La Germania al voto per decidere il successore di Angela Merkel, testa a testa tra Cdu-Csu e Spd

25 settembre 2021, ore 10:41 , agg. alle 11:12

Oltre ai due principali partiti, in testa nei sondaggi, sarà presente alle elezioni anche il partito dei Verdi

Ancora poche ore e la Germania sarà chiamata a scegliere chi dovrà prendere il posto di Angela Merkel, che dopo quasi sedici anni di cancellierato ha deciso di non ricandidarsi per un quinto mandato. La sfida questa volta è a tre: dopo anni di dominio dei due principali partiti tedeschi, l'unione Cdu-Csu e Spd, comunque in testa nei sondaggi, il partito dei Verdi prenderà parte attiva alla competizione in maniera più forte rispetto al passato. Secondo le ultime rilevazioni, sarà un testa a testa tra l'unione Cdu-Csu, stimata al 25%, e la Spd, al 26% delle preferenze. Le elezioni in programma domenica 26 settembre per sancire l'inizio dell'era post Merkel.


I candidati

Tra coloro i quali sono stati protagonisti della lunga era di Angela Merkel alla guida della Germania c'è anche Olaf Scholz, attuale vice cancelliere e ministro delle Finanze, che nell'agosto del 2020 è stato scelto dal partito socialdemocratico come candidato alla cancelleria. Numero due di Angela Merkel dal 2018, è stato ministro del Lavoro nel primo governo della Merkel tra il 2007 e il 2009, per poi diventare sindaco di Amburgo. Dall'altro lato, sempre tra i partiti più quotati secondo le proiezioni, c'è Armin Laschet, il candidato dei partiti gemelli dell'Unione cristiano democratica e dell'Unione cristiano sociale, Cdu e Csu. Nominato presidente del Land di Renania Settentrionale-Vestfalia dal 2017, Laschet si è guadagnato la presidenza dell'Unione cristiano democratica lo scorso aprile dopo una lunga fase di stallo e diversi rinvii dovuti all'emergenza pandemica. La sua figura porta continuità rispetto agli anni di guida Merkel, mantenendo posizioni centriste e di stampo europeista. A contendersi la cancelleria tedesca c'è anche Annalena Baerbock, leader dei Verdi insieme Robert Habeck. Baerbock è la sfidante più giovane a partecipare alla competizione elettorale, pur non avendo esperienze di governo. "Propongo il rinnovamento, gli altri promuovono lo status quo", aveva dichiarato.

La Germania al voto per decidere il successore di Angela Merkel, testa a testa tra Cdu-Csu e Spd

La sfida climatica e la minaccia hacker

A due giorni dalle elezioni, nuove manifestazioni di Fridays for future si sono tenute in Germania affinché fosse possibile fare pressione sui candidati per far prendere loro impegni stringenti in tema di lotta al cambiamento climatico. Presente ai cortei anche Greta Thunberg, che il primo ottobre sarà in Italia. Intanto, l'Unione europea ha condannato i presunti attacchi informatici di origine russa che avrebbero preso di mira alcuni paesi tra cui anche la Germania al voto. "Alcuni Stati membri dell'unione hanno osservato attività informatiche dannose" ha affermato l'alto rappresentante Josep Borrell. "Tali attività sono inaccettabili in quanto cercano di minacciare la nostra integrità e sicurezza, i valori e i principi democratici e il funzionamento fondamentale delle nostre democrazie".

Tags: Angela Merkel, Cdu, Csu, Elezioni, Germania, Merkel, Spd

Share this story: