessuno risultasse eletto neanche al secondo e terzo turno ci sarebbe un ballottaggio tra i due più votati in un quarto e ultimo turno. A causa della pandemia, i deputati voteranno da remoto.  Il Presidente neo-eletto può pronunciare un discorso di apertura prima di presiedere l'elezione dei restanti membri dell'Ufficio di presidenza del Parlamento. Tutte le cariche elette nel Parlamento (presidente, vicepresidenti, questori, presidenti e vicepresidenti di commissioni e delegazioni) sono rinnovate ogni due anni e mezzo - all'inizio e a metà del mandato quinquennale. 

Ieri la commemorazione di David Sassoli

Ieri l'Aula del Parlamento Europeo ha ricordato lo scomparso Presidente  con un commosso omaggio. Una fotografia del giornalista e politico ha campeggiato fino a tarda sera all'ingresso dell'emiciclo a Strasburgo. Nei banchi anche il Presidente del Consiglio Mario Draghi; il segretario del Pds Enrico Letta ha ricordato le battaglie civili di Sassoli mentre la candidata alla successione numero uno, la maltese Roberta Metsola lo ha definito:" un leader, un campione, un amico".


Tre donne candidate

La favorita appare Roberta Metsola del Ppe, attuale vicepresidente. Avvocata maltese, 43 anni (che compie oggi),  è specializzata in diritto comunitario. Ha lavorato come addetta alla cooperazione legale e giudiziaria all'interno della Rappresentanza permanente di Malta presso l'Ue. E' stata la prima maltese a diventare vice presidente del Parlamento europeo. In seguito alla morte di David Sassoli, avvenuta l'11 gennaio scorso, ricopre l'incarico di presidente a interim. E' in politica fin da giovane. Fu candidata, senza successo, alle elezioni europee del 2004 e del 2009. Nel 2013 prese il seggio di Simon Busuttil, dimessosi per essere stato eletto al Parlamento maltese. Alle elezioni europee del 2014 e del 2019 venne rieletta, risultando in entrambi i casi la più votata del suo partito. Le vengono contestate posizioni conservatrici e anti-abortiste. E' sposata con un finlandese (lingua che parla correntemente oltre all'italiano) e ha quattro figli.

Alice Bah Kuhnke - Verdi/AleSvedese di 51 anni, figlia di padre gambiano e madre svedese. Alla fine degli anni Ottanta è stata una delle migliori velociste del Paese, specializzata nei duecento metri. Negli anni Novanta ha condotto diversi programmi televisivi. L'impegno in politica emerge nel 1994 con il suo attivismo per il referendum di adesione della Svezia all'Ue. Nel 2014 è stato nominata ministra della Cultura e della democrazia nel governo. Oltre al suo ruolo nel governo, dal 2016 ha rappresentato il Partito dei Verdi nella formazione verde europea. Nel 2019, si è dimessa da ministro per guidare la lista del suo partito alle elezioni europee. In parlamento, da allora è stata vicepresidente del gruppo Verdi-Alleanza libera europea (Verdi/Ale), sotto la guida dei copresidenti Ska Keller e Philippe Lamberts. è sposata con l'attore e cantante Johannes Bah Kuhnke, con il quale ha tre figlie.

 Sira Rego - La Sinistra Gue. Politica spagnola, 49 anni, affiliata al Partito comunista spagnolo. E' stata eletta al Parlamento europeo nel 2019

 Il candidato del gruppo dei conservatori e riformisti alla presidenza dei Parlamento europeo, il polacco Kosma Zlotowski, si è ritirato, poco prima delle votazioni.

Il Parlamento Europeo vota oggi il suo nuovo presidente, dopo David Sassoli,  data per favorita Roberta Metsola
Tags: RobertaMetsola, DavidSassoli, EU

Share this story: