L’intelligenza artificiale arriva ai Grammy Awards: il duetto fake tra The Weeknd e Drake potrebbe vincere due premi

L’intelligenza artificiale arriva ai Grammy Awards: il duetto fake tra The Weeknd e Drake potrebbe vincere due premi

L’intelligenza artificiale arriva ai Grammy Awards: il duetto fake tra The Weeknd e Drake potrebbe vincere due premi Photo Credit: agenziafotogramma.it


Heart On My Sleeve, feat tra The Weeknd e Drake creato dall’artista Ghostwriter con l’uso dell’intelligenza artificiale, è stato sottoposto al vaglio della Recording Academy per Miglior Canzone Rap e Canzone dell’Anno

L’intelligenza artificiale potrebbe arrivare ai Grammy Awards 2024. Qualche mese fa era esploso sui social il brano Heart On My Sleeve: un feat tra Drake e The Weekend che ha collezionato milioni di ascolti. L’unico problema è che nessuna delle due star ha effettivamente registrato la traccia né ha dato il consenso per l’utilizzo della propria voce: la hit è stata scritta e prodotta dall’artista nascosto sotto l’alias Ghostwriter, che ha poi replicato le voci dei due cantanti con l’utilizzo dell’IA. La canzone è stata adesso sottoposta al vaglio della Recording Academy per essere candidata come Miglior Canzone Rap e Canzone dell’Anno alla sessantaseiesima edizione dei Grammy.

COSA DICE LA RECORDING ACADEMY SULL’USO DELL’IA

È stata scritta da un umano e per questo candidabile”. A chiarire i dubbi circa la trasparenza dell’operazione Heart On My Sleeve ai Grammy Awards è stato Harvey Mason jr, CEO della Recording Academy. A inizio anno l’organizzazione che conferisce i prestigiosi premi dell’industria musicale aveva reso note le linee guida circa l’utilizzo dell’intelligenza artificiale: “Solamente artisti umani possono essere considerati per la candidatura”. L’unica parte di un brano che può quindi essere tenuta in conto per accedere alla nomination è quindi quella prodotta direttamente dall’uomo: seppure le voci che cantano Heart On My Sleeve sono artificiali, testo e musica sono frutto del lavoro di Ghoswriter e per questo candidabili ai Grammy. Se effettivamente la hit avrà la possibilità di portarsi a casa i due premi sarà svelato il 10 novembre, giorno in cui l’Academy comunicherà tutte le nomination.


I PERICOLI PER L’INDUSTRIA

Mentre negli scorsi mesi gli artisti hanno sollevato numerose preoccupazioni circa i deep fake musicali, sempre più diffusi (e realistici) su TikTok, le case discografiche stanno tentando di capire come monetizzare il fenomeno. Sarebbe infatti in corso un accordo tra Universal Music Group e Google per la cessione e l’utilizzo delle voci delle star, finalizzate alla creazione di musica inedita: gli artisti avrebbero la possibilità di aderire al progetto, utilizzando in caso i contenuti generati artificialmente per i loro brani. Si tratta di un cambio di passo nell’industria che apre a scenari inediti. Allo stato attuale, l’utilizzo indiscriminato dell’IA per simulare voci di cantanti già noti è un pericolo per gli interpreti stessi: ad essere protetti dal diritto d’autore sono infatti solamente testo e musica. Gli artisti rischiano quindi di perdere il controllo creativo sui brani e, soprattutto, sulle parole che cantano. La vicenda di Heart On My Sleeve lo dimostra: The Weeknd, da anni “in guerra” con la Recording Academy per la sua ripetuta esclusione dalla manifestazione, potrebbe adesso arrivare ai Grammy – o almeno, la sua voce potrebbe farlo - con un brano che non ha né scritto, né cantato né ovviamente approvato. “Non riusciremo a capire cosa è stato creato dall’intelligenza artificiale e cosa dagli esseri umani. Tutto diventerà molto confuso e penso che potremmo guardare indietro al 2023 come all’ultimo anno in cui gli uomini hanno davvero dominato la scena musicale”, è l’avvertimento lanciato Brian May, chitarrista dei Queen, in una recente intervista.



Argomenti

Drake
Grammy Awards
Heart On My Sleeve
IA
Intelligenza Artificiale
The Weeknd

Gli ultimi articoli di Benedetta Mannucci

  • Elodie sta per annunciare il primo tour negli stadi

    Elodie sta per annunciare il primo tour negli stadi

  • Beyoncé, un gruppo di New Orleans l'ha accusata di aver violato il diritto d'autore

    Beyoncé, un gruppo di New Orleans l'ha accusata di aver violato il diritto d'autore

  • Sanremo, Carlo Conti conduttore e direttore artistico delle prossime due edizioni

    Sanremo, Carlo Conti conduttore e direttore artistico delle prossime due edizioni

  • Tedua, svelati i feat di "Paradiso", il nuovo album in uscita venerdì

    Tedua, svelati i feat di "Paradiso", il nuovo album in uscita venerdì

  • Måneskin, il ritorno live a Città del Messico tra le voci di scioglimento

    Måneskin, il ritorno live a Città del Messico tra le voci di scioglimento

  • Billie Eilish, fuori il terzo album "Hit Me Hard and Soft"

    Billie Eilish, fuori il terzo album "Hit Me Hard and Soft"

  • Fabio Rovazzi e il furto del telefono: “Tutto finto, una strategia per lanciare il nuovo singolo”

    Fabio Rovazzi e il furto del telefono: “Tutto finto, una strategia per lanciare il nuovo singolo”

  • Eurovision 2024, la Rai si scusa per la diffusione dei dati del televoto: “Errore tecnico”. Israele nuova favorita per la vittoria

    Eurovision 2024, la Rai si scusa per la diffusione dei dati del televoto: “Errore tecnico”. Israele nuova favorita per la vittoria

  • Eurovision 2024, è il giorno di Angelina Mango. Fischi alle prove di Israele

    Eurovision 2024, è il giorno di Angelina Mango. Fischi alle prove di Israele

  • Eurovision 2024, questa sera la prima semifinale: tutto quello che c’è da sapere

    Eurovision 2024, questa sera la prima semifinale: tutto quello che c’è da sapere